martedì 22 giugno 2021

Fuori dagli schemi: Trump usa i suoi briefing televisivi giornalieri sul coronavirus come eventi della campagna, sostituendo i suoi rauco raduni

         

Nessuno immaginava che Donald Trump avrebbe condotto una tradizionale campagna di rielezione, e con il suo atteggiamento ultra-combattivo nei confronti della stampa, la volontà di contraddire gli esperti direttamente sul palco accanto a lui e una visione rosea della possibilità della fine del coronavirus, non sembra certo che lo stia facendo. Il briefing quotidiano della stampa di Trump è stato visto come una nuova versione dei suoi radicali raduni della campagna.

      

Ora leggi questo: Il presidente Trump pubblica le sue valutazioni televisive “sbalorditive”, confronta i suoi briefing sulla stampa del coronavirus con “The Bachelor”

      

Ma potrebbe non essere il modo giusto di guardarli. In effetti, al momento, Trump sta modificando la più tradizionale delle strategie: la campagna del Rose Garden. E finora, ha pagato per lui.

      

La strategia del giardino di rose

La strategia del giardino di rose è stata a lungo utilizzata come campagna di riferimento per qualsiasi presidente che desideri correre per la rielezione. I candidati presidenziali non hanno attivamente promosso per la carica fino all’inizio del secolo 20 del secolo. Prima di ciò, con le notevoli eccezioni di Stephen Douglas in 1860 e William Jennings Bryan in 1896, i candidati o avevano surrogati a discutere per loro o semplicemente rimanevano a casa e avevano i sostenitori portati da loro sotto la strategia del “portico anteriore”.

             

Ultime notizie : Segui le ultime notizie sul coronavirus.

      

In seguito alla gara 1912, che includeva la prima battaglia primaria tra Theodore Roosevelt e William Howard Taft, la maggior parte dei candidati decise per assumere un ruolo attivo nella gara delle loro campagne.

      

Dall’alba dell’era dei mass media, i presidenti di seduta hanno anche approfittato del loro ruolo di leader del paese. Il presidente si copre con le trappole dell’ufficio, assumendo il controllo della narrativa dei media firmando leggi, saltando su Air Force One, nominando funzionari e incontrando leader stranieri, tenendo conferenze stampa, spesso nel Rose Garden stesso.

      

Ciò consente al presidente di essere al di sopra della campagna e, anziché scendere nella lotta contro uno sfidante ribelle, dimostrare di essere il leader del paese e che merita la rielezione per il suo successo. Spesso è una buona strategia – diversamente dal 19 del secolo, la maggior parte 20 secolo e 21 i presidenti del primo secolo hanno cercato e vinto la rielezione.

      

Il perno di Trump

Prima del virus, non era chiaro che Trump avrebbe mai davvero usato questo tipo di strategia. Mentre ha avuto eventi nel Rose Garden, e mentre ama la pompa e le circostanze, non sono stati il ​​punto focale della sua presidenza, né sono sembrati essere un punto importante nella sua campagna presidenziale.

      

Ultime notizie: Segui gli ultimi sviluppi in Elezione 2020

       

La campagna sembrava essere un mix di propagandare un fatto – l’economia ruggente allora – e l’affluenza base negli stati di oscillazione. Con l’economia ormai sott’acqua e con i rally fuori limite per il momento, potrebbe non essere una sorpresa che Trump abbia cercato un metodo collaudato per il successo delle elezioni.

      

Quello che ha fatto ora è usare il briefing giornaliero come l’equivalente delle cerimonie del Rose Garden.

      

I primi briefing non hanno coinvolto il presidente. Erano diretti dal vicepresidente Mike Pence. Ma Trump ha subito assunto il briefing ed è stato il volto pubblico dello sforzo, con la possibilità di trascorrere fino a due ore davanti alle telecamere.

      

Il fatto che Trump abbia ripetutamente combattuto con il corpo della stampa e persino fatto un apparente commento sarcastico sull’auto-isolamento del Sen.Mitt Romney sono chiaramente simili al suo comportamento durante i suoi raduni. Ma non è tutto ciò che si vede.

      

Apparizione della leadership

Al briefing, Trump si circonda con una squadra completa di sua scelta, molti dei quali sono chiamati per fornire elogi per le azioni di Trump. Ciò che gli spettatori vedono non sono necessariamente solo i dettagli, ma l’immagine di Trump in piedi e in testa.

      

Chuck Todd, conduttore di Meet the Press, ha notato che Trump guarda i video di se stesso senza l’audio, al fine di concentrarsi sull’immagine.

      

Con questi briefing, Trump sta portando quell’idea, che è dietro l’approccio del Rose Garden, al livello successivo. Gli spettatori televisivi e le persone che scansionano semplicemente le storie prenderanno spunto dai momenti puramente visivi di fronte a una squadra, piuttosto che da qualsiasi commento parlato. L’immagine duratura di ciascuno di questi briefing stampa potrebbe essere Trump alla guida di un folto gruppo di funzionari incaricati dell’evento.

      

Finora questa strategia ha funzionato bene per Trump. Mentre l’amministrazione è passata sotto critiche appassionanti per minimizzare il pericolo del coronavirus e per la sua incapacità di stabilirsi su un strategia, i sondaggi hanno suggerito che la maggioranza degli elettori considera Trump come un leader efficace nella battaglia del coronavirus – numeri che sono significativamente più alti dei suoi sondaggi di rielezione.

      

Parte di questo potrebbe essere il generale raduno dietro la bandiera che un presidente normalmente vede in un momento di crisi, ma è anche chiaro che la strategia di apparire come leader della squadra è ciò che aiuta ad aumentare i suoi numeri .

      

Questo potrebbe svanire, specialmente con il potenziale di un più ampio scoppio del virus, l’impatto di una recessione prolungata e le elezioni così lontane, ma per i democratici e Joe Biden, dovrebbero prendere atto della volontà di Trump di finalmente operare secondo le linee tradizionali.

                            
Articolo originale di Marketwatch. COM