sabato 25 settembre 2021

Urban Jungle: uno stile green o una filosofia di vita?

Lo Jungle style è un esempio di una scelta di arredo green, conosciuto in tutto è anche una filosofia di vita che porta benessere in casa.

Man mano che la popolazione mondiale si urbanizza sempre più e le nostre città diventano più inquinate dall’inquinamento atmosferico, anche le piante da interno stanno diventando parte integrante della salute dell’aria e del benessere delle case moderne. Sempre più persone, infatti, sono alla ricerca di modi per portare la natura nella propria casa e trasformare l’ambiente domestico in uno spazio più accogliente e salutare.

Negli ultimi anni, è diventata una tendenza utilizzare le piante “con generosità” per creare piccoli boschi urbani. Le piante sul davanzale, sugli scaffali o sul tavolo calmano gli occhi e purificano l’aria. Lo stile dell’architettura d’interni che nasce da questo fenomeno è noto come “Urban Jungle style”. I fondamenti ideologici ed etici di questo stile risalgono al movimento hippie del secolo scorso, quando i problemi climatici raggiunsero le grandi città occidentali. Ormai, negli anni 2000, non è più possibile ignorare i temi dell’ecologia e della sostenibilità ambientale.

La tendenza Urban Jungle è diventata una fonte di ispirazione per chiunque voglia portare più verde nella propria casa e nella propria vita quotidiana. All’interno della “giungla urbana” non troverai costosi articoli di design, ma probabilmente ci sono molte piante. Le piante più piccole vengono raccolte in gruppi su davanzali o scaffali, o addirittura appese al soffitto o al muro. Le piante d’appartamento più grandi occupano spazio nelle case con soffitti alti e grandi abbaini. L’arredamento è pratico e confortevole, e ha una sua storia. Qui ci sono oggetti esotici e souvenir turistici, tesori trovati nei mercatini delle pulci, souvenir di famiglia. La casa della giungla urbana ha anche molto riutilizzo, riciclaggio e lavorazione.

Crea interni semplici con una base neutra. Aggiungi accenti di colore, in particolare sfumature di verde di qualsiasi tonalità. Altre tonalità utilizzate sono i colori naturali della terra e l’azzurro del cielo e del mare.
L’interno di Urban Jungle non è completo senza piante: piante d’appartamento, cactus, piante grasse e altre piante grasse facili da curare e curare, che non richiedono il pollice verde. Puoi raggrupparli in un angolo specifico della casa creando un giardino rigoglioso e una poltrona vicino alla finestra.
Scegli materiali naturali come legno, pietra, tessuto, rattan, terracotta, ecc. I tessuti più richiesti sono realizzati con fibre naturali come lana, cotone, lino, bambù, spesso realizzati con tecniche tradizionali e a mano (tappeti, coperte o fatti a mano ).
Preferisci le superfici ruvide a quelle lisce.
Trova mobili antichi nei mercati di beneficenza, mobili degli anni ’50, ’60 e ’70, forse alcuni oggetti della vite o altre fibre naturali.
Puoi ridipingerli e rinnovarli per aggiungere unicità e personalità alla tua casa. Puoi anche realizzare vasi per appendere le piante al soffitto usando la tecnica della corda o del macramè.
Le stampe e i modelli a tema verde sono i benvenuti. Non è necessario avere il pollice verde, tutto ciò che serve è creare la tua Urban Jungle! Aggiungi verde alla tua casa con immagini, stampe, tende, cuscini o sfondi a tema. Non sarà difficile trovarli!
Come altri stili di arredamento emersi negli ultimi anni e che necessitano di restauro, Urban Jungle rappresenta un bisogno sempre più forte nella nostra società di riconnettersi con un mondo più autentico e autentico.