mercoledì 14 aprile 2021

Mentre le compagnie energetiche dell’Alberta fanno fatica a pagare le bollette, agricoltori, allevatori e contee sentono il pizzico

Pozzi orfani geriatrici, città in piena espansione e il destino delle città minerarie nell’era delle energie rinnovabili. In una serie in quattro parti, FP visita le piccole comunità dimenticate di Alberta per vedere come stanno lottando con i cambiamenti nell’economia più ampia.

CALGARY – Andy Hofer e membri della sua colonia di Hutterite nell’Alberta nordoccidentale sono stati coinvolti in una disputa sempre più comune negli ultimi anni. Così comune che l’Hutterian Brethren Church di Grandview, dove Hofer è il responsabile del campo, è stato coinvolto in almeno otto di queste controversie nell’ultimo anno.

Come molte fattorie nella provincia, il comune agricolo agricolo, nel tentativo di integrare le sue entrate, ha firmato accordi di locazione con compagnie petrolifere e del gas che vogliono perforare la loro terra per gli idrocarburi.

Ma mentre i prezzi delle materie prime sono crollati sia per il petrolio che per il gas naturale, tali pagamenti per l’affitto si sono prosciugati o, in alcuni casi, sono scomparsi. Solo nell’ultimo anno, la colonia di Hutterite ha vinto otto casi all’Alberta Surface Rights Board contro compagnie energetiche che non pagavano l’affitto o cercavano di ridurre unilateralmente i pagamenti degli affitti.

“È stato un combattimento all’inizio”, ha detto Hofer, aggiungendo che la sua colonia vicino alla Grande Prairie ha 60 tali contratti di locazione. “Hanno cercato di ridurre (l’affitto) ed è stato difficile ottenere più soldi.”

Che una volta era una relazione reciprocamente redditizia tra compagnie petrolifere e agricoltori, allevatori e contee che possiedono la terra su cui lavorano è diventata sempre più tesa negli ultimi anni. I proprietari terrieri e i reeves della contea affermano di aver dovuto combattere sia per l’affitto che per i pagamenti delle tasse comunali da un numero crescente di produttori di energia.

Quelle lotte hanno portato a combattimenti legali prolungati con aziende che un tempo agricoltori e allevatori consideravano partner, mentre le contee con enormi arretrati fiscali comunali sulla proprietà sono costretti a immergersi in risparmi per bilanciare i loro budget o trasferire costi aggiuntivi ai residenti, che a volte sono gli stessi agricoltori che si occupano di affitti di petrolio e gas non pagati

Il problema è diventato così diffuso che le domande al Surface Rights Board, il tribunale provinciale che assiste i proprietari terrieri, gli occupanti e gli operatori risolvono le controversie sull’accesso alla superficie e sul risarcimento, per recuperare gli affitti non pagati sono aumentate vertiginosamente .

Più di 2, 500 le domande sono state fatte nei primi nove mesi di 2019 rispetto a 505 movimenti in tutto 2014. Il numero di applicazioni finora 2019 ha già superato l’intero 2018 totale di 2, 410.

“ Il consiglio è inondato “, ha dichiarato Daryl Bennett, un agricoltore e difensore dei proprietari terrieri nel distretto municipale di Taber, appena ad est di Lethbridge.

Ha detto che i proprietari terrieri sono costretti ad aspettare anni per le decisioni di pagamento a seguito dell’eccesso di domande e alcune decisioni tanto attese vengono prese con “molti errori” poiché il consiglio di amministrazione non ha il personale necessario per gestire correttamente il volume dei reclami.

Una cosa è chiara: i pagamenti delinquenziali espongono fessure nelle comunità rurali dell’Alberta.

Gli agricoltori e gli allevatori possiedono i diritti di superficie sulla terra, mentre le compagnie petrolifere e del gas possedere i diritti minerali sotto la superficie. Negli anni passati sono stati negoziati contratti per consentire a entrambe le parti di trarre profitto dal momento che agricoltori e allevatori potevano guadagnare rendite da locazione consentendo alle società di esplorazione e produzione di mettere piattaforme di perforazione e martinetti di pompaggio sulle loro terre e sfruttare qualsiasi riserva.

