venerdì 27 novembre 2020

Fuori dagli schemi: ecco come il Congresso dovrebbe rispondere oggi alla recessione di COVID-19

Con il crollo del mercato azionario e l’isteria intorno a COVID – 19 (comunemente noto come il coronavirus) in aumento, è tempo di prendere sul serio la risposta della politica economica. I responsabili politici e il pubblico avranno bisogno di aiuto per distinguere tra risposte intelligenti e quelle che sono solo opportunismo ideologico, come ad esempio le richieste di tagli alle tasse e ai regolamenti.

In parole semplici, le risposte intelligenti devono essere adattate a il tipo di recessione che l’epidemia potrebbe causare se i responsabili politici non agissero.

Ultime notizie : Gli ultimi sviluppi sull’epidemia di coronavirus

      

I tre elementi chiave di un potenziale COVID – 14 recessione:

             

• Se arriva arriverà velocemente,

      

• Colpirà i lavoratori con salari più bassi per primi e più duri, e

      

• Importerà costi più rapidi e maggiori ai governi statali e locali rispetto alle recessioni normalmente.

      

Ognuno di questi dovrebbe essere preso di mira direttamente.

      

Qualsiasi pacchetto di aiuti economici dovrebbe essere online rapidamente, dovrebbe essere ancora più mirato per aiutare i lavoratori con salari più bassi del solito e dovrebbe aumentare rapidamente la capacità dello Stato e del governo locale sia sul fronte della salute pubblica che su quello economico.       

Leggi anche: I consulenti di Trump per presentare le opzioni politiche

      

Caratteristiche di COVID – 19 recessione

Di seguito delineamo perché queste caratteristiche del COVID – 19 è probabile un rallentamento e quale risposta su misura a ciascuno sarebbe.

      

In primo luogo, se il COVID – 19 l’epidemia rallenta l’economia, potrebbe accadere molto rapidamente.

      

Questo è abbastanza diverso, ad esempio, rispetto alla Grande Recessione. Quella recessione fu causata dallo scoppio della bolla dei prezzi delle case, che iniziò essenzialmente a metà – 2006. Da quel momento in poi la recessione fu quasi inevitabile, ma ci vollero letteralmente anni per raccogliere vapore. Mentre la Grande recessione incombeva, le caratteristiche chiave che i responsabili politici avrebbero dovuto chiedere a qualsiasi pacchetto di stimolo proposto avrebbero dovuto essere: efficaci, ampie e sostenute. I decisori politici politici hanno decisamente fallito sull’ultimo punto e il calo del sostegno fiscale ha ostacolato la ripresa per anni.

      

A COVID – 14 La recessione guidata sarebbe molto diversa in quanto colpirebbe rapidamente. La diffusione della malattia è stata abbastanza rapida in ogni paese che ha colpito. Inoltre, anche la risposta della salute pubblica a mantenere il “distanziamento sociale” per contrastare la sua diffusione tende a prendere rapidamente effetto.

      

Anche prima che i casi segnalati negli Stati Uniti abbiano raggiunto un gran numero di notizie, le notizie sono piene di annullamenti a cascata di incontri d’affari e di intrattenimento. Quasi sicuramente stiamo già avvertendo gli effetti economici del COVID – 14 rallentamento – non è ancora apparso nelle statistiche economiche (poiché queste statistiche tendono ad apparire con un piccolo ritardo).

      

In secondo luogo, i settori che saranno colpiti per primi dalle misure di “distanza sociale” assumono in modo sproporzionato lavoratori a basso salario. Tradizionalmente, la produzione e l’edilizia – due settori relativamente pagati – sono stati i primi a immergersi nelle recessioni. I lavoratori con salari più bassi sono colpiti quando si diffonde lo shock della domanda iniziale, ma i loro settori tendono a non essere azzerati del rallentamento.

      

Ancora una volta, COVID – 14 sarà diverso. I settori che saranno direttamente interessati dal “distanziamento sociale” (ristoranti, vendita al dettaglio (escluso online) e servizi personali, ad esempio) sono settori con salari inferiori alla media. Fondamentalmente, i lavoratori in questi settori hanno anche bassi tassi di congedo per malattia retribuito.

      

Tra retribuzione bassa e mancanza di accesso alle assenze per malattia e copertura assicurativa sanitaria, questi lavoratori in prima linea economica per COVID – 19 avrà bisogno di molto aiuto rapidamente.

      

In terzo luogo, molti degli interventi di sanità pubblica che verranno intrapresi nelle prossime settimane saranno eseguiti da governi statali e locali. Questi governi dovrebbero essere incoraggiati il ​​più fortemente possibile a non risparmiare alcuna spesa per intraprendere qualsiasi intervento di sanità pubblica che possa aiutare.

