venerdì 24 settembre 2021

Jersey City sospetta un negozio kosher “mirato” dove 3 sono morti; motivo sconosciuto, dicono i funzionari

Uno dei due sospetti che hanno preso di mira un negozio di alimentari kosher a Jersey City, nel New Jersey, dove sono state uccise tre persone , aveva una pagina di social media con Scritti, funzionari e fonti ebraici hanno dichiarato mercoledì.

Quattro fonti di polizia che conoscono il caso hanno detto alla NBC di New York che i sospetti erano David Anderson e Francine Graham.

Secondo tre fonti, Anderson era un tempo seguace del movimento israelita ebraico nero e le sue pagine sui social media includono scritti anti-polizia e anti-ebraici. Gli investigatori stanno cercando di vedere se è stato lo stesso Anderson a pubblicare quel materiale.

All’interno del furgone usato da Anderson e Graham c’era una nota con scritti religiosi, hanno detto le tre fonti.

Il sindaco di Jersey City Steven Fulop ha dichiarato in una conferenza stampa di mercoledì mattina che i filmati di sicurezza dell’incidente di martedì hanno mostrato che i tiratori hanno viaggiato lentamente per le strade in un furgone a U-Haul, fermandosi fuori dal negozio armato di lunghe pistole e aprendo immediatamente il fuoco.

Lascia che le nostre notizie incontrino la tua casella di posta. Le notizie e le storie che contano, hanno consegnato le mattine nei giorni feriali.

“C’erano molte altre persone per strada”, ha detto il direttore della pubblica sicurezza James Shea. “C’erano molti altri bersagli a loro disposizione che aggiravano per attaccare quel posto. Quindi, chiaramente, quello era il loro obiettivo e intendevano danneggiare le persone lì dentro.”

Shea ha sottolineato che il motivo dei tiratori non è ancora chiaro ed è sotto inchiesta.

Tre civili sono stati trovati morti all’interno del negozio a seguito di quello che è diventato uno stallo di un’ora e sparatorie tra la polizia e i sospetti. Anche Anderson e Graham sono stati trovati morti.

L’unica vittima finora identificata è la polizia di Jersey City Det. Joseph Seals , 29.

Martedì, fonti e funzionari hanno riferito che Seals è stato ucciso dopo che la polizia ha indagato su un omicidio si è avvicinato ai due sospettati di sparare e uno di loro ha aperto il fuoco, colpendo l’ufficiale in testa. Il capo della polizia Mike Kelly ha dichiarato che le autorità credono che il detective sia stato ucciso mentre cercavano di fermare gli indagati.

Alla conferenza stampa di mercoledì, Shea e Fulop hanno rifiutato di discutere su come la morte del detective potrebbe essere stata collegata le riprese del negozio di alimentari.

Sigilli erano stati con il dipartimento dal 2006 ed era un padre sposato di cinque figli.

In un tweet di martedì, Fulop ha definito Seals un “grande poliziotto”, dicendo che probabilmente è “responsabile di più pistole rimosse dalle strade di qualsiasi altra. Era un ufficiale che amava JC, era coinvolto nella città e uno che tutti conoscevano indipendentemente dal loro distretto. “

Shea ha detto ai giornalisti mercoledì che la polizia nell’area ha risposto immediatamente al negozio, probabilmente salvando più persone dall’essere uccise.

“Le strade erano piene di gente e la scuola era piena di gente e dobbiamo presumere che avrebbero continuato ad attaccare le persone “, ha detto.

Minyvonne Burke

Minyvonne Burke è un reporter di ultime notizie per Notizie NBC.

Jonathan Dienst

Jonathan Dienst è un reporter di WNBC-TV a New York, a capo della sua squadra di investigatori e che copre questioni di giustizia e applicazione della legge.

Come riportato da NBC News