Quando i pagamenti del contratto di locazione si interrompono, a causa di un fallimento o di società che intendono ridurre l’affitto, i proprietari terrieri non hanno il lusso di distribuire un avviso di sfratto. Una volta che un pozzo viene perforato e racchiuso nel cemento, è un dispositivo permanente sul terreno fino a quando non viene completamente riparato e tale processo richiede anni.

Sempre più i proprietari terrieri si arrabbiano per dover inseguire il petrolio le società per i pagamenti e, a volte, sono costretti ad aspettare anni prima che il Surface Rights Board risolva le controversie. Allo stesso tempo, le esportazioni agricole canadesi sono state chiuse da mercati critici come la Cina, handicappando ulteriormente fattorie e ranch già a corto di liquidità.

Daryl Bennett, agricoltore e difensore dei proprietari terrieri nel distretto municipale di Taber, a est di Lethbridge. Theresa Taylor per The Narwhal

Anche il settore agricolo è in competizione per lo spazio su le linee ferroviarie per spostare il grano verso i porti, perché le compagnie petrolifere stanno spedendo più del loro prodotto su vagoni ferroviari a causa della carenza di condotte.

Colpo delle esportazioni olio su ferrovia 319, 594 barili al giorno a settembre, che si avvicina al livello record di 337, 260 bpd ambientato a dicembre 2018 e raddoppia la media quinquennale di 159, 584 bpd, secondo il Canada Energy Regulator.

Canadian National Railway I dati del Co. mostrano che quest’anno ha spostato 8,8 milioni di tonnellate di cereali alla rinfusa nel Canada occidentale fino alla fine di novembre, che è una diminuzione del 6% rispetto allo scorso anno e una riduzione del 2% rispetto alla media triennale.

Ma più che solo i contadini e gli allevatori ne sono colpiti dalle compagnie energetiche che cercano di ridurre le loro spese.

I reeves della contea e i rappresentanti dei distretti rurali riferiscono che le compagnie, in particolare i produttori di gas naturale che hanno lottato con i bassi prezzi delle materie prime negli ultimi anni, in ritardo o delinquente nel pagare le tasse comunali.

Il presidente dei Comuni rurali dell’Alberta (RMA) Al Kemmere ha dichiarato che le contee e i comuni rurali “stanno vedendo un aumento del numero di tasse che non possono essere riscosse rispetto allo scorso anno.”

L’anno scorso, l’associazione ha riferito che le comunità non sono state in grado di raccogliere $ 81 milioni di tasse comunali, con la maggior parte delle a arresti provenienti da società del settore energetico.

La tensione sta esponendo debolezze finanziarie in diverse tasche dell’Alberta, perché l’esplorazione e la produzione di petrolio e gas sono passate da formazioni convenzionali nel sud a più redditizie , formazioni non convenzionali più profonde come Montney, Duvernay e le sabbie petrolifere del nord.

Una revisione dei bilanci di ogni comune e contea rurale della provincia trova una grande divisione nel fortune delle contee dell’Alberta nel profondo sud e di coloro che siedono in giochi caldi nel nord.

I rendiconti finanziari mostrano che le contee e i comuni rurali in hotspot attivi di petrolio e gas hanno accumulato grandi eccedenze . Ad esempio, Wood Buffalo è la patria delle sabbie bituminose e ha riportato un surplus di $ 5 miliardi in 2018. La Contea di Grande Prairie, nel cuore delle formazioni di Montney e Duvernay, ha un surplus di $ 543 milioni.

Il 10 le contee più ricche e i distretti municipali rurali della provincia hanno accumulato eccedenze per un totale di $ 9,5 miliardi, circa la metà di quelle dell’Alberta $ 18. 1- miliardo di fondi storici, istituiti dall’ex premier Peter Lougheed come piano di risparmio a lungo termine della provincia.

Al contrario, la contea più ricca del sud-est della provincia, la contea di Cypress, ha un surplus accumulato di $ 143 milioni, solo abbastanza buono per il 18 le riserve più alte della provincia.

