venerdì 30 ottobre 2020

Le scorte in Europa diminuiranno con gli operatori cauti sul possibile trattamento del coronavirus

Le azioni europee hanno chiuso in ribasso venerdì mentre gli operatori monitoravano nuovi dati economici e digerivano un rapporto che sollevava dubbi su un possibile trattamento con coronavirus.

Il Europeo Stoxx 600 chiuso provvisoriamente più dell’1%, con la maggior parte dei settori e principali corsi in territorio negativo. Le azioni di viaggi e tempo libero sono state le peggiori, con un calo di oltre il 3%.

Il sentimento di rischio ha subito un colpo alla fine di giovedì dopo che un rapporto del Financial Times, citando documenti pubblicati accidentalmente dall’OMS, ha detto che la droga remdesivir di Gilead non era riuscito a migliorare le condizioni dei pazienti.

Gilead ha osservato che lo studio è stato “terminato in anticipo a causa della bassa iscrizione,” lasciandolo “sottodimensionato per consentire conclusioni statisticamente significative. Pertanto, i risultati dello studio sono inconcludenti.”

Altrove, i leader dell’UE hanno concordato giovedì sera di sviluppare un fondo di emergenza da trilioni di euro per aiutare i governi a disporre di uno spazio fiscale limitato. Tuttavia, non hanno fornito alcuna indicazione circa la dimensione del fondo o se sarà costituito da prestiti o sovvenzioni.

Anche il sentimento è stato attenuato da un rapporto dell’Ufficio nazionale del Regno Unito Statistics (ONS), che ha rivelato venerdì che le vendite al dettaglio britanniche sono diminuite al tasso più veloce mai registrato a marzo.

A Wall Street, i titoli sono stati leggermente inferiori poiché gli investitori hanno concluso un’altra settimana instabile che ha caratterizzato movimenti senza precedenti nel mercato petrolifero.

Utili in primo piano

Anche gli investitori hanno digerito una serie di guadagni dalle società europee venerdì.

Nestle ha registrato risultati migliori del previsto per il primo trimestre, registrando un aumento del 4,3% delle vendite biologiche mentre i consumatori accumulavano cibo tra i blocchi di coronavirus. Le azioni sono aumentate di quasi il 2%.

Il farmacista francese Anche le azioni di Sanofi sono state revocate, con le azioni in rialzo quasi il 3% dopo che la società ha confermato le sue prospettive 2020.

Nel frattempo, il produttore di illuminazione Signify è salito in cima al benchmark europeo dopo aver riportato un aumento del primo flusso di cassa trimestrale. Le azioni erano quasi 14% più alte.

All’altra estremità dello Stoxx 600, le compagnie aeree Lufthansa e Tui sono diminuiti rispettivamente del 9% e dell’8% circa.

Catena del cinema britannico Le azioni di Cineworld hanno perso oltre il 9%, continuando le perdite della società da sessioni precedenti.

Articolo originale di CNBC