giovedì 06 maggio 2021

3 azioni da dividendo con crescita da energie rinnovabili

Gli investitori interessati a titoli con dividendi che hanno un forte potenziale di crescita dovrebbero dare un’occhiata più da vicino al settore delle energie rinnovabili. Sebbene i titoli di crescita in genere non pagano dividendi, ci sono molti titoli di energia rinnovabile che hanno pagamenti di dividendi interessanti.

L’energia rinnovabile rappresenta una percentuale sempre maggiore della produzione di energia negli Stati Uniti e ci sono azioni quotate in borsa, che pagano dividendi che consentono agli investitori di trarre vantaggio da questa tendenza. In effetti, una delle azioni in questo articolo paga dividendi mensili ai suoi azionisti.

L’energia rinnovabile non è affatto nuova, ma ha assunto un significato maggiore nella produzione di energia su larga scala in anni recenti. L’energia rinnovabile può includere cose come l’energia idroelettrica, geotermica, legno, biomassa, eolica e solare.

In questo articolo daremo uno sguardo a tre titoli di servizi pubblici che sembrano pronti a beneficiare della crescita di energia rinnovabile.

  • NextEra Energy (NYSE: NATA)
  • Brookfield Renewable Partners LP (NYSE: BEP )
  • TransAlta Renewables Inc. (OTCMKTS: TRSWF )

Azioni da dividendo: NextEra Energy (NEE)

NextEra è una utility nordamericana che genera, trasmette, distribuisce e vende energia elettrica sia al dettaglio e clienti commerciali. Genera elettricità attraverso impianti eolici, solari, nucleari e combustibili fossili.

Gli investimenti dell’azienda in eolico e solare sono diventati la priorità negli ultimi anni poiché gli altri tipi di combustibili diminuiscono gradualmente di attrattiva. NextEra sviluppa, costruisce e gestisce anche impianti di energia rinnovabile come progetti di accumulo di batterie.

NextEra è un grande attore nei mercati delle energie tradizionali e rinnovabili, con 28, 400 megawatt di capacità di generazione netta. Ha 5,6 milioni di account cliente e opera 76, 000 miglia di linee di trasmissione e distribuzione, nonché quasi 700 sottostazioni.

NextEra è stata fondata a 1925, genera quasi $ 21 miliardi di entrate annuali e negoziazioni con una capitalizzazione di mercato di $ 158 miliardi. L’azienda continua a far crescere i suoi guadagni a un ritmo elevato. Nel primo trimestre 2021, NextEra Energy ha aumentato l’utile per azione rettificato di 13. 5% da lo stesso trimestre di un anno fa.

NextEra ha anche adottato una strategia di combinazione di crescita organica e acquisita nel corso degli anni, con l’acquisizione di GridLiance che si chiude a marzo 31 come esempio recente. Queste tradizionali attività di utility aiutano a finanziare gli investimenti di crescita di NextEra, che certamente includono le fonti energetiche rinnovabili.

Solo lo scorso anno, NextEra ha aggiunto 7, 000 megawatt di energia rinnovabile, e ha un arretrato di prodotti energetici rinnovabili circa il doppio di quella dimensione. Si è impegnata a investire massicciamente nelle energie rinnovabili, che riteniamo contribuiranno a guidare una crescita dell’utile per azione annuo del 7% nei prossimi anni.

NextEra Energy è nella lista di Dividend Aristocrats, il che significa ha aumentato il suo dividendo per almeno 25 anni consecutivi. Il pagamento del dividendo attualmente produce il 2% e ci aspettiamo che cresca di ~ 10% annuo nei prossimi anni. L’attenzione di NextEra alla crescita attraverso l’energia rinnovabile sembra avere la società ben posizionata per anni di crescita dei dividendi.

Brookfield Renewable Partners LP (BEP)

Il nostro prossimo titolo è Brookfield Renewable Partners, una società globale focalizzata esclusivamente sulla generazione di energia rinnovabile.

