martedì 30 novembre 2021

Ghost of Google Reader trova la sua strada per la nuova build di Chrome Canary

Prima che gli algoritmi trasformassero il Web in un fastidioso pasticcio non cronologico di contenuti predittivi e che creano dipendenza, le persone usavano semplici feed RSS per stare al passo con i loro siti web preferiti. Google ha chiuso la sua meravigliosa piattaforma Reader RSS quasi dieci anni fa, ma la società sta ora sperimentando un nuovo sistema RSS creato direttamente in Chrome.

La funzione sperimentale è disponibile solo per alcuni utenti di Chrome Canary su Android negli Stati Uniti … ma sembra davvero interessante in immagini! Se un sito web supporta RSS, puoi seguirlo dal menu del browser Chrome. Quindi, i nuovi contenuti del sito verranno automaticamente visualizzati in una scheda “Persone che seguo” sulla home page del browser (in modo da poter scorrere tra il contenuto algoritmico “Per te” e il contenuto RSS selezionato manualmente).

Lo abbiamo sentito forte e chiaro: la scoperta e la distribuzione mancano sul web aperto e RSS non è stato facile da usare per i consumatori tradizionali.

Oggi annunciamo un nuovo modo sperimentale, alimentato da RSS, per seguire i creatori con un clic: https: / /t.co/9GQXWOqOXb pic.twitter.com/wKwBEhqu0S

– Paul Bakaus (@pbakaus) maggio 19, 2021

Se Google decidesse di restare con questa funzione, sarebbe un importante punto di svolta per gli RSS . Le persone che non hanno mai utilizzato RSS saranno in grado di curare un feed personale di nuovi contenuti per la prima volta nella loro vita, e i vecchi fan RSS avranno finalmente un sistema di feed pulito e moderno integrato nel loro browser.

Ovviamente, il sistema di feed sperimentale di Google probabilmente non sostituirà Feedly e altre piattaforme, che sono altamente personalizzabili e hanno un’enorme curva di apprendimento. Invece, colmerà il vuoto lasciato da dozzine di servizi ormai morti, che hanno aiutato gli utenti Internet medi a gestire un feed di siti a cui tenevano. Cioè, a meno che Google non abbandoni l’idea, il che è del tutto possibile.

Fonte: Google