martedì 15 giugno 2021

Una guida alla scelta del miglior abbronzante senza sole

Con l’estate dietro l’angolo e la socializzazione all’aperto che presto tornerà sulle carte, è ora di mettere via i caldi maglioni e le sciarpe invernali e lasciare il posto a pantaloncini, gonne, gilet e ogni sorta di altro abbigliamento per il clima caldo – quale scusa migliore per festeggiare un guardaroba firmato completamente nuovo?

Ma, se dopo mesi di chiusura in casa ti senti meno che pronto a scoprire la pelle, allora potresti prendere in considerazione l’implementazione un regime di abbronzatura per creare un colorito sano.

Sebbene non si possa negare che un’abbronzatura dorata fa sembrare quasi chiunque più sano e pieno di vitalità, l’esposizione ai dannosi raggi UV del sole può fare un certo numero di la tua pelle – e passare ripetutamente del tempo all’aperto senza un fattore di protezione solare di qualità può provocare segni prematuri dell’invecchiamento come linee sottili e rughe – oltre a danni del sole. Nella peggiore delle ipotesi, ti metti anche a rischio di cancro della pelle se non prendi le giuste precauzioni, ma anche coloro che applicano SPF spesso non lo fanno in modo abbastanza coerente da evitare danni alla pelle.

Se in precedenza ti è piaciuto concederti una buona seduta di lettini per ottenere la tua abbronzatura annuale – con o senza SPF – ti stai esponendo a un rischio simile – e seguendo ripetuti avvertimenti di medici e dermatologi sul potenziale rischi, ci stiamo orientando sempre più verso alternative senza sole.

Oggigiorno non potrebbe essere più facile ottenere il risultato desiderato senza esporre la tua pelle a un singolo raggio UV e con una miriade di lozioni abbronzanti, mousse, spray, salviettine e tamponi senza sole tra cui scegliere, hai praticamente l’imbarazzo della scelta.

Ma se il pensiero dell’autoabbronzatura a casa ti fa venire gli incubi le esperienze striate e arancioni che hai avuto negli anni passati, quindi stai certo che le cose hanno fatto molta strada da allora. Le lussuose abbronzature senza sole di oggi sono dorate e brillano di salute, senza sbavature o sbavature in vista. E sono finiti anche i giorni delle mani e dei piedi macchiati, quindi se non li provi da un po ‘, ora è il momento perfetto.

Navigare tra i diversi tipi di abbronzanti senza sole può sembrare un campo minato e sapere quale tipo scegliere può presentare un vero enigma. Quindi, abbiamo chiesto agli esperti di Happy Tans di demistificare come distinguere le tue formule e trovare l’autoabbronzante perfetto per te.

Scegli la tua formula Idratanti autoabbronzanti Se sei un fan di un approccio sottile e modulabile e hai tutto il tempo per ottenere l’aspetto desiderato, allora le creme autoabbronzanti sono un’ottima scelta. Con una concentrazione inferiore di diidrossiacetone (DHA), l’ingrediente attivo negli abbronzanti senza sole, ti consentono di aumentare la tua perfetta intensità di colore in diverse applicazioni, lasciandoti con un colorito sano. Un’ottima scelta per ottenere solo un accenno di colore, che puoi utilizzare quotidianamente per mantenere l’abbronzatura per tutta l’estate – e il tutto senza alcun timore di striature o sbavature.

Salviettine abbronzanti Veloce e facile da usare, le salviettine abbronzanti – o salviettine – sono state pre-imbevute di autoabbronzante per te, quindi tutto ciò che hai da fare è togliere il dito e scorrere! Sono un modo rapido e conveniente per ricaricare la tua abbronzatura, sono disponibili in diverse opzioni di intensità, ma vale la pena notare che queste non sono l’opzione più rispettosa dell’ambiente poiché le salviettine sono spesso non biodegradabili e contengono microplastiche.

Lozioni e creme autoabbronzanti La forma originale dell’abbronzante senza sole ha subito una notevole trasformazione sin dai primi anni e le formule di oggi sono spesso colorate in modo da poter vedere se si è perso un punto e ritoccarlo prima del il prodotto ha assorbito. Disponibili in una gamma di diverse tonalità e intensità, anche questi sono spesso costruibili a strati, quindi puoi applicare una seconda mano se non sei completamente soddisfatto della prima.

Mousse e gel autoabbronzanti Una scelta preferita per molti ex utilizzatori di lozioni grazie alla loro consistenza e consistenza leggera e al rapido tempo di asciugatura, mousse e gel sono diventati sempre più popolari negli ultimi anni, ma tieni presente che poiché impiegano così poco tempo ad assorbire, devi agire in fretta. Ancora una volta, la copertura è modulabile e puoi applicare tutti gli strati che desideri per ottenere l’effetto desiderato.

Suggerimenti per l’applicazione Prenditi il ​​tuo tempo Quando si tratta di applicare effettivamente l’autoabbronzante, assicurati di aver dedicato molto tempo al processo per assicurarti di poter ottenere il miglior risultato possibile. Cercare di fare il lavoro in fretta è destinato a provocare errori, quindi dagli il tempo, la cura e l’attenzione ai dettagli necessari piuttosto che farlo come ultima cosa prima di uscire per l’ultimo evento sul tappeto rosso.

Depilare o radersi il giorno prima Depilare o depilare l’area il giorno prima abbronzatura in modo da avere una superficie liscia con cui lavorare. Farlo lo stesso giorno senza concedere alla pelle il tempo necessario per calmarsi in seguito può influire sui risultati e la rasatura o la ceretta in seguito può rimuovere il prodotto, annullando tutto il tuo duro lavoro e risultando in quelle macchie e striature tanto temute.

Non sottovalutare mai l’importanza dell’esfoliazione L’esfoliazione è un passaggio fondamentale quando si tratta di ottenere un’abbronzatura liscia e uniforme senza sole. Dare alla tua pelle un buon esfoliante eliminerà le cellule morte della pelle per darti una tela bianca e una superficie liscia con cui lavorare, assicurando che il tuo prodotto vada avanti in modo più fluido. Non affrontare eventuali macchie secche prima della sessione di autoabbronzatura e puoi essere certo che anche l’abbronzatura risulterà irregolare. Presta particolare attenzione alle aree ruvide come ginocchia, gomiti e caviglie.

Scegli l’abbronzante giusto per il tuo tono di pelle Anche se quell’invidiabile bagliore profondo che hai visto sugli altri potrebbe essere il tuo obiettivo finale, vale la pena essere realistici, quindi assicurati di prendere in considerazione il tuo tono naturale della pelle prima di effettuare l’acquisto. Se hai la pelle pallida, è probabile che le tonalità più scure non ti facciano alcun favore e viceversa.

Applicare con cautela Quando si applica l’abbronzante, iniziare dal basso e fatti strada. Usa un guanto abbronzante per applicare il tuo prodotto su piedi e caviglie e parti da lì, avendo cura di sfumare perfettamente. Quando si tratta del viso, applica come faresti con il fondotinta: punteggia una piccola quantità su guance, fronte e mento e sfumalo verso l’esterno con la punta delle dita. Assicurati di lasciare asciugare l’abbronzatura prima di vestirti per evitare macchie o striature.

Infine, assicurati di lavarti accuratamente le mani quando hai finito, per evitare i palmi arancioni. Idratati regolarmente per prolungare la durata della tua abbronzatura e preparati a goderti un’estate lunga, calda e assolutamente lussuosa.