lunedì 23 novembre 2020

Il motivo del calo delle azioni di Carnival, Royal Caribbean e Norwegian Cruise Line

Cosa è successo

Dopo essere salite alle stelle lunedì, le azioni delle navi da crociera si sono ritirate un po’ martedì. Carnival (NYSE: CCL) , Royal Caribbean (NYSE: RCL) e Norwegian Cruise Line Holdings (NYSE: NCLH) hanno avuto un calo rispettivamente del 4,1%, 3,6% e 3,5%.

A seguito di commenti rassicuranti del presidente della Federal Reserve Jerome Powell di domenica – e notizie entusiasmanti da Moderna (NASDAQ: MRNA) lunedì mattina riguardo ai progressi verso un potenziale COVID – 19 vaccino: le scorte delle navi da crociera sono aumentate lunedì. I guadagni sono arrivati ​​quando gli investitori sono diventati più fiduciosi che la pandemia potesse finire prima del previsto e che il relativo danno economico potrebbe essere meno di quanto si temesse – entrambi i quali, ovviamente, sarebbero grandi per i principali operatori di crociere.

Tuttavia, subito dopo che Moderna ha rilasciato i dati dalla sua fase 1 COVID – 19 studio sul vaccino, gli esperti hanno iniziato ad avvertire che, sebbene incoraggianti, le informazioni fornite non erano sufficienti per iniziare a trarre conclusioni sull’efficacia del candidato al vaccino di Moderna.

Inoltre, i risultati di vendita di diversi rivenditori non alimentari sono scesi sotto le aspettative martedì, suggerendo che una ripresa economica potrebbe essere più lontana di quanto molti investitori credano.

Man mano che i funzionari del governo iniziano a facilitare gli ordini di residenza e gli Stati riaprono le loro economie, presto avremo più dati su come una banda più ampia della popolazione risponde la COVID – 19 minaccia. Queste informazioni probabilmente faranno molto per determinare in che modo gli investitori visualizzeranno le azioni delle navi da crociera nei prossimi giorni e settimane.