domenica 17 ottobre 2021

G20 unito sulla tassazione delle multinazionali. Per il ministro Franco “è un accordo storico”

AGI – Il G20, sotto la presidenza italiana, raggiunge un risultato definito da più parti “storico” e, all’unanimità, fa fare un balzo avanti alla riforma della fiscalità internazionale, compresa l’idea di un’aliquota del 15% per una tassa minima globale sulle multinazionali.

“Si tratta di un accordo storico perché stiamo definendo le regole mondiali per le grandi aziende”, ha spiegato il padrone di casa, il ministro dell’Economia Daniele Franco, intervenendo in conferenza stampa assieme al governatore di Bankitalia Ignazio Visco alla conclusione dei lavori. “I pilastri prevedono due norme: una che riguarda uno stanziamento dei profitti delle grandi multinazionali, quelle con fatturato sopra i 20 miliardi di euro, nei Paesi in cui operano e l’altra che riguarda un’aliquota fiscale minima per le società con almeno 750 milioni di euro di fatturato pari ad almeno il 15%”.

L’intesa “crea un terreno paritetico” a livello di concorrenza fra i paesi, ha aggiunto il governatore Visco, secondo cui i risultati raggiunti oggi dal G20 danno “complessivamente una risposta importante sulla necess

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo