martedì 30 novembre 2021

Antiossidanti: guida i cibi da inserire nella nostra dieta

Per lo più sconosciuti fino a qualche anno fa, oggi gli antiossidanti sono i protagonisti dell’alimentazione “funzionale”, cioè basata sulla scelta di cibi e cibi che influiscono positivamente su alcune funzioni fisiologiche del nostro organismo, oltre al loro potere nutritivo.

Presenti principalmente nella frutta e nella verdura, queste piccole molecole svolgono un ruolo fondamentale nella salute: rallentano o prevengono l’ossidazione cellulare neutralizzando i radicali liberi. Si trovano in mandorle, spinaci e bietole, pomodori, melograni, cioccolato, barbabietole, frutti di bosco, kiwi, burro, tè verde, avocado, broccoli e cavoli.

Ma che cosa significa esattamente? Perché gli antiossidanti sono così importanti per il benessere psicofisico dell’organismo, e perché, quindi, è utile portare in tavola cibi che li contengono?

Per comprendere appieno i benefici degli antiossidanti, diamo un’occhiata a come funziona il metabolismo cellulare del nostro corpo, come si formano i radicali liberi, contro quali antiossidanti sono molto importanti alleati e perché possono diventare così malsani. Poiché gli antiossidanti sono così importanti per il benessere psicofisico dell’organismo, è utile conoscere e suggerire gli alimenti che li contengono. Basta sapere quali sono gli alimenti più ricchi di queste preziose sostanze e reintegrarli ogni giorno. Occorre  Ottimizzare l’apporto di antiossidanti attraverso una dieta varia ed equilibrata che può portare a un migliore benessere generale, nonché a un minor rischio di alcune malattie. Un  buon esempio è la Dieta Mediterranea che contiene tutti gli alimenti citati. Quando i radicali liberi iniziano la loro dannosa reazione a catena, gli antiossidanti intervengono per interferire con questa cascata, “sacrificando” se stessi (dando o accettando elettroni per tamponare i radicali liberi spaiati) piuttosto che le strutture nobili che verranno danneggiate. Gli antiossidanti a nostra disposizione per questa battaglia possono essere prodotti dal nostro organismo (glutatione e coenzima Q10) o ingeriti con il cibo. la frutta secca è un’ottima alleata, ma anche la frutta e verdura autunnale possono aiutarci.