martedì 24 novembre 2020

Il governo australiano fornisce milioni di finanziamenti per progetti che mirano a trasformare l’edilizia

EschCollection | Stone | Getty Images

Una collaborazione focalizzata sul taglio dei ritardi , le emissioni e i rifiuti dei progetti di costruzione hanno ricevuto una sovvenzione di 28 milioni di dollari australiani ($ 16. 40 milioni) dal governo del paese.

Lo schema, chiamato Building 4.0 CRC, è composto da 30 partner tra cui Lendlease, Monash University, l’Università di Melbourne e il gruppo Donovan.

In un annuncio mercoledì, l’Università di Melbourne ha dichiarato che il finanziamento dovrebbe sfruttare 103 milioni di dollari australiani da partner di ricerca, governo e industria.

Sebbene la stessa dichiarazione dell’Università di Melbourne non sia stata specificata, ha delineato diversi obiettivi per iniziativa di ricerca. Questi includono: sfruttare la tecnologia digitale e la produzione off-site per ridurre i costi del progetto del 30%; ridurre i rifiuti edili del 80%; e riduzione delle emissioni di biossido di carbonio del 50%.

La collaborazione cercherà anche di usare cose come l’intelligenza artificiale e la scienza dei dati. Secondo il sito web CRC di Building 4.0, altri obiettivi includono la formazione 36, i dottorati di ricerca e 1, 000 Maestri studenti e “formazione 7, 000 apprendisti in nuovi tecnologie. “

In Australia, CRC si riferisce al programma dei Centri di ricerca cooperativa del governo australiano, che sostiene la ricerca, l’industria e la comunità attraverso sovvenzioni.

“La nostra visione è quella di creare un mondo in cui le persone possano visualizzare e realizzare edifici in tempo reale”, ha dichiarato Gavin Tonnet, CEO australiano del gruppo Donovan.

“Lo scopo è quello di trasformare il modo in cui i consumatori e i costruttori progettano e acquistano edifici fornendo software di navigazione di facile utilizzo che consente loro di progettare, visualizzare e edifici di prezzo in un modo conforme alla progettazione “, ha aggiunto Tonnet.

La tecnologia sta trasformando il settore delle costruzioni in vari modi. Questi includono processi come la creazione di modelli di informazioni o il BIM. La multinazionale Arup ha descritto il BIM come un “prototipo virtuale” che consente di “simulare e valutare qualsiasi aspetto delle prestazioni di un progetto prima della sua realizzazione”.

In un’intervista precedentemente trasmessa da CNBC , Dean Banks, del gruppo infrastrutturale internazionale Balfour Betty, ha delineato alcuni dei cambiamenti che potrebbero verificarsi nel settore delle costruzioni.

“In futuro pensiamo che la robotica avrà un ruolo importante”, Banks, che è CEO di UK Construction Spiegazione dei servizi dell’azienda.

“Abbiamo visto i droni prendere decisioni, riteniamo che sarà in atto la modellazione delle informazioni, (e) la stampa 3D”, ha aggiunto. La gente avrebbe gestito un cantiere da un centro di controllo altrove, ha detto Banks, qualcosa che ha descritto come “un cambiamento piuttosto massiccio.”

Articolo originale di CNBC