giovedì 26 maggio 2022

Transak supporta Apple Pay come opzione di pagamento per rendere più accessibili a tutti le criptovalute

Transak trasforma in realtà uno dei metodi di pagamento più ambiti

MIAMI–(BUSINESS WIRE)–Transak, una singola integrazione che consente alle applicazioni di accettare depositi e prelievi ‘da valute legali a criptovalute’ effettuati da una base globale di utenti, oggi annuncia che Apple Pay ora figura tra le opzioni di pagamento supportate dalla procedura on-ramp dell’azienda per le valute fiat.


Apple Pay, tra i più diffusi metodi di pagamento disponibili, attualmente annovera 507 milioni di utenti registrati e, dato che Apple detiene al momento quasi il 16% della fetta di mercato globale degli smartphone, era evidente che si trattava di una funzionalità necessaria per proseguire con la missione di Transak: garantire l’accessibilità e la semplicità di utilizzo del Web3. Quando un utente decide di effettuare un acquisto tramite Transak può inserire l’importo dell’acquisto, selezionare Apple Pay come opzione di pagamento preferita e confermare in tutta semplicità l’autorizzazione alla transazione tramite Touch ID.

“I nostri partner sanno perfettamente che Apple Pay era una funzionalità imprescindibile per la massima fluidità possibile di queste transazioni”, ha commentato Sam Watts, responsabile prodotti presso Transak. “L’aggiunta di questa funzionalità rappresenta solo una piccola tessera del puzzle che punta a rendere accessibili le applicazioni del Web3, ma Transak è entusiasta di continuare a creare questi componenti basilari e di renderli disponibili tramite semplici integrazioni per gli sviluppatori”.

Anche se per gli utenti degli iPhone l’utilizzo di Apple Pay è davvero una serie di operazioni lineari, questa esperienza utente (UX) consente una maggior sicurezza e riduce il rischio di storni degli addebiti, dato che l’acquirente deve approvare la transazione prima che venga perfezionata.

“Obiettivo di Transak è offrire al pubblico un servizio accurato per rendere autentiche le attività finanziarie e le operazioni sulle criptovalute”, ha dichiarato Sami Start, CEO di Transak. “Credo che sia solo il primo dei tanti e fantastici miglioramenti per il 2022 che porterà altri nativi del Web2 nella realtà del Web3”.

Transak ha in programma il lancio globale di questa funzionalità nel secondo trimestre 2022 e continuerà ad apportare ulteriori migliorie, come l’aggiunta di altri metodi di pagamento internazionali, l’ottimizzazione della registrazione dei nuovi utenti e metodi più potenti e flessibili per l’integrazione di Transak nelle dapp. Per ulteriori informazioni visitare il sito www.transak.com.

Informazioni su Transak

Transak è una singola integrazione che consente alle applicazioni di supportare le procedure on-ramp ‘da valute legali a criptovalute’ effettuate da una base globale di utenti. Questo è reso possibile dall’offerta di metodi di pagamento fiat basati sulle API per l’on-ramp di oltre 100 criptovalute e dall’eliminazione della complessità delle procedure KYC sugli utenti, del monitoraggio del rischio e della conformità, dei metodi di pagamento e del supporto clienti. Il widget di Transak è integrabile in un’app tramite poche righe di codice. Transak è supportato dai principali nomi del segmento venture capital (VC), come Consensys, ed è certificato dal programma di accelerazione Tachyon. Per ulteriori informazioni seguire Transak su Twitter o LinkedIn, oppure visitare il sito https://transak.com/.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Contacts

Contatto con i media
Sofia Coon

sofia.coon@transak.com


La responsabilità editoriale del presente articolo è di Business Wire

Leggi l’articolo originale su businesswire.com