“Il gioco convenzionale si sta estinguendo. Non tornerà mai più così “, ha detto Bennett, aggiungendo che i proprietari terrieri del sud stanno cercando modi per riutilizzare le terre non trattenute lasciate dalle compagnie petrolifere e del gas in fallimento perché non credono più che i pozzi in quelle aree saranno acquistato da nuovi operatori.

La contea di Cypress ospita le più vecchie infrastrutture del gas naturale intorno a Medicine Hat, ma le aree del sud, che non sono più alveari dell’attività petrolifera e del gas, hanno una media riserve di cassa di $ 80 milioni.

Alcune contee della zona hanno visto diverse compagnie petrolifere e del gas in bancarotta come Trident Exploration Corp. e Houston Oil & Gas Ltd. si assumono la responsabilità di ripulire i loro vecchi pozzi presso la Orphan Well Association, un’organizzazione indipendente senza fini di lucro sotto l’Alberta Energy Regulator.

“Cosa fa creare ora più di ogni altra cosa è una situazione in cui alcuni hanno e altri no. Dovremo lavorare con il governo provinciale per la distribuzione della (sovvenzione comunale) che abbiamo dalla provincia “, ha detto Kemmere.

Ma mentre le contee più povere lottano con una preponderanza di pozzi orfani, le contee ricche affrontano una diversa frustrazione.

Kemmere ha detto che alcune compagnie energetiche ancora attive citano l’accumulo di eccedenze di contee benestanti come pretesto per chiedere riduzioni fiscali municipali.

L’RMA a novembre ha pubblicato un rapporto a difesa dell’esistenza di riserve di cassa, sostenendo che ci sono restrizioni su come queste riserve possono essere spese.

“Posso capire come (le aziende) affermino che è ingiusto che siamo seduti sulle riserve, ma questo è stato 30 anni di buona gestione finanziaria, quindi abbiamo i soldi per sistemare i ponti, quindi abbiamo i soldi per costruire un edificio di lavori pubblici e quindi abbiamo i soldi per comprare le attrezzature antincendio ”, Contea di Clearwater Ha detto Reeve Tim Hoven.

La contea di Clearwater ha accumulato un surplus di $ 439 milioni durante il suo 2018 anno fiscale, l’ultimo anno per il quale sono disponibili i dati.

“Non è che abbiamo un mucchio di soldi nel seminterrato che stiamo usando per un fondo di granita”, ha detto Hoven. “È tutto designato per uno scopo per il bene dei nostri residenti.”

As 2019 volgeva al termine, Hoven ha affermato che la sua contea, situata in cima alla formazione di gas naturale del bacino profondo, ha circa $ 6 milioni in arretrati fiscali, o circa 10 per cento del suo $ annuale 60 milioni di entrate fiscali.

“Sono principalmente i produttori di gas che non sono disposti o incapaci di pagare”, ha detto, aggiungendo che la contea sta cercando di immergere nelle sue riserve mentre fissa un budget per

. “Ci rendiamo conto che è un momento difficile per queste aziende nell’attuale clima economico, ma le tasse municipali non sono il motivo per cui si stanno rompendo.”

Hoven ha detto che la contea di Clearwater vuole ancora attività petrolifera e di gas entro i suoi confini poiché il settore energetico fornisce più della metà della base imponibile della contea. La sfida sta cercando di far funzionare il bilancio mentre la contea insegue le società per i pagamenti delle tasse.

“Questa (situazione) non è un luogo felice per gli albanesi o l’industria”, ha detto Ben Brunnen, vicepresidente, oilands, presso la Canadian Association of Petroleum Producers (CAPP), aggiungendo che l’industria ha parlato con i comuni della riduzione delle tasse dal crollo del prezzo del petrolio in 2014.

Alcune contee hanno visto diverse compagnie petrolifere e del gas in bancarotta consegnare la responsabilità di ripulire i loro pozzi di invecchiamento alla Orphan Well Association. Daryl Bennett

Wood Buffalo, Cypress County e Newell County hanno di conseguenza tutti hanno ridotto le aliquote dell’imposta sulla proprietà degli affari, il che ha contribuito a migliorare l’economia della gestione di infrastrutture petrolifere e del gas nuove ed esistenti in quelle aree, ma non le aiuta a riscuotere le imposte non pagate.

