mercoledì 12 maggio 2021

La riapertura degli scambi dovrebbe portare la Norwegian Cruise Line più in alto

Tra gennaio e marzo dello scorso anno, Norwegian Cruise Line (NYSE: Lo stock di NCLH ) è passato da $ 60 a $ 10.

È un tuffo che sembra avere un senso. Ovviamente, la nuova pandemia di coronavirus ha chiuso il settore delle crociere.

Ma allo stesso tempo, la profondità del tuffo sembrava eccessiva. Nel giro di un paio di mesi, per quanto orribile fosse la pandemia, stavamo vedendo segni di luce alla fine del tunnel. Si sviluppavano vaccini e si ideavano trattamenti.

Come spesso fanno gli investitori, si sono concentrati troppo sul breve termine. Il norvegese ha avuto un brutale 2020. Incredibilmente, le sue entrate sono diminuite del 80% lo scorso anno. In realtà sembra che sarebbe potuto andare peggio.

Anche su base corretta, Norwegian ha perso quasi $ 9 per azione, contro utili superiori a $ 5 in 2019.

Ma quell’oscillazione di circa $ 14 non giustificava un’erosione di alcuni $ 50 sul prezzo delle azioni NCLH. Alcuni investitori stanno iniziando a capirlo e il titolo ha registrato un rally.

Tuttavia, le azioni sono ancora in calo della metà rispetto ai livelli pre-pandemici. Ciò lascia più investitori a (scusate il gioco di parole) salire a bordo – e più al rialzo per le azioni NCLH.

The Roaring 2020 s

Prima della pandemia, io scrisse circa un decennio che pensavo sarebbe stato conosciuto sul mercato come “Roaring 2020 s.” Anche nelle profondità della pandemia, sono rimasto fedele al mio ottimismo.

Ciò a cui mi riferivo era l’enorme numero di megatrend esplosivi che fornivano il potenziale per enormi ritorni nel mercato: veicoli elettrici, intelligenza artificiale, criptovaluta e altri.

Ovviamente, non potrei chiamare il decennio dei “ruggenti anni Venti”. Quel nome è già preso – dai 1920 s.

I 1920 hanno seguito la pandemia di influenza spagnola di 1918, a cui a volte viene confrontato il nuovo coronavirus. (L’influenza spagnola, tuttavia, è stata molto più devastante.) E mentre il mio ottimismo originale verso questo decennio era basato sulle tendenze tecnologiche, è probabile che vedremo alcune somiglianze sociali con il decennio 100 anche anni prima.

In parole povere, i consumatori sono pronti. Sono pronti a uscire, a fare cose e a tornare a vivere.

Consumatori benestanti, in particolare, la maggior parte dei quali è riuscita a mantenere il proprio posto di lavoro lavorando da casa – hanno accumulato enormi risparmi negli ultimi 13 mesi. Anche un forte mercato azionario ha aiutato.

Molti di quei consumatori non vedono l’ora di spendere almeno una parte di quei risparmi per grandi feste e grandi vacanze. C’è un sacco di domanda repressa in questo momento.

Perché il norvegese sarà un vincitore

E il norvegese è posizionato perfettamente per sfruttare quella domanda repressa.

È uno dei più alti- terminare le compagnie di crociera globali. Come ha notato di recente un analista, ha una percentuale inferiore di bambini sulle sue traversate. E gli incrociatori possono amare i bambini, ma non vorranno andare in crociera con loro, soprattutto se sono rimasti tutti bloccati nella stessa casa per mesi.

As le vaccinazioni si diffondono e la normalità ritorna, le spese di viaggio aumenteranno. E grazie sia ai risparmi più elevati che al pedaggio dello scorso anno e oltre, la maggior parte dei viaggiatori probabilmente diventerà più grande e andrà meglio.

Il norvegese è più grande e migliore di altri linee di crociera e molte altre forme di viaggio. Vedrà una tonnellata di domanda da parte dei viaggiatori che cercano un viaggio “una volta nella vita” o qualcosa di simile.

The Case for NCLH Stock

Quindi sì, 2020 è stato terribile per il norvegese. Era peggio di quanto qualsiasi dirigente o investitore avrebbe potuto sognare.

Ma ecco cosa devono ricordare gli investitori. Una volta iniziate le partenze, i risultati saranno migliori di quanto potrebbero altrimenti sono stati.

Non sappiamo esattamente quando sarà. Il norvegese vuole riprendere le partenze dagli Stati Uniti il ​​4 luglio. Ha lo stato della Florida nel suo angolo.

Non importa esattamente quando riprenderanno le partenze, comunque. La differenza di pochi mesi non ha molta importanza per il caso a lungo termine, ed è su questo che dobbiamo concentrarci.

Piuttosto, il punto è che il norvegese lo farà avere un allungamento ragionevolmente lungo in cui effettivamente guadagna troppo. Poi, nel tempo, quando tutti torneremo alla normalità, così saranno i suoi risultati.

Certamente non sto dicendo che NCLH è un “vincitore della pandemia” nascosto. La pandemia non è stata una buona cosa per l’azienda. Doveva ancora indebitarsi e vendere azioni per aggiustare il suo bilancio.

Ma ricorda che le azioni NCLH sono ancora diminuite della metà rispetto a dove erano scambiate 15 mesi fa. E ricorda che scambia per circa 6x 2019 guadagni.

Nel tempo, è probabile che l’azienda torni a quel livello. E lungo la strada, potrebbe anche stabilire alcuni record. Sì, il titolo è raddoppiato in pochi mesi. A un certo punto presto, tuttavia, sembrerà ancora ridicolmente a buon mercato.

(Articolo proveniente da Fonte Americana)