Entra in contatto con noi

Mondo del Lavoro

L’antica arte di lavorare il corallo è uno dei lavori più richiesti

Pubblicato

il

“Incisore di conchiglie e coralli” è uno mestiere artigiani più ricercati nel 2022

Lo sanno bene a Torre del Greco ( Napoli),  dove la creazione di cammei in conchiglie e coralli è ancora affidata alle sapienti mani di artigiani che lavorano la materia secondo tecniche e tradizioni che risalgono a secoli fa. Ad annoverarlo tra i mestieri più ambiti di chi ha “l’oro nelle mani”  è un’indagine condotta da Espresso Communication per Italian Cameo presentata e pubblicata sulle principali testate di settore.

Giovani che riscoprono questa arte

Tra i giovani si sta riscoprendo l’antica arte dell’incisione dei cammei a mano: una tradizione secolare che ha le sue origini a Torre del Greco, dove ci sono famiglie che trasmettono di generazione in generazione i segreti di questa antica tecnica artigianale. Un’arte conosciuta e apprezzata in tutto il mondo nei vari campi della creatività, fino al design, alla moda e all’arte contemporanea. Ecco perché Assocoral (Associazione Nazionale Produttori di Coralli e Cammei) ha creato un comitato per candidare quest’opera d’arte all’UNESCO come “patrimonio culturale immateriale”, accompagnato dall’intera categoria, nonché dalle istituzioni e dalla società torrese.

Parola all’esperto Gino di Luca

“È importante seguire un percorso con le scuole che possa portare a incontri di apprendimento tra artigiani locali e giovani, facilitando anche l’occupazione”, afferma Gino Di Luca, fondatore di Italian Cameo, azienda leader nel settore dei cammei da conchiglia. “In un mondo”, spiega Gino Di Luca, “in cui la digitalizzazione e l’industrializzazione delle pietre preziose hanno portato sul mercato pezzi identici prodotti in serie, il cammeo di Torre del Greco rappresenta cultura, identità e singolarità: è vendetta. artigianato, incisione a mano e creatività. Ogni gioiello che creiamo nei nostri laboratori è unico e inimitabile: parliamo di una tecnica di produzione che è rimasta immutata da più di cento anni e che ripercorre i valori e le tradizioni della nostra terra”.

Cameo Italiano: unisce più di 40 maestri incisori

A Cameo Italiano partecipano più di 40 maestri incisori ed è previsto un periodo di formazione per ogni nuovo dipendente: attraverso questo percorso strutturato di sviluppo professionale, i bambini potranno apprendere nel dettaglio le tecniche di lavorazione e l’uso degli strumenti tecnici prima di diventare maestri registratori di tutti gli effetti. e creare le proprie creazioni, che saranno poi vendute in tutto il mondo.

Cameo Italiano è solo un esempio delle tante piccole e medie imprese che cercano profili altamente specializzati: i distretti della pelle in Toscana, Veneto e Campania per esempio cercano conciatori per lavorare la pelle; le aziende tessili mancano di artigiani del ricamo e dell’uncinetto a mano; Intagliatori del legno, artisti del marmo e decoratori manuali sono sempre richiesti per le loro abilità manuali.