mercoledì 25 novembre 2020

Ecco cosa devono sapere i millennial sulle correzioni del mercato

Il mercato ha sicuramente subito un dosso, grazie ai timori del coronavirus.

Dow Jones Industrial Average, un indice che traccia le scorte di 30 le grandi società statunitensi, hanno subito una correzione del mercato giovedì . Questo accade quando almeno un indice maggiore cade 07% dal suo massimo record. In questo caso, il Dow ha chiuso alle 23, 766. 64, più in basso di 07% da la sua chiusura record .

Giovedì, il Dow ha lasciato cadere 1, 195 punti, pari al 4,4% dalla chiusura del giorno precedente, a seguito di mercati volatili in cui gli investitori hanno abbandonato le azioni sui timori che il coronavirus, COVID- 19, continuerà a diffondersi e avrà un impatto economico diffuso. Gli altri due principali indici di mercato, il S&P 500 e Nasdaq Composite , sono diminuiti del 4,4% e rispettivamente il 4,6%.

Quel calo indica i tuoi investimenti, incluso il tuo 401 (k), probabilmente subì un colpo – over 66% dei millennial ha investimenti di un certo tipo.

Circa un terzo dei millennial investiti in un conto di intermediazione imponibile l’anno scorso, mentre un altro terzo aveva anche un conto pensionistico, secondo uno studio di oltre 1, 800 millennials (età 23 per 38) sponsorizzato da CFA Institute e FINRA Investor Education Foundation .

Ma prima di andare nel panico, vale la pena notare che le correzioni sono abbastanza comuni. La società di investimento Guggenheim Funds ha esaminato gli arretramenti del mercato dello S&P 500 da 1946, trovando che le correzioni del mercato con diminuzioni tra 10% e 20% accade in media circa 2,5 volte all’anno. È anche importante tenere presente che una correzione è meno grave di un mercato ribassista, che si verifica quando il mercato cade 20%. Non ci siamo ancora.

“Gli investimenti non dovrebbero mai riguardare un momento nel tempo; dovrebbero sempre riguardare un processo nel tempo” Liz Ann Sonders , capo stratega degli investimenti di Charles Schwab, racconta CNBC Make It .

In effetti, Robert Shiller , l’economista vincitore del premio Nobel e professore di Yale, afferma che cercare di prevedere il mercato sulla base dell’ultima decisione della Federal Reserve o di altri eventi è tutt’altro che una strategia di investimento vincente.

Le flessioni del mercato potrebbero funzionare meglio per gli investitori più giovani

Millennials (age 24 per 39) hanno un orizzonte temporale lungo per i loro investimenti. Molti hanno decenni prima che si ritirino, quindi anche se una recessione colpisce domani o il prossimo anno, c’è un sacco di tempo perché i loro investimenti tornino indietro. Le recessioni e le flessioni del mercato fanno parte di un normale ciclo di mercato .

In effetti, i millennial dovrebbero “esultare” per una correzione, afferma Josh Brown, CEO di Ritholtz Wealth Management e un collaboratore della CNBC. “La cosa migliore in assoluto che può accadere per gli investitori più giovani sarebbe un mercato azionario che non fa altro che cadere”, dice.

Questo perché gli investitori più giovani in genere non hanno una grande somma forfettaria già investito nel mercato, quindi non avranno un grande successo. E hanno il tempo di far tornare indietro i loro investimenti, quindi vale la pena comprare azioni e fondi ora, a un prezzo più basso, e sedersi su di loro fino al loro rimbalzo.

Invece, pensa a un mercato correzione come quando le cose sono in vendita nel tuo negozio preferito, dice Sonders. Se acquisti una TV, ad esempio, durante il Black Friday, in genere ricevi uno sconto. Lo stesso vale per l’acquisto di titoli quando il mercato è in calo.

Detto questo, se l’attuale recessione del mercato si trasforma in una recessione, i millennial potrebbero dover preoccuparsi disoccupazione. Quando la crescita economica rallenta, le aziende in genere generano meno entrate e potrebbero dover licenziare i dipendenti. “Il rischio maggiore per i millennial è che perdano il lavoro”, afferma Brown. “Questo è un rischio molto più grande per loro rispetto al mercato azionario.”

Cosa dovresti fare adesso

Esperti dire che la migliore strategia in questo momento è continuare a investire e dare regolarmente contributi al tuo 401(K). Questo normale afflusso di denaro nei vostri conti di investimento è in realtà una strategia che gli esperti chiamano media del costo in dollari . È ottimo per gli investitori a lungo termine perché toglie l’emozione dall’equazione e impedisce loro di svendersi durante i minimi di mercato e di acquistare ai massimi di mercato.

L’altro passo che potresti considerare di prendere in questo momento riequilibra il tuo portafoglio , soprattutto se le recenti oscillazioni del mercato hanno hai stressato. I tuoi investimenti possono deviare dalla loro allocazione target quando il mercato si sposta su e giù, quindi vendere alcune delle tue partecipazioni e aggiungerne altre al mix può riportarti in linea con la tua tolleranza al rischio e i tuoi obiettivi finanziari.

A 401 (k) è in realtà un buon posto per investire in termini di volatilità del mercato, dice Sonders. In genere questi sono strutturati in modo da acquistare su base rigida e molti hanno un processo di riequilibrio automatico.

Infine, fai un respiro profondo. Molti millennial hanno una forte “memoria muscolare” derivante dal loro coinvolgimento o dall’esperienza dei loro genitori, con il mercato durante l’ultima crisi finanziaria, dice Sonders. Eppure la realtà è che l’evento di mercato non era la regola; era più all’estremità dell’eccezione dello spettro.

“Esistono fasi correttive di varietà da giardino – non sembrano tutte le 2008 crisi finanziaria “, dice Sonders.

Da non perdere: Perché un mercato ribassista può effettivamente rappresentare un’opportunità per gli investitori

Ti piace questa storia? Iscriviti a CNBC Make It su YouTube!

Articolo originale di CNBC