martedì 24 novembre 2020

Ecco cosa dovrebbe cercare la tua azienda per prevenire frodi nei pagamenti durante il coronavirus

Mentre il mondo è in allerta per qualsiasi nuova informazione che circonda la pandemia coronavirus , gli imprenditori vorranno pagare altrettanto attenzione agli hacker di carte di credito.

I costi delle transazioni fraudolente possono andare a scapito del bilancio di qualsiasi proprietario di impresa, anche durante i buoni mesi.

Ma è ancora più indesiderabile pagare il prezzo della frode durante una pandemia globale.

Sotto, CNBC Select ha parlato con Kevin Lee, architetto per la sicurezza e la sicurezza digitale di Sift , una società di sicurezza software con sede a San Francisco, su ciò che le piccole imprese dovrebbero cercare quando rilevano frode nei pagamenti.

1. La frode nei pagamenti si verifica principalmente sui telefoni e non sempre con una carta di credito

In 2019, poco più della metà della frode nei pagamenti è stata tentata tramite dispositivi mobili, in contrasto con gli anni precedenti in cui si riteneva che gli acquisti mobili fossero presi di mira con minore frequenza, secondo Sift.

Ciò significa che i cattivi attori “accedono ai siti di e-commerce sui loro telefoni e acquistano beni con informazioni o credenziali di pagamento rubate”, afferma Lee.

E i truffatori non sempre utilizzano le transazioni con carta di credito per farlo. Stanno cercando altri tipi di pagamento come portafogli digitali (PayPal, Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay) e buoni regalo.

La pandemia di coronavirus può ulteriormente eccellere in questi tipi di acquisti.

“Come probabilmente vedremo forti aumenti delle transazioni fisiche di e-commerce a causa del distanziamento sociale, i truffatori sono stati e continueranno a trarre vantaggio dall’aumento del volume cercando di sfuggire inosservato utilizzando una varietà di tipi di pagamento “, afferma Lee.

2. Le attività di e-commerce sono le più vulnerabili

C’è stata una tendenza al rialzo costante nelle frodi con l’ascesa del commercio digitale e un drastico salto negli ultimi anni . Ma il rischio di frode è ora ancora maggiore con le persone in quarantena che si rivolgono alle piattaforme online più del normale.

“Anno dopo anno, i tentativi di frode nei pagamenti online sono aumentati 73% in 2019 “, dice Lee. E si aspetta di vedere che cresce ancora di più a causa del coronavirus.

Le aziende che potrebbero potenzialmente vedere un aumento del rischio includono piattaforme di apprendimento online e servizi su richiesta, come rideshare e aziende di consegna di alimenti .

Ma qualsiasi imprenditore che vende vendite online dovrebbe stare attento. Ciò vale sia per le attività di e-commerce digitale (vendita di servizi e prodotti elettronici come buoni regalo, abbonamenti per appuntamenti online, biglietti elettronici e corsi online) sia per le attività di e-commerce fisico (vendita di beni e prodotti tangibili come abbigliamento, merce e articoli per la casa ).

3. L’importo medio di un acquisto fraudolento è spesso elevato

Diffidare di ordini online costituiti da articoli a biglietto grande che possono avere un alto valore di rivendita .

“I ladri online tendono a oscillare per le recinzioni, piuttosto che cercare di acquistare oggetti a basso prezzo in molti siti diversi”, afferma Lee.

Lee afferma che la transazione fraudolenta media che Sift ha visto l’anno scorso era tre volte maggiore della transazione legittima media.

“Incredibilmente, l’oggetto più costoso che un truffatore ha cercato di acquistare è stato un potenziamento del videogioco e ha cercato di pagare $ 1 milione per questo “, dice Lee. “A parte questo, gli oggetti più preziosi che hanno cercato di acquistare erano orologi di lusso di fascia alta.”

Bottom line

Non c’è dubbio che la frode con carta di credito può essere dannosa per entrambi consumatori e imprenditori simili. Ma mentre i consumatori sono spesso protetti contro eventuali acquisti fraudolenti effettuati sulle loro carte di credito, le aziende sono lasciate a coprire il costo di tali transazioni, nonché eventuali spese di addebito.

E ora, più che mai, è un momento particolarmente importante per prestare attenzione.

“As COVID – 19 sposta il panorama commerciale in tutto il mondo, alcune aziende e tipi di adempimento vedranno enormi aumenti “, afferma Lee.

Le prove recenti di ciò includono aziende che incoraggiano i consumatori ad acquistare online , ritirare i propri acquisti in negozio o ottenere consegne su richiesta in modo da non perdere gli affari durante questa incertezza.

“I criminali informatici lo sanno bene”, afferma Lee. “Vedremo i truffatori continuare a spostare le loro operazioni online e cercare nuovi modi per trarre vantaggio dalle informazioni e dalle credenziali di pagamento rubate.

” Le buone notizie per le aziende online “, afferma. , “è che prestando attenzione alle tendenze, comprendendo quali segnali cercare e utilizzando le giuste tecnologie, possono mitigare il rischio di frode e continuare a consentire acquisti legittimi.”

Per i commercianti, ciò può significare disporre di una piattaforma di protezione dalle frodi, come un servizio di verifica dell’indirizzo (AVS), per confermare l’indirizzo di fatturazione del titolare della carta con il rispettivo emittente della carta.

E se la tua attività accetta altri tipi di pagamento “, presta particolare attenzione agli ordini che non coinvolgi carte di credito e ricorda che puoi contattare l’acquirente per assicurarti che l’ordine sia legittimo “, afferma Lee.

Nota editoriale: Opinioni, analisi, recensioni o raccomandazioni espresse in questo articolo appartiene esclusivamente alla redazione di CNBC Select e non è stato rivisto, approvato o approvato da terzi.

Articolo originale di CNBC