sabato 22 gennaio 2022

Uno dei più affascinanti Musei del Belpaese: La Triennale di Milano

La Triennale di Milano ha 80 anni di storia e di diffusione della cultura artistica italiana ed è anche un riferimento per tutti i designer del mondo

Negli anni è riuscita a consolidarsi ed evidenziare l’eccezionalità del design italiano e quello che è diventato il “mito” del “Made in Italy“. È stato solo dopo l’evento che l’attenzione è stata attirata su altri settori come la moda, il cinema e altre forme di espressione creativa. La storia della Triennale inizia nel 1923 al Palazzo Reale di Monza ogni due anni e vi si tiene fino alla quarta edizione. Tuttavia, nel 1933 qualcosa cambiò e, in occasione della quinta edizione, questa manifestazione, diventata negli anni celebre, si trasferì nella città di Milano e cambiò il ritmo da biennale a triennale, da cui il nome. Da allora è all’interno del Palazzo del Arte, progetto realizzato dall’architetto Giovanni Muzio dopo una generosa donazione della famiglia Bernocchi.

Svolge e promuove attività di ricerca ed esposizione nei settori dell’architettura, dell’urbanistica, delle arti decorative e plastiche, del design, dell’arte contemporanea, dell’artigianato, della produzione industriale, della moda, della comunicazione audiovisiva.

Dal 2007 la Triennale ha aperto uno spazio dedicato al nostro design italiano chiamato Triennale Design Museum, dove sono presenti, in particolare, due spazi che da allora sono stati aperti ai suoi visitatori:

  • Teatro Ágora: Creative Set, che ospita mostre temporanee dedicate al design contemporaneo. La Triennale è un evento che cambia nel tempo e porta sempre qualcosa di nuovo per sorprendere i suoi visitatori, motivo per cui ha una durata limitata. Tuttavia, ci sono mostre permanenti che ti presenteremo.
  • Il giardino di Giancarlo De Carlo: Il giardino, dedicato all’architetto Giancarlo De Carlo, ospita stabilmente opere di grandi artisti come I Bagni misteriosi di Giorgio de Chirico, realizzati per la XV edizione della Triennale, il Teatro dei Burattini di Alessandro e Francesco Mendini e Damas di Gaetano Pesce
  • Museo del Design Italiano: È una mostra permanente con 1.600 opere che hanno fatto la storia del design italiano. Così, i visitatori faranno un piacevole viaggio indietro nel tempo dal dopoguerra ai primi anni ’80 tra i nostri iconici design “Made in Italy”. Si tratta di una mostra ad ingresso gratuito e visita guidata dal 29 settembre al 9 ottobre, a partire dalle 18:00.