domenica 28 novembre 2021

Arrivano gli AirPods di terza generazione

Insieme al MacBook Pro arrivano anche gli AirPods di terza generazione, che utilizzano l’audio computazionale per fornire un audio EQ adattivo. Oltre ad essere resistenti all’acqua e al sudore, i nuovi AirPods sono dotati di un sensore di pressione che permette di gestire le chiamate e la riproduzione musicale in modo semplice e con autonomia crescente. Saranno disponibili per l’ordine oggi e nei negozi a partire da martedì 26 ottobre.

Greg Josviak, vicepresidente senior del marketing mondiale di Apple afferma: “Gli AirPods hanno cambiato per sempre il concetto di cuffie wireless con il loro design innovativo, l’incredibile qualità del suono e la sensazione magica. Siamo entusiasti di lanciare la prossima generazione di AirPods, che offrono una qualità del suono senza pari con Adaptive EQ e Dynamic Head-Detection Surround Sound, e funzionano perfettamente con altri dispositivi Apple per offrire un suono ancora migliore. Gli apparecchi acustici più venduti al mondo”.

Inoltre gli AirPods di terza generazione hanno una durata della batteria di un’ora in più rispetto alle generazioni precedenti, fornendo fino a sei ore di ascolto e fino a quattro ore di conversazione.

Ne hanno fatta di strada gli AirPods, le cuffie bluetooth sviluppate da Apple Inc., simili ai precedenti EarPods, ma senza cavi che sono stati introdotti il ​​7 settembre 2016 insieme a iPhone 7 e iPhone 7 Plus. Nel giro di due anni, sono diventati l’accessorio più popolare di Apple, acclamato dalla critica e desiderato da tutti gli amanti del brand Apple.

Oltre alla riproduzione audio, gli AirPods contengono un microfono che filtra il rumore di fondo, nonché accelerometri integrati e sensori ottici in grado di rilevare i tocchi (come il doppio tocco per mettere in pausa l’audio) e posizionarli contro l’orecchio interno, consentendo l’audio per mettere in pausa automaticamente quando si ripristina.

Il 20 marzo 2019, Apple ha rilasciato gli AirPod di seconda generazione con il chip H1, tempi di conversazione più lunghi e supporto per altoparlanti “Hey Siri”.  Ed oggi finalmente siamo arrivati alla terza.