Entra in contatto con noi

Lifestyle

Una miniera di proteine ​​magre di alta qualità

Pubblicato

il

La  trota ha livelli di colesterolo più bassi rispetto ad altri pesci, è un’ottima scelta da inserire nella nostra dieta

Nutrienti salutari per il cuore

Questo pesce vive principalmente in acqua dolce (nelle fattorie e in natura).

È povero di grassi, soprattutto quelli appartenenti al gruppo degli acidi grassi polinsaturi come gli omega-3, che aiutano a ridurre il rischio di ipertensione (in sinergia con una percentuale significativa di potassio, 465 mg per ettogrammo) e controllano i trigliceridi per mantenere il cuore sano.

Il colesterolo è presente, ma in quantità minore rispetto ad altri pesci (55 mg per 100 grammi).

Advertisement

Fosforo e calcio per ossa e denti sani

Nella trota, tra i minerali, oltre a una significativa presenza di potassio, il fosforo svolge un ruolo importante nella salute di ossa e denti (insieme al calcio), ed è anche coinvolto in molti processi di produzione di energia e nel trasferimento di energia. impulsi nervosi.

Un metabolismo perfettamente efficiente richiede le vitamine del gruppo B, in particolare la B3, o niacina, che protegge la pelle, sostiene la digestione e la circolazione ed è fondamentale per il sistema nervoso e la respirazione cellulare.

Benefici per la salute delle proteine ​​nobili altamente digeribili della trota

La carne di trota, grazie alle proteine ​​di alta qualità che contiene, è molto facile da digerire (rispetto ad esempio alla carne bovina).

Ecco perché è l’ideale per le persone con problemi di stomaco e digestione e viene anche usato per preparare il porridge per i bambini allattati al seno.

Advertisement

A basso contenuto calorico, è ideale anche per chi è a dieta.

Consigli in cucina

Che siano allevate in modo sicuro e di qualità per garantire la salute dei consumatori, o selvatiche, le trote tendono a vivere in acque limpide, il che limita la presenza di batteri.

Ma in ogni caso è consigliabile cuocerlo sempre molto bene, evitando di mangiarlo crudo.

Può essere cotto con carta d’alluminio, cotto a vapore, al forno, riducendo al minimo i condimenti per migliorarne il sapore.

Advertisement

Si consiglia di unirlo con un filo di olio extravergine di oliva e un po’ di succo di limone, che contiene acido citrico e vitamina C, rendendo la carne più accessibile.

 

Advertisement