sabato 02 luglio 2022

Under 36 e acquisto prima casa: come sta cambiando il mondo dell’immobiliare

La Legge di Bilancio ha prorogato fino al 31 dicembre 2022 il sussidio prima casa per i minori di 36 anni (art. 1 c. 151 e 153 L. 234/2021), modificando le condizioni previste dal Decreto Sostegno bis (art. 64 commi 3 e 9 del D.Lgs. n. 73/2021).

Si tratta di misure per l’acquisto di immobili per giovani con ISEE fino a 40mila euro, che consistono in una serie di incentivi fiscali e  garanzia ipotecaria. La manovra prevedeva la proroga fino al 31 dicembre 2022 dei benefici per l’acquisto della prima casa da parte dei giovani al di sotto dei 36 anni di età (comma 151), con misure quali l’esenzione dal pagamento dell’imposta di registro, ipotecaria e catastale in quanto momento dell’atto, ovvero, nel caso di atto assoggettato ad IVA, il riconoscimento di un credito d’imposta pari all’importo dell’imposta pagata sull’acquisto della prima casa, età dell’anno in cui si negozia l’atto e di possedere un ISEE fino a 40.000 euro annui (vale anche l’ISEE attuale) con autodichiarazione di perdita al momento della sottoscrizione dell’atto. L’esenzione, comprensiva delle relative categorie C1 e C6, si applica agli immobili classificati come residenziali non di lusso (categoria A). I giovani che hanno acquistato casa nel 2022 possono inserire un bonus fino a 36 anni nella colonna 2, riga G8 del modello 730/2022 o nella colonna 2, riga CR13 del modello reddituale PF.

Il provvedimento relativo all’acquisto dell’abitazione principale consiste nell’esenzione dalle tasse di registro, ipotecaria e catastale, nonché nel riconoscimento di un credito d’imposta in caso di acquisto da promotore con partita IVA, nonché nell’esenzione dall’imposta sul valore aggiunto. imposta sostitutiva sui mutui (vendita, costruzione e riabilitazione). Il provvedimento si riferisce a documenti trasferibili o costitutivi a titolo oneroso, previsto entro la fine dell’anno. Sono escluse le prevendite, per le quali, tuttavia, potrebbe essere percepito il rimborso dell’imposta versata su acconti e acconti. Il bonus si applica anche agli accessori (ad esempio garage) e agli immobili acquisiti alle aste giudiziarie 80% per un finanziamento fino a 250mila euro per l’acquisto della prima casa (acquisto, acquisto con riforma ed efficienza energetica, acquisto a promotore). Per il primo mutuo ipotecario per i giovani al di sotto dei 36 anni la nuova durata è il 31 dicembre 2022.