Brunnen ha dichiarato che le compagnie petrolifere e del gas attualmente pagano 2 miliardi di dollari all’anno in tasse municipali, rendendolo il secondo più grande costo del settore in Alberta per quanto riguarda il governo, dietro solo i pagamenti delle royalty provinciali. Ha riconosciuto che ciò è in parte dovuto al fatto che il reddito delle società e, di conseguenza, le tasse sono fortemente diminuiti insieme ai prezzi delle materie prime.

Inoltre, Brunnen ha affermato che CAPP è preoccupata che le tasse municipali per il petrolio e le proprietà del gas sono valutate in modo diverso in Alberta rispetto a quelle del Saskatchewan o della Columbia Britannica, dove le attrezzature sul terreno non sono considerate valutazioni.

Per quanto frustrante sia la situazione dei proprietari terrieri, alcuni temo che la lotta con le compagnie petrolifere e del gas per gli affitti arretrati aumenterà solo a causa di una decisione del tribunale all’inizio di quest’anno.

Il 1 maggio, banco della corte della regina di La giustizia di Alberta Nancy Dilts ha stabilito che Karve Energy Ltd., una società privata, è legalmente in grado di utilizzare una clausola di riduzione dell’affitto nella sua 25 – contratto di locazione di un anno con Drylander Ranch Ltd . di abbandonare i suoi pagamenti all’Albe centrale rta ranch.

La decisione ha annullato una precedente sentenza del Surface Rights Board, che si era schierato con il Drylander Ranch e ha affermato che Karve Energy ha agito unilateralmente nel ridurre i pagamenti degli affitti. Il giudice Dilts ha dichiarato che si trattava di un errore perché l’esistenza della clausola di riduzione del canone di locazione nel contratto di locazione era il risultato di negoziati bilaterali e, quindi, non la prova di una decisione unilaterale.

La decisione è un ambiente “assolutamente” precedente ed è probabilmente il precursore di molte compagnie energetiche che rileggono i loro contratti di locazione e testano le loro capacità di ridurre i pagamenti degli affitti, ha affermato Erik Compton, avvocato della KMSC Law di Grande Prairie.

“Altri operatori inizieranno a rispolverare quei vecchi contratti di locazione e dicendo: ‘Ho una clausola di riduzione dell’affitto qui?”, Ha detto. “Abbiamo avuto un certo numero di operatori venuti da noi prima di quella decisione e hanno detto: ‘Abbiamo una clausola di revisione degli affitti e stiamo per agire su di essa.'”

. Tuttavia, Compton ha affermato che agricoltori e allevatori hanno alcune difese a loro disposizione quando negoziano con le compagnie petrolifere e del gas. Innanzitutto, la legge di Alberta non consente a una compagnia petrolifera e di gas di ridurre gli affitti ai proprietari terrieri a causa dei bassi prezzi delle materie prime o della mancanza di spazio per le condotte.

In secondo luogo, il il tipo di clausola contenuta nel caso Karve v Drylander è più comune nei contratti di locazione più vecchi che in quelli nuovi. Tuttavia, data la decisione presa all’inizio di quest’anno, Compton ha dichiarato di aspettarsi di vedere più compagnie energetiche che vogliono contratti di locazione incluso l’accordo di riduzione degli affitti che Karve è stato in grado di utilizzare.

Ma questo è nel futuro. Per ora, Compton, la cui azienda opera principalmente nelle regioni più attive del petrolio e del gas della provincia, ha visto un grande aumento di proprietari terrieri in cerca di affitti non pagati da compagnie petrolifere e del gas. E il numero di reclami davanti al Surface Rights Board mostra quanto sia diventato prevalente il problema.

Mentre i proprietari terrieri perseguono tali reclami, devono affrontare un periodo prolungato di gestione della loro fattoria o ranch con meno entrate. “Accettano affitti bassi o nessun affitto fino a quando la questione non sarà risolta”, ha detto Compton.

Financial Post

• Email: gmorgan @ nationalpost.com | Twitter: geoffreymorgan

Come riportato da Financial Post