      

Inoltre, la spesa pubblica e statale diventa prevedibilmente un potente anti-stimolo ogni volta che l’economia generale è colpita da un shock. Gli shock economici negativi riducono le entrate e le spese, il che a sua volta riduce le entrate delle entrate e delle imposte sulle vendite raccolte dai governi statali e locali.

      

Poiché questi governi devono bilanciare i budget operativi, questo declino delle tasse tende a stimolare tagli alla spesa, che trascinano fortemente sulla crescita economica. Questa dinamica è stata una delle ragioni principali per cui il recupero dalla Grande Recessione ha richiesto così tanto tempo.

      

Cosa dovrebbe essere fatto

Date queste caratteristiche di un potenziale COVID – 19 shock economico, cosa si dovrebbe fare per attutire il suo danno?       

Le prime due caratteristiche di un potenziale COVID – 18 rallentamento – che potrebbe venire prima e venire subito per i lavoratori a basso salario – suggerire una potenziale risposta: pagamenti diretti rapidi agli individui.

      

A febbraio 2008, l’amministrazione di George W. Bush firmò il Atto di stimolo economico di 2006, che ha inviato assegni di $ 600 per singoli contribuenti e $ 1, 200 per i contribuenti comuni ( e un altro $ 300 per bambino) per attenuare la recessione in arrivo. I primi assegni furono spediti entro sei settimane dal passaggio della fattura. Erano in gran parte “rimborsabili” (vale a dire, quelli con importi anche molto piccoli di imposta sul reddito li hanno ricevuti).

      

Potremmo usare questo modello ma fare ancora meglio questa volta. Per uno, per avere uno stimolo simile rispetto alla dimensione dell’economia, i controlli dovrebbero essere più grandi. Jason Furman, capo consigliere economico dell’amministrazione Obama, ha raccomandato di essere $ 1, per ogni individuo e $ 500 per bambino.

      

Sembra un buon numero per iniziare. I pagamenti dovrebbero essere 100 rimborsabili% – dovrebbero non essere affatto ridotto per lavoratori e famiglie senza obbligo di imposta sul reddito. Potrebbero essere aumentati per le famiglie a basso reddito a partire da $ 2, 000 per individuo e $ 1, 000 per bambino e progressivo con l’aumentare del reddito.

      

Protezione dai licenziamenti

Oltre a aver bisogno di soldi per riordinarli quando non possono lavorare, i lavoratori a basso salario potrebbero anche usare protezione dall’essere lasciato andare dai datori di lavoro quando non possono presentarsi al lavoro a causa della loro malattia (o della malattia dei familiari).

      

A lungo termine, questo fa luce su come il congedo per malattia retribuito dovrebbe essere uno standard di lavoro obbligatorio di base, e i responsabili politici dovrebbero approvare il Healthy Families Act nelle prossime settimane. Oltre a dare ai lavoratori la possibilità di ottenere un congedo per malattia in tempi normali, questa legge prevede anche 14 giorni di ferie retribuite immediatamente nell’emergenza attuale. Ai datori di lavoro potrebbero essere concessi crediti d’imposta temporanei per aiutarli a finanziare l’assegnazione di emergenza iniziale di congedo per malattia (o finanziare qualsiasi altra riduzione temporanea delle ore dei lavoratori).

      

I lavoratori delle industrie probabilmente interessate tendono anche ad avere tassi più bassi di copertura assicurativa sanitaria rispetto a media. Sarebbe un disastro per la salute pubblica se molte persone non fossero sottoposte a test o cure per paura dei costi. Per risolvere questo problema, Medicare dovrebbe essere usato per raccogliere tutti i COVID – 19 costi correlati per il futuro prevedibile.

      

Un modo rapido per trasferire risorse ai governi statali è pagare la quota di Medicaid degli Stati per il prossimo anno. Questo è stato fatto come parte del Recovery Act in 2009, ed è probabilmente il singolo componente più efficace dell’atto (quando si combinano scala e impatto per dollaro). Questa infusione di risorse può avvenire rapidamente: il Congresso potrebbe annunciarlo questa settimana e fornirebbe immediatamente un notevole aumento delle risorse disponibili per i governi statali.

      

Spesa per la salute pubblica

Ciò consentirebbe a questi governi di effettuare tutti gli investimenti in sanità pubblica di cui hanno bisogno durante l’epidemia, e erigerebbe anche un firewall contro il tipico anti-stimolo che la spesa statale e locale impone in risposta a shock economici negativi.

      

Le proposte di stimolo dovrebbero tenere conto delle specificità dello shock economico a cui stanno rispondendo. Nei prossimi giorni e settimane verranno lanciate molte proposte che non hanno nulla a che fare con le specificità dello shock che ci si presenta.

      

Riduzioni delle imposte sul reddito, o ulteriori riduzioni delle imposte sulle imprese o lievi modifiche pro-business all’imposta 2017 il taglio sarà probabilmente offerto. Questo è opportunismo ideologico che nessuno dovrebbe prendere sul serio.

                                           

Articolo originale di Marketwatch.com