venerdì 24 settembre 2021

Un Terrell Davis “scoraggiato” ha quasi abbandonato la sua prima stagione della NFL: “L’unico modo in cui fallisci davvero è smettere”

Chiunque metta in discussione i propri talenti o abilità quando si intraprende una nuova carriera può trarre conforto in questo fatto: anche i futuri Hall-of-Famers hanno dei dubbi.

Questo include Terrell Davis, l’ex stella di Denver Broncos che corre indietro e NFL MVP, che ha vinto due Super Bowls nel 1990S. Davis, che è stato inserito nella Hall of Fame della NFL in 2017 dopo essersi precipitato per più di 7, 600 yarde in una carriera di sette anni, ha quasi lasciato il calcio prima ancora di giocare il suo primo gioco NFL in 1995.

All’epoca, Davis era un shermo sorteggio al sesto round che entrava nella sua stagione da rookie nella NFL. Stava cercando di vincere un lavoro quando i Broncos iniziarono a correre indietro, ma entrò nella preseason come sesta corda della squadra in posizione. Davis sentiva anche che non aveva abbastanza tempo per giocare in preseason per dimostrare il suo talento ai suoi allenatori, l’ormai 47 -all’anno Hall-of-Famer ha detto all’imprenditore Marcus Lemonis in una recente intervista su Instagram Live.

Quando i Broncos si recarono a Tokyo per la seconda partita di preseason della squadra, una partita di esibizione contro il San Francisco 49 Quindi, Davis si è così scoraggiato nelle pratiche che hanno portato al gioco che ha quasi lasciato la squadra e è tornato negli Stati Uniti, ha detto a Lemonis, che è l’ospite della CNBC ” The Profit. “

” Ho quasi lasciato il campo di addestramento quando ero a Tokyo, in Giappone in preseason perché non avevo l’opportunità di mostrare loro cosa potevo fare “, Ha detto Davis a Lemonis. “Mi sembrava solo che non fosse per me. Avevano ragazzi più veloci che erano meglio di me in quel momento, e mi sono un po ‘scoraggiato, quindi volevo smettere.”

Tuttavia, mentre Davis era pronto a terminare la sua carriera nella NFL prima ancora che iniziasse, i piani di fuga del ritorno erano in realtà ostacolati da una barriera linguistica impenetrabile.

“Fortunatamente, il mio giapponese non era così buono e non sono riuscito a lasciare un volo dal Giappone per smettere”, ha detto Davis a Lemonis. In effetti, in una precedente intervista radiofonica con ESPN in 2019, Davis ha affermato in particolare di aver cercato di organizzare un volo di ritorno attraverso il concierge del suo hotel a Tokyo, ma l’hotel l’impiegato non parlava inglese e Davis non parlava giapponese.

Quindi Davis rimase bloccato a Tokyo, dove alla fine decise di tornare in squadra in tempo per il gioco pre-stagione.

“L’ho superato”, ha detto Davis a Lemonis, notando che ha finito per affrontare un gioco a squadre speciali che gli ha fatto guadagnare il favore degli allenatori del Broncos, potenziando La fiducia di Davis mentre gli guadagnava più tempo nei giochi successivi.

“Quel gioco ha cambiato [the] l’intera traiettoria della mia carriera”, ha detto Davis a Lemonis.

In effetti, dopo aver deciso di rimanere con la sua carriera calcistica, Davis avrebbe continuato a sfidare le probabilità e avrebbe vinto un lavoro di partenza con i Broncos per iniziare la stagione. Quell’anno, Davis scoppiò con oltre 1, 100 corse veloci e sette atterraggi.

MIAMI, FL – GENNAIO 31: Terrell Davis # 30 dei Denver Broncos porta la palla contro gli Atlanta Falcons durante il Super Bowl XXXIII gennaio 31, 1999 al Pro Player Stadium di Miami, in Florida. I Broncos hanno vinto il gioco 35 – 19.

Focus sullo sport | Getty Images Sport | Getty Images

Davis ha poi continuato a formare il team Pro Bowl della NFL in ciascuna delle prossime tre stagioni e vincere il premio MVP del campionato in 1998, un anno in cui divenne solo il quarto giocatore NFL al momento a correre per oltre 2, 000 iarde in una stagione.

Una serie di infortuni al ginocchio ha interrotto la carriera di Davis poco dopo sette stagioni nella NFL, ma il suo successo sul campo gli ha fatto guadagnare ancora $

milioni di stipendi e bonus per la sua carriera nella NFL, secondo Spotrac, insieme a un posto nella Hall of Fame della NFL.

Ora Davis gestisce la sua piccola impresa chiamata Defy – che produce bevande sportive a base di CBD – sconsiglia a tutti di rinunciare ai propri sogni.

“L’unico modo in cui fallisci davvero è smettere”, ha detto Davis a Lemonis. “Se ci provi e non funziona, non è un fallimento. È una lezione.”

Davis ha raccontato la storia di aver quasi lasciato il calcio dopo che Lemonis ha chiesto lui per descrivere un punto basso della sua carriera quando ha considerato la rinuncia.

Lemonis è un imprenditore milionario che si è fatto da sé e il CEO di Camping World, che in “The Profit” cerca di aiutare i proprietari di piccole imprese in difficoltà a cambiare le loro fortune. Come tale, Lemonis ha chiesto a Davis il suo consiglio ai proprietari di piccole imprese che stanno attualmente lottando in mezzo alla pandemia di coronavirus.

Prima di tutto, Davis ha detto, è perfettamente normale avere pensieri di arrendersi. “Dico sempre alla gente, ‘Se non hai pensato di smettere almeno mille volte durante il processo, allora qualcosa non va, tipo, non stai lavorando abbastanza duramente'”, ha detto.

Davis ha aggiunto che la sua carriera è stata “sfidare le probabilità” e il suo consiglio per tutti i proprietari di piccole imprese che sono attualmente preoccupati di come sopravviveranno le loro società è di “continuare a combattere, non mollare mai. “

” In questo momento, siamo tutti sfidati in questo clima … “Davis ha detto a Lemonis. “Continua a marciare attraverso tutte queste avversità. Ecco di cosa tratta lo sport [and], questo è ciò che riguarda gli affari.”

È importante credere in te stesso e nella tua capacità di superare le sfide che tutti gli imprenditori devono affrontare in questa incerta economia.

“Ponetevi la domanda: ‘Perché non io? Perché non posso essere io a farcela? tutto questo? ‘”disse Davis. “Se credi in te stesso e credi in quello che stai facendo, e ti attieni ad esso, accadranno cose buone.”

Check-out: Le migliori carte di credito di 2020 potrebbero farti guadagnare oltre $ 1, 000 tra 5 anni

Da non perdere :

NFL Hall-of-Famer Terrell Il consiglio di Davis ai giovani atleti: “Scrivi i tuoi assegni”

Tom Brady “non era sicuro che sarebbe stato redatto affatto” prima del 2000 Draft NFL

Ti piace questa storia? Iscriviti a CNBC Make It su YouTube!

Articolo originale di CNBC