domenica 01 novembre 2020

“Un invito aperto a inquinare”: il miliardario Tom Steyer sull’EPA che consente alle aziende di auto-monitorarsi durante la pandemia di coronavirus

L’ex presidente presidenziale democratico Tom Steyer non è troppo contento del declino temporaneo delle leggi ambientali dell’Agenzia per la protezione ambientale (EPA) in mezzo alla pandemia di coronavirus, definendolo un “invito aperto a inquinare . “

Giovedì, l’EPA ha annunciato che le società saranno ora responsabili del monitoraggio il loro inquinamento dell’aria e dell’acqua in tutta la COVID – 19 pandemia. L’agenzia ha anche affermato di non aspettarsi multe o sanzioni “per non conformità con gli obblighi di monitoraggio e comunicazione di routine.”

“[B] ut [it] si aspetta operatori di sistemi idrici pubblici per continuare a garantire la sicurezza delle nostre forniture di acqua potabile “, ha affermato l’EPA in una dichiarazione giovedì.

In circostanze normali, le società sono tenute a presentare rapporti di routine quando rilasciano determinati livelli di inquinamento nell’aria o nell’acqua. Ora, l’EPA sta permettendo alle aziende di rinunciare a presentare tali rapporti di routine, se hanno una ragione legittima per non essere in grado di farlo, dice un portavoce.

L’EPA ha detto la nuova politica è temporanea ed è uno sforzo per aiutare le aziende a corto di personale a causa del COVID – 19 pandemia, nonché per alleviare le richieste del personale EPA nel rispondere alle domande di monitoraggio di routine.

Tuttavia Steyer, una siepe autoprodotta fonda il miliardario diventato ambientalista, racconta CNBC Make It , pensa che l’agenzia stia solo usando COVID – 19 come scusa per sbarazzarsi del tutto delle regole ambientali critiche. Steyer indica la storia dell’amministrazione Trump di che riporta indietro innumerevoli regole ambientali per far prosperare le imprese da quando sono entrati alla Casa Bianca a 2016.

“Penso che sia disonesto. I penso che sia chiaramente un invito aperto a inquinare “, afferma Steyer.

” Chiunque abbia trascorso del tempo con le famiglie in cui le persone sono morte a causa dell’inquinamento “, dice, sa .

Ad esempio, secondo lo studio dello scorso aprile negli Atti della National Academy of Sciences, più di 100, 000 Gli americani muoiono ogni anno di infarti, ictus e altre malattie causato dall’inquinamento atmosferico causato da fabbriche e autoveicoli.

I regolamenti non sono “una cosa banale [or] una fastidiosa regola burocratica in cui una persona a punta Washington, DC ha inventato. Queste sono le regole per proteggere th La sicurezza e la vita dei cittadini americani, in particolare degli americani a basso reddito. Gli americani particolarmente neri “, aggiunge Steyer.

L’idea di aziende che producono sostanze chimiche pericolose che monitorano il proprio inquinamento è semplicemente sbagliata, dice.

In risposta, un portavoce dell’EPA dice a Make It che la nuova politica non consente in alcun modo alle aziende di inquinare.

“Non è una nazione rinuncia alle norme ambientali. Per situazioni al di fuori del monitoraggio e dei rapporti di routine, l’agenzia ha riservato le proprie autorità e prenderà la pandemia in conto caso per caso “, ha aggiunto un portavoce dell’EPA.

Inoltre, l’EPA afferma che la nuova politica non afferma che le società possono utilizzare il COVID – 19 la pandemia come scusa per superare i limiti di inquinamento in permessi, regolamenti e statuti

L’EPA afferma che si aspetta che le entità regolamentate come le compagnie petrolifere e farmaceutiche rispettino tutti gli obblighi e, in caso contrario, l’EPA prenderà nuovamente in considerazione azioni su un caso per caso base, mentre tiene conto dell’attuale crisi pandemica nel determinare una risposta appropriata.

Inoltre, se un’azienda presenta un rischio acuto o una minaccia imminente durante questo periodo, l’EPA si aspetta la società di informare loro e i funzionari autorizzati affinché possano affrontare il rischio, ha aggiunto il portavoce.

Per settimane, il L’EPA è stata sotto pressione da un certo numero di industrie, , compresa l’industria petrolifera , per sospendere alcune normative ambientali a causa del pandemia.

Attivo Marzo 20, i dirigenti del gruppo dell’industria petrolifera e del gas all’American Petroleum Institute (API) hanno scritto il presidente Donald Trump e l’EPA che chiede un sollievo temporaneo su regolamenti come la tenuta dei registri, l’addestramento e altri requisiti di non sicurezza, secondo la lettera. è un’idea “terribile”.

“Penso che stiano cercando di usare COVID – 19 come copertura per sbarazzarsi delle regole ambientali critiche, “afferma Steyer.

” Durante questo straordinario periodo, l’EPA ritiene che sia più importante per le strutture garantire che le loro apparecchiature di controllo dell’inquinamento rimangano attive e funzionanti e che le strutture funzionino in sicurezza, piuttosto che tutti i campionamenti e le relazioni di routine “, un portavoce dell’EPA ha detto a Make It in risposta. “È una politica temporanea e terminerà quando questa crisi sarà passata.”

Non è stata fissata una data per quanto tempo sarà in vigore la politica temporanea.

Check-out: Le migliori carte di credito di 2020 potrebbe farti guadagnare oltre $ 1, 000 tra 5 anni

Da non perdere:

Warren Buffett, Tom Steyer concordano consigli per le persone che vogliono iniziare a investire senza molti soldi

Perché presto ci saranno tonnellate di carta igienica e quali alimenti potrebbero essere scarsi, secondo gli esperti della catena di approvvigionamento

Scorte di coronavirus: non sprecare i tuoi soldi su questi oggetti, secondo un pianificatore pandemico

Articolo originale di CNBC