martedì 27 ottobre 2020

L’errore peggiore che gli investitori Nike possono fare proprio ora

                      

Fai clic qui per un messaggio di Tom e David Gardner, cofondatori di The Motley Fool.

                                     

                                     

                                                                                          

Man mano che la pandemia di coronavirus si approfondisce, la notizia peggiora per Nike – ma il dolore dovrebbe essere temporaneo.

                            

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     

Man mano che l’epidemia di coronavirus si espande in tutto il mondo, la notizia sta peggiorando per Nike ( NYSE: NKE ) . Il gigante dell’abbigliamento sportivo a febbraio ha temporaneamente chiuso circa la metà dei suoi negozi in Cina, dove l’attuale crisi sanitaria è iniziata all’inizio dell’anno. Poi è arrivata la fermata mondiale degli eventi sportivi, che rappresentano accordi pubblicitari e di sponsorizzazione per l’azienda.

Nike questa settimana ha annunciato la chiusura dei suoi negozi negli Stati Uniti, in Canada, Europa occidentale, Australia e Nuova Zelanda fino a marzo 27 come COVID – 19 casi raggiunti più di 200, 000 In tutto il mondo. E l’ultimo colpo alla Nike è il rinvio del calcio dell’Euro 2020 campionato fino al prossimo anno. Tra il tumulto, le azioni Nike hanno perso 35% quest’anno.

Fonte immagine: Getty Images.

L’errore peggiore

Sebbene la situazione possa sembrare terribile, il peggior errore che gli investitori Nike possono fare in questo momento è concentrarsi su entrate e guadagni a breve termine. È chiaro che Nike subirà un colpo. Prima che l’epidemia di coronavirus si diffondesse oltre la Cina, la società aveva previsto che la situazione avrebbe avuto un “impatto materiale” sulle sue attività nel paese. Ora che l’epidemia è diventata una pandemia, dovremmo aspettarci un impatto sulle attività di Nike in tutto il mondo a causa della chiusura temporanea dei negozi, meno traffico nei negozi che rimangono aperti e la cancellazione o il ritardo a lungo termine degli eventi sportivi. Nike è destinata a riportare le entrate fiscali 2020 nel terzo trimestre di marzo 19 e la società potrebbe offrire un aggiornamento poi.

Nel frattempo, un rapporto Reuters offre alcuni indizi su ciò che potrebbe accadere nei prossimi mesi. Cowen prevede che le vendite della Nike nel quarto trimestre diminuiranno di 34%, risultante in $ 0. 01 – Perdita a-share a seguito di disturbi del coronavirus, secondo il servizio di filo. L’ultima volta che Nike ha registrato una perdita trimestrale per azione è stata nel terzo trimestre del 2018 anno fiscale.

Annullamento di eventi sportivi

Mentre le chiusure di negozi portano a un evidente calo delle entrate, la cancellazione di eventi sportivi intensifica il problema. Ad esempio, nell’ultima chiamata di guadagni della Nike, la società ha dichiarato che stava preparando l’introduzione di nuovi prodotti per l’euro 2020 evento calcistico e che il campionato sarebbe un catalizzatore per le vendite di abbigliamento in Europa, Medio Oriente e Africa. Dal momento che questo evento e molti altri sono stati posticipati, Nike perde l’opportunità di promuoversi attraverso la pubblicità classica e attraverso la sua posizione di fornitore uniforme di campionati come la NBA.

Con tutte queste recenti cattive notizie, la cosa migliore che gli investitori Nike possono fare al momento è aggrapparsi alle azioni e guardare avanti – oltre il punto in cui l’impatto dell’epidemia di coronavirus verrà mostrato nei rapporti sugli utili di Nike. Prima dell’epidemia di coronavirus, la società ha battuto le previsioni sugli utili degli analisti per tre degli ultimi quattro trimestri, il marchio Jordan di Nike ha registrato il suo primo trimestre da un miliardo di dollari e gli sforzi diretti dell’azienda al consumatore e online sono aumentati. Nel secondo trimestre, Nike ha affermato che Nike Direct – vendite effettuate direttamente ai consumatori tramite una piattaforma Nike – è cresciuto 17% mentre le vendite di Nike Digital sono aumentate 38%. Il valore contabile di Nike è in aumento nell’ultimo anno, mentre nelle ultime settimane il prezzo delle azioni in relazione al valore delle attività dell’azienda è precipitato.

I Woes sono temporanei

Il dolore probabilmente non è finito per gli investitori Nike, poiché la stagione degli utili rivelerà quanto male le notizie recenti hanno danneggiato le vendite. Ma considerando le prestazioni finanziarie dell’azienda prima dell’epidemia di coronavirus e le future opportunità di crescita attraverso gli sforzi online e diretti al consumatore, nonché la sua posizione di leadership al servizio di squadre sportive professionali, considero temporanei i guai attuali. Il lato positivo delle azioni Nike potrebbe non essere proprio dietro l’angolo, ma è in fondo a questo discrezionale del consumatore azione.

                                                                                                                                                                                                                 Adria Cimino non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati.Il Motley Fool possiede azioni di e raccomanda Nike. Il matto ha una politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                    

                                                                                               

                             

                     

Articolo originale di Fool.com