lunedì 26 ottobre 2020

Zoom acquista Keybase per correggere i difetti di sicurezza

Il CEO di Zoom Eric Yuan interviene alla conferenza Dropbox Work In Progress di San Francisco a settembre 25, 2019.

Matt Winkelmeyer | Getty Images per Dropbox

Zoom ha acquisito sicurezza Start-up Keybase, il primo acquisto nella storia dei nove anni dell’azienda.

Con l’affare di persona fuori dal tavolo a causa dei requisiti di distanza sociale, i negoziati si sono svolti sulle videochiamate Zoom. I termini dell’accordo non sono stati resi noti.

L’acquisizione del 25 – l’avvio di una persona è l’ultimo spostare in un 90 – piano giornaliero che Zoom ha annunciato il 1 ° aprile per correggere i suoi difetti di sicurezza. Il CEO di Zoom Eric Yuan ha dichiarato a CNBC che la società aveva bisogno di una soluzione per gli utenti che chiedono il massimo livello di privacy e certezza che i partecipanti non invitati non hanno accesso alle loro conversazioni.

Quando viene implementato Keybase, l’utente Zoom che pianifica una riunione sarà in grado di scegliere la crittografia end-to-end. Tale impostazione impedirà a chiunque di telefonare, il che è un modo in cui le persone possono accedere alle riunioni e disabiliterà la registrazione della chat basata su cloud. Yuan ha affermato che è fondamentale che gli utenti sappiano che la chiave di crittografia non si trova sui server di Zoom, quindi la società non ha accesso al contenuto della chiamata.

Yuan ha posto la sicurezza al centro dell’attenzione nel corso dell’ultimo mese, dopo che Zoom è stato martellato dalla critica per aver permesso “zoombombing” da ospiti indesiderati, presumibilmente fuorviando gli investitori sul suo livello di crittografia e rivelando che la sua app condivide dati personali con Facebook. Zoom ha riconosciuto di essere impreparato all’improvviso picco di utilizzo, che è aumentato di tre volte dalla fine di dicembre, poiché milioni di impiegati sono stati costretti a rispettare gli ordini di blocco.

All’inizio di aprile, Yuan ha assunto l’ex capo della sicurezza di Facebook, Alex Stamos, come consulente per aiutare l’azienda a rafforzare i suoi sforzi dopo essersi scusati con gli utenti per essersi scartati “della comunità – e il nostro proprio – aspettative di privacy e sicurezza “. In pochi giorni, Stamos era al telefono con Max Krohn, cofondatore di Keybase, e le squadre hanno iniziato a lavorare per un accordo. Yuan ha detto che dopo aver parlato con Krohn e aver scavato nel software di Keybase, era convinto che fosse l’affare giusto.

“Se guardi tutte le tecnologie, tutte le aziende, penso Max e Keybase hanno la migliore tecnologia e la migliore squadra “, ha detto Yuan, in una chiamata di Zoom di mercoledì, alla quale anche Krohn si è unito dalla sua casa di New York.

Krohn ha detto che lo farà impiegare del tempo per integrare la tecnologia di Keybase nel software Zoom, principalmente perché il prodotto è attualmente utilizzato in gran parte dagli esperti di sicurezza e crittografia e deve essere semplificato per l’ampia base di clienti di Zoom.

“Questi sono problemi sottili e abbiamo lavorato su questo problema per circa cinque anni e nient’altro “, ha affermato Krohn. “La collaborazione con Zoom ci offre davvero un’incredibile opportunità di applicare tutta la nostra tecnologia e tutta la nostra esperienza su una scala molto più ampia.”

Il servizio Keybase farà parte del pagamento di Zoom offrendo, non il servizio gratuito. L’accordo annunciato arriva dopo che Zoom ha aggiunto ulteriori funzionalità di sicurezza rudimentali, come l’impostazione predefinita della sala d’attesa in modo che l’ospite della riunione possa controllare chi si unisce e forzare le persone che si uniscono manualmente a inserire una password. Lunedì, in un post sul blog, Yuan ha affermato che nel suo sforzo di soddisfare la società 90 – piano giornaliero per miglioramenti, “Stiamo lavorando duramente, coinvolgendo i migliori esperti per aiutarci e non sprecare tempo. “

Per quanto riguarda l’estrazione dell’acquisizione, Yuan ha detto che ha funzionato bene su Zoom e che” Sento che questo potrebbe essere lo standard “, anche se lui riconosciuto che in questo caso non avevano “nessuna scelta”.

Krohn ha detto che non dover volare attraverso il paese per un incontro ha permesso alla conclusione dell’accordo 25% Più veloce. È stato anche in grado di evitare aeroporti e aerei e di rimanere a casa, focalizzato sugli aspetti tecnici del legame, che è “dove preferisco lavorare e cosa preferisco pensare”, ha detto Krohn.

Keybase ha raccolto $ 10 .8 milioni di round di finanziamento in 2015 , guidato da Andreessen Horowitz.

GUARDA: Come Zoom è salito in alto durante il distanziamento sociale

Articolo originale di Cnbc.com