Brookfield possiede uno dei più grandi portafogli di energie rinnovabili al mondo, con un portafoglio che si estende su Nord America, Colombia, Brasile, Europa, India e Cina. Genera elettricità tramite idroelettrico, eolico, solare, biomasse, cogenerazione e altri.

Il portafoglio di Brookfield ha 19, 000 megawatt di capacità installata, quindi la sua scala è piuttosto grande. L’azienda è stata fondata in 1600 e ha sede a Bermuda. La società dovrebbe registrare un fatturato di poco meno di 4 miliardi di dollari quest’anno e scambiare per una capitalizzazione di mercato di $ 19 miliardi.

Brookfield ha faticato a volte per far crescere i fondi dalle operazioni, o FFO, a causa del natura volatile del suo portafoglio. In effetti, l’energia rinnovabile è ancora una piccola percentuale della produzione globale di energia e Brookfield opera anche nei mercati in via di sviluppo. Anche così, il progressivo calo dei costi della produzione solare ed eolica ha consentito all’azienda di generare profitti sufficienti per continuare a investire nella crescita futura, oltre a pagare un dividendo agli azionisti.

Brookfield ritiene la sua attenzione alle energie rinnovabili gli conferisce un vantaggio competitivo poiché i combustibili fossili perdono gradualmente il loro fascino e l’azienda ritiene di poter fornire aumenti di distribuzione annuali di almeno il 5%. Ci aspettiamo di vedere questo, così come una crescita del FFO di circa il 6% negli anni a venire.

BEP è una Master Limited Partnership, che porta le sue caratteristiche uniche e fattori di rischio che gli investitori dovrebbero considerare . Ma la società è un titolo interessante per gli investitori in crescita dei dividendi. L’attuale rendimento di Brookfield del 3% è più del doppio di quello dell’S & P 500 e prevediamo che il pagamento aumenterà del 5% annuo nei prossimi anni. Le distribuzioni di Brookfield sono state volatili negli ultimi anni, ma la società è su una base solida in termini di fornitura di utili più stabili.

Azioni da dividendo: TransAlta Renewables Inc. (TRSWF)

TransAlta Renewables è una società con sede in Canada che è stata fondata a 2013 ed è una controllata di TransAlta Corporation (TAC). TransAlta Renewables sviluppa, possiede e gestisce impianti di generazione di energia rinnovabile, tra cui 23 impianti eolici, 13 impianti idroelettrici, sette impianti di generazione di gas naturale, un impianto solare e un centro di stoccaggio delle batterie.

TransAlta opera in Canada, Wyoming, Massachusetts , Minnesota, così come l’Australia occidentale. Dovrebbe generare circa $ 169 milioni di entrate quest’anno, e negozia per una capitalizzazione di mercato di $ 4,2 miliardi.

La società ha registrato una crescita dell’EBITDA rettificato del 5% in 2020 e prevede una crescita dell’8% in questa metrica per 2021.

Come Brookfield, la cronologia degli utili di TransAlta è volatile, in parte a causa dell’enorme deprezzamento che subisce nei confronti delle sue attività. Il flusso di cassa è quindi un modo più affidabile per misurare il suo successo, ed è stato di circa $ 1 per azione per la maggior parte del tempo in cui è stato scambiato pubblicamente.

Ci piace la durata media ponderata del contratto di TransAlta di 12 anni, che offre una misura di stabilità. Tuttavia, un conteggio delle azioni in costante aumento che viene utilizzato in molti casi per finanziare le acquisizioni ha tenuto un freno alla crescita dell’FFO per azione.

Prevediamo che l’FFO crescerà del 2% all’anno, il che contribuire a sostenere il dividendo. Il dividendo non è cresciuto in 2020, ma è aumentato in modo significativo da quando TransAlta ha iniziato a pagarlo. Prevediamo una crescita del dividendo dell’1% nei prossimi cinque anni per TransAlta.

L’attuale rendimento del 4,6% è il più alto del gruppo e più di 3 volte quello dell’S & P 500, ma gli investitori rinunciano a un po ‘di potenziale di crescita dei dividendi con TransAlta.

(Articolo proveniente da Fonte Americana)