lunedì 01 marzo 2021

L’annuncio del guru Martin Sorrell vede le campagne di marketing “aggressive” che iniziano presto con l’abolizione dei blocchi di coronavirus

I marketer che hanno tirato fuori il budget pubblicitario dal colpo di pandemia del coronavirus dovrebbero pianificare un rapido ritorno poiché i blocchi sono allentati, secondo il veterano del settore Martin Sorrell.

Le multinazionali hanno posticipato le campagne pubblicitarie e rapidamente rieditato pubblicità che mostravano persone abbracciare o toccare quando venivano imposte le restrizioni sociali, e il grande spacciatore Coca-Cola “sospese” il marketing poiché la crisi ebbe un colpo significativo sulla sua attività.

Ma Sorrell, presidente esecutivo del gruppo di annunci S4 Capital, ha una consulenza concisa per le imprese, dato che i blocchi iniziano ad essere allentati.

“La mia opinione è che è il momento di essere aggressivo “, ha detto a Julianna Tatelbaum della CNBC, quando gli è stato chiesto come i marchi dovrebbero diffondere i loro messaggi di marketing in quanto le restrizioni sono allentate.

” Quindi, hai un po ‘di tempo da pianificare. Ma Penso che quando uscirai dalle trappole … il nostro punto di vista è che entro la fine di maggio e certamente entro la fine di giugno, molti di questi blocchi saranno allentati in misura significativa “, ha aggiunto.

Sorrell ha citato la Nike, che ha visto un aumento 80% dell’uso della sua Nike App di formazione in Cina nell’ultimo trimestre che si è poi tradotta in maggiori vendite online. Quando i negozi hanno iniziato a riaprire nel paese, il traffico pedonale è tornato rapidamente ai livelli dell’anno precedente e il suo business digitale ha ulteriormente accelerato. “Penso che questi siano buoni esempi di come apportare modifiche durante il periodo di blocco … e si raccolgono i benefici”, ha affermato. Si aspetta una ripresa a forma di V in alcuni settori e ha affermato che i marchi dovrebbero trarre vantaggio dal prezzo relativamente economico dei media online.

Lo shopping online e lo streaming TV sono stati entrambi potenziati mentre le persone rimangono a casa e Sorrell si aspetta che il picco dell’e-commerce continui. “(Unilever) ha visto una forte impennata nell’accettazione da parte dei consumatori cinesi di (acquisti) online (lo scoppio della) SARS perché per la prima volta stavano ordinando generi di prima necessità o generi alimentari o qualunque cosa online e hanno visto quanto fosse facile da fare. Una volta che vai lì con un account, continui a farlo “, ha affermato.

Alcune agenzie pubblicitarie sostengono di aumentare le spese di marketing durante le flessioni, con l’idea che la pubblicità stimola le vendite, ma per Sorrell, questo approccio dipende dal settore. “() Nell’industria dei servizi pubblicitari e di marketing (la) risposta tradizionale a una recessione o crisi è spesa, spesa, spesa. Penso che sia del tutto inappropriato, irresponsabile e poco pratico in realtà quando i nostri clienti stanno attraversando una crisi così dura.”

Questo è un momento in cui è più probabile che gli amministratori delegati ascoltino i loro capi finanziari rispetto ai loro capi di marketing. “C’è una riluttanza, giustamente, da vedere per trarre vantaggio da queste situazioni. E così, tendono ad allontanarsi dalla comunicazione guidata dal marchio. Faranno comunicazione orientata allo scopo, spesso focalizzata ad esempio, sugli sforzi e il successo dei lavoratori in prima linea “, ha aggiunto Sorrell, ma ha ammesso:” Molte di quelle campagne … sembrano uguali. Se rimuovessi i loghi oi nomi (dell’azienda), non sapresti quali fossero. “

Per quanto riguarda la vita in S4 Capital post-pandemia, Sorrell ha dichiarato che la società stava lasciando andare i contratti di locazione in alcuni dei suoi uffici di Londra e New York. “Stiamo abbandonando i contratti di locazione in parte perché la nostra gente ci sta dicendo che preferiscono lavorare da casa … Quindi (dopo il blocco), saremo molto più flessibili durante il tragitto giornaliero, saremo molto più flessibili nell’orario di lavoro.” Si aspetta anche di viaggiare di meno. “Parteciperò a meno conferenze. Sarò più consapevole di distribuire il mio tempo in un modo molto più efficace.”

Articolo originale di CNBC