sabato 18 settembre 2021

Torna il Global Change Award per la moda sostenibile

Il 20 ottobre 2021 scade il premio creato da H&M Foundation creato per la  ricerca di progetti che contribuiscano a cambiare la moda proponendo un sistema sempre più circolare e positivo per il pianeta

H&M Foundation apre le candidature al premio Change Award 2022 per progetti in grado di trasformare l’industria della moda e che contribuiscano a cambiare il settore verso un sistema sempre più circolare e positivo per il pianeta, con un’attenzione ai beni comuni: terra, acqua, oceani, clima e biodiversità. Ai vincitori spetta  un premio di 1 milione di euro.

Erik Bang, Innovation Lead di H&M Foundation, afferma:”Concentrandoci su terra, acqua, oceani, clima e biodiversità favoriremo un vero cambiamento per la moda, trasformandola in un’industria più positiva per il pianeta. Credo che ci siano tantissimi progetti creativi pronti per essere implementati, c’è una speranza reale che l’industria della moda possa diventare veramente sostenibile. Siamo davvero entusiasti di vedere le proposte che riceveremo mentre ci prepariamo a lanciare questo nuovo obiettivo”.

Il Global Change Award è stato creato infatti nel 2015 dalla non-profit H&M Foundation, in collaborazione con Accenture e Kth Royal Institute of Technology. Il premio, dal suo esordio, ha attirato più di 20mila partecipanti e diversi vincitori hanno collaborato con importanti esperti del settore.

Una giuria di esperti selezionerà cinque vincitori che si divideranno un premio totale di 1 milione di euro e avranno accesso al Gca Impact Accelerator della durata di un anno. Quest’ultimo è progettato per consentire lo scaling accelerato delle idee e garantire ai vincitori coaching e supporto. Il periodo per poter inviare la propria candidatura va dal 25 agosto 2021 al 20 ottobre 2021 e i vincitori saranno annunciati ad aprile 2022.

“Il settore dell’abbigliamento ha urgente bisogno di trovare soluzioni che cambino il pianeta. Vogliamo contribuire ad accelerare questo processo, sostenendo le innovazioni in fase embrionale e rendendole disponibili su un mercato più ampio”, dice Karl-Johan Persson, membro del consiglio di amministrazione di H&M Foundation e presidente di H&M Group.