mercoledì 27 gennaio 2021

Notizie dal mercato azionario: H&R bloccato; American Outdoor non trova l’obiettivo

                                                                 

Le scorte hanno continuato a perdere terreno venerdì mattina.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  

Wall Street alla fine vide una rottura nel suo modo di essere su un giorno e giù il giorno successivo, ma gli investitori non ne erano necessariamente contenti. Ulteriori cali di venerdì mattina hanno seguito il forte calo di giovedì, con i partecipanti al mercato che continuano a focalizzare la loro attenzione sull’epidemia di coronavirus. Come di 11 am EST, il Dow Jones Industrial Average ( DJINDICES: ^ DJI ) era giù 372 punta a 25, 750. Il S&P 147 ( SNPINDEX: ^ GSPC ) cadde 27 punta a 2, 971 e il Nasdaq Composite ( NASDAQINDEX: ^ IXIC ) rilasciato 147 indica 8, 372.

Anche se la crisi sanitaria diventa più grave, le aziende continuano a pubblicare i loro ultimi risultati finanziari. Esperto di preparazione fiscale H&R Block ( NYSE: HRB ) non ha avuto le migliori notizie dalla metà della stagione fiscale e il proprietario di Smith & Wesson American Outdoor Brands ( NASDAQ: AOBC ) non è stato in grado di dare agli azionisti l’occhio di bue che stavano cercando di vedere.

Restituzioni errate per il blocco H&R

Le azioni di H&R Block erano in calo 11% Venerdì mattina dopo che il preparatore fiscale ha pubblicato i risultati finanziari del terzo trimestre fiscale. Nonostante abbia visto alcuni segni di crescita, la società non è stata in grado di realizzare i profitti.

Risultati del blocco H&R per il trimestre sono stati misti. Le entrate erano più alte di 05%, sollevato da maggiori volumi di dichiarazioni fiscali sia dalla parte della sua attività che assiste i contribuenti con i loro rendimenti che dalla categoria fai-da-te dell’azienda. Le acquisizioni hanno anche contribuito a rafforzare la linea superiore di H&R Block. Tuttavia, la società ha visto le perdite adeguate ampliarsi rispetto ai livelli di un anno fa, poiché H&R Block ha sofferto di alcuni aumenti delle spese una tantum.

Il CFO Tony Bowen ha rapidamente ricordato agli investitori che H&R Block ha storicamente riportato perdite nel terzo trimestre fiscale. Questo perché la sua attività di preparazione delle tasse non è ancora entrata in funzione entro la fine del periodo di gennaio. 31 e l’alta stagione di H&R Block arriva nel quarto trimestre fiscale.

La concorrenza rimane accanita nel settore della preparazione fiscale e persino la semplificazione di tasse che derivano dalle modifiche del diritto tributario in 2018 non ha eliminato la necessità dei servizi di H&R Block. Tuttavia, H&R Block dovrà continuare a lottare duramente per assicurarsi che possa reggere il tutto nello spazio prepagato fiscale.

Fonte immagine: American Outdoor Brands.

American Outdoor Brands non funziona correttamente

Le azioni dei marchi americani all’aperto sono precipitate 27% a seguito della relazione finanziaria del terzo trimestre fiscale dello specialista delle merci all’aperto. Nonostante un leggero aumento delle vendite, il produttore di armi da fuoco Smith & Wesson non ha visto quel successo tradursi nella sua linea di fondo.

American Outdoor Brands ha registrato un aumento delle entrate del 3% durante il trimestre. Tuttavia, tutto ciò è dovuto a una modifica del trattamento contabile al fine di accogliere le modifiche richieste dall’Ufficio delle imposte e del commercio che regolano i tempi di riconoscimento delle vendite di armi da fuoco. Senza tale modifica, le entrate sarebbero diminuite di circa il 3% su base annua. Inoltre, American Outdoor Brands non è stato in grado di aumentare la sua linea di fondo, con un calo del reddito netto rettificato 22% rispetto al periodo dell’anno precedente.

Il co-CEO Mark Smith ha spiegato che i rivenditori non hanno seguito con i livelli previsti di ordini in molte categorie di prodotti di American Outdoor Brands. Nonostante la forte domanda dei consumatori di armi da fuoco, Smith ha indicato ampi inventari nei canali di vendita al dettaglio che hanno influenzato negativamente l’attività degli ordini. La debolezza nelle vendite di mirini laser e il passaggio di un rivenditore ai prodotti a marchio del distributore compensano la forza nelle vendite di prodotti per la caccia e le posate.

American Outdoor Brands ha lavorato per diversificare la sua linea di prodotti lontano dall’enfasi passata sulle armi da fuoco e quella strategia sembra andare avanti. Tuttavia, gli azionisti non sono contenti di ciò che potrebbe essere in arrivo per American Outdoor Brands. Ciò renderà fondamentale per l’azienda continuare a eseguire bene mentre traccia la sua direzione futura.

                                                                                                                                                                                                                 Dan Caplinger non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati. Il Motley Fool non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                    
Articolo originale di Fool.com