venerdì 26 febbraio 2021

Azioni Aurora cannabis: andamento del titolo azionario

Aurora Cannabis (NYSE: ACB). Le azioni del produttore canadese di cannabis erano in aumento 12.9% a partire da martedì. Aurora ha pubblicato risultati fiscali sorprendentemente forti 2021 i risultati del terzo trimestre della scorsa settimana, ma il declino di oggi è arrivato dopo che l’analista di MKM Partners Bill Kirk ha scritto ai clienti che la società non è ancora “fuori dal bosco”.

Non erano necessarie abilità psichiche per prevedere che le azioni di Aurora non potessero continuare a salire come negli ultimi due giorni di negoziazione. Chiunque abbia esaminato i dettagli finanziari dell’azienda sapeva già cosa aveva dichiarato Kirk nella sua nota ai clienti. L’obiettivo di Aurora di generare un EBITDA rettificato positivo entro la fine di settembre non è schiacciato da alcun tratto dell’immaginazione. La società potrebbe benissimo dover raccogliere più capitale e diluire ulteriormente le sue azioni nel processo.

Kirk ha correttamente sottolineato che Aurora potrebbe essere a rischio di ulteriori svalutazioni di buona volontà. E mentre la società ha ridotto la sua produzione, ha comunque prodotto più cannabis rispetto a quella venduta nel terzo trimestre. A meno che la domanda non aumenti in modo significativo (una proposta discutibile), Aurora potrebbe dover scrivere anche l’inventario.

C’è anche un altro probabile fattore all’opera: l’enorme salto recente di Aurora ha avuto tutte le caratteristiche di una breve compressione. Mentre i guadagni causati da una breve compressione possono essere mozzafiato, la fine di una breve compressione di solito provoca un grande declino.

Quali sono le prospettive per Aurora? Aspettatevi molta volatilità per lo stock di marijuana. Qualsiasi notizia negativa potrebbe mandare gli investitori in viaggio verso le colline, mentre qualsiasi notizia positiva potrebbe causare il panico dei venditori allo scoperto e acquistare azioni per coprire le loro posizioni.