martedì 26 ottobre 2021

Verifica del Green Pass con i sistemi informatizzati

Per garantire la privacy il controllo del green pass si effettua con sistemi informatizzati. La conferma avviene dal Garante della Privacy

Potranno essere sottoposti al controllo solo i lavoratori in servizio per i quali è previsto l’accesso al luogo di lavoro, escludendo i dipendenti assenti per ferie, malattie, permessi o che svolgono la prestazione lavorativa in modalità agile.

Il Garante della privacy ha approvato nuove regole per il controllo automatizzato dei Green Pass nei luoghi di lavoro contestualmente al nuovo DPCM del governo, tenendo conto dei nuovi vincoli del Covid in vigore dal 15 ottobre negli enti pubblici e nelle aziende private. .
Lo schema di decreto modifica le regole dettate dal DPCM del 17 giugno scorso, che disciplina il controllo solo attraverso l’applicazione VerificaC19 e prevede che la verifica dei certificati verdi possa essere effettuata anche con modalità alternative e informatizzate. Occorre agevolare infatti il processo e consentire un rapido e sicuro accesso ai posti di lavoro sia per pubbliche amministrazioni che per aziende private.

Ad esempio, utilizzando software open source offerti dal Ministero da integrare nei sistemi di controllo degli accessi del personale (lettori di credenziali, ecc.), nonché utilizzando la convalida incrociata dei dati attraverso il portale INPS (per le aziende con più di 50 dipendenti) o la Piattaforma NoiPA (per le organizzazioni che lo utilizzano). Una PA con più di 1.000 dipendenti avrà a disposizione dei datori di lavoro un DGC Platform Application Interaction Service attraverso uno speciale accordo con il Ministero della Salute. Le attività di verifica non dovrebbero includere la raccolta dei dati delle parti interessate contenuti nel Green Pass o l’archiviazione di un codice QR. I sistemi automatizzati previsti dal DPCM ti permetteranno solo di visualizzare le informazioni circa la presenza o meno di un certificato valido. Il datore di lavoro deve informare i dipendenti del trattamento dei dati utilizzando specifiche informazioni.