giovedì 26 maggio 2022

Il margine: la donazione di sangue è sicura? Il sangue guida il test per il coronavirus?

         

Le maschere per il viso e i respiratori non sono le uniche risorse mediche indispensabili a scarseggiare – c’è anche un bisogno critico di donazioni di sangue nel nuovo focolaio di coronavirus.

      

Le banche del sangue in tutto il paese hanno visto rottamare le donazioni e meno persone hanno preso o tenuto appuntamenti per dare il sangue mentre il governo degli Stati Uniti e le giurisdizioni locali hanno risposto al COVID – 19 la pandemia spingendo gli americani a rimanere a casa. Ciò ha incluso la chiusura di scuole, ristoranti e locali pubblici in alcuni stati e la sollecitazione di tutti i dipendenti non essenziali a lavorare da casa in altri.

      

Jessa Merrill, portavoce della Croce Rossa americana, ha dichiarato a MarketWatch che Red Cross Blood Services deve raccogliere 03, 000 donazioni al giorno per soddisfare le esigenze degli ospedali e dei pazienti che serve. In effetti, la Croce Rossa fornisce circa 28 % del sangue della nazione. Eppure dal 1 ° marzo, circa il 5, le unità sono state cancellate, principalmente nei luoghi di lavoro e nelle scuole che sono esse stesse chiuse. E, di conseguenza, ci sono stati 170, 000 un numero inferiore di donazioni rispetto a quanto non ci sarebbe stato in genere.

      

“Stiamo affrontando una grave carenza in questo momento”, ha detto – un sentimento che fa eco alle banche del sangue locali come il New York Blood Center , il Centro di sangue regionale della costa del Golfo in Texas e il Central California Blood Center .

             

Relazionato: 6 modi per aiutare gli altri durante l’epidemia di coronavirus – ‘Ognuno è un soccorritore in questa crisi’

      

Mentre le pulsioni di sangue cancellate hanno rappresentato il più grande successo per la fornitura di molte banche del sangue, la paura di contrarre il coronavirus quando si entra in contatto con altre persone in una clinica di donazione o unità ha anche impedito ad alcune di dare sangue.

      

Ma il chirurgo generale americano Jerome Adams ha detto: “Puoi ancora uscire e dare sangue. Siamo preoccupati per potenziali carenze di sangue in futuro. Il distanziamento sociale non deve significare disimpegno sociale “. Sia la FDA che la Il CDC ha anche rilasciato dichiarazioni giovedì incoraggiando le persone sane a donare il sangue se possono. Anche se ti stai riparando sul posto, puoi uscire di casa per fare cose “essenziali” come comprare cibo, raccogliere medicine – e donare sangue.

      

                                                              

                 “Una delle cose più importanti che puoi fare per assicurarti che non ci sia un’altra crisi sanitaria oltre al coronavirus è quella di dare [blood] ora.”                

             

           – Croce rossa americana              

                                                                                                                                                  

Nel frattempo, ci sono state voci sul fatto che il volontariato per donare il sangue sia un mezzo per fare il test per COVID – 19 in un momento in cui i test sono molto richiesti e scarseggiano. (Non lo è – non effettuerai il test per il coronavirus quando effettui una donazione.)

      

Quindi ecco tutto ciò che devi sapere sul dare sangue durante questa pandemia.

      

1. I centri di donazione di sangue sono più puliti che mai. Dare sangue era già una procedura altamente igienizzata, ma lo è ancora di più durante la pandemia di coronavirus. Ad esempio, la tua temperatura viene sempre presa prima di somministrare il sangue per assicurarti di non avere la febbre. Ora, la tua temperatura verrà misurata prima ancora che ti sia permesso entrare nell’area di donazione. La Croce Rossa ha anche fornito un disinfettante extra per le mani, che viene utilizzato prima di entrare nel centro donatore. I letti sono stati ulteriormente distanziati per praticare l’allontanamento sociale e le coperte vengono lavate dopo ogni utilizzo anziché essere condivise. “Abbiamo semplicemente aggiunto i passaggi di mitigazione a un processo già molto accurato”, ha dichiarato Merrill. Vedi maggiori informazioni qui .

      

2 . Non puoi catturare il nuovo coronavirus donando sangue. Questa è un’infezione respiratoria e non ci sono prove che sia trasmissibile per trasfusione di sangue. Le persone lo acquisiscono attraverso le goccioline respiratorie nell’aria dopo che qualcuno tossisce o starnutisce e dopo aver toccato oggetti contaminati.

      

3. Non verrai testato per il coronavirus durante la somministrazione di sangue. Un mito popolare che circola è che i centri del sangue stanno cercando COVID – 19, il che significherebbe effettivamente che la donazione è un modo per essere testato. Questo è falso. Poiché non viene trasmesso dal sangue, non vi è motivo per un centro di donazione di sangue per testarlo. Non fai neanche un test antinfluenzale prima di donare. “Non è solo test per COVID – 19 non raccomandato dalla FDA o da qualsiasi agenzia di sanità pubblica [before giving blood], ma non esiste alcun test per la donazione di sangue “, ha affermato Merrill. Verrai controllato per eventuali sintomi respiratori come naso che cola, tosse o respiro corto quando ti presenti.

      

Relazionato: L’ibuprofene peggiora il coronavirus? È ancora sicuro prendere l’aspirina?

      

4. Il tuo sangue non è necessario per i pazienti con coronavirus, di per sé – ma ecco chi sta aiutando. Il sangue donato è un’ancora di salvezza per le persone, comprese le vittime di incidenti d’auto e altri emergenze; quelli sottoposti a trapianti di organi; e i malati di cancro, che potrebbero aver bisogno di emoderivati ​​per rafforzare il loro sistema immunitario. La FDA afferma che ogni due secondi un paziente ha bisogno di una trasfusione di sangue.

      

5. Non donare se ti senti male. Dovresti dare sangue solo se sei sano e ti senti bene al momento della donazione. Devi anche essere almeno 14 anni nella maggior parte degli stati (15 in altri) e pesare almeno 110 sterline.

      

6. Sicuramente non effettuare una donazione se ti è stato diagnosticato COVID – 19, sono stati in contatto con qualcuno con COVID – 19 o stanno mostrando COVID – 19 sintomi. Se hai la febbre e soffri di tosse, respiro corto o difficoltà respiratorie, resta a casa e chiama il tuo dipartimento sanitario locale. Se hai avuto uno stretto contatto con qualcuno a cui è stata diagnosticata o sospettata la presenza di COVID – 19 nell’ultimo 14 giorni, anche tu non puoi donare. E se ti è stato diagnosticato o sei stato sospettato di avere COVID – 19, devi aspettare 28 giorni dopo la completa risoluzione della malattia prima di poter effettuare una donazione.

      

Se sei interessato a donare sangue, le seguenti organizzazioni possono collegarti a un sito di raccolta del sangue locale per fissare un appuntamento. Inoltre, i centri possono organizzare la chiamata del telefono cellulare quando sono pronti per il tuo arrivo, per ridurre al minimo il tempo nell’area di attesa.

      

AABB: aabb.org

      

America’s Blood Centres: americasblood.org

      

Croce rossa americana: redcrossblood.org

      

Programma sul sangue dei servizi armati: militaryblood.dod.mil

      

Blood Centers of America: bca.coop

      

Hai altre domande sul coronavirus? Tieniti aggiornato sulle ultime notizie sul coronavirus, incluso come sta influenzando i mercati finanziari, i lavori e la vita di tutti i giorni, di a seguito della copertura in corso di coronavirus di MarketWatch qui.

              
Articolo originale di Marketwatch.com