lunedì 30 novembre 2020

Notizie dal mercato azionario: Target Misses the Mark; BofA combatte la Fed

                                                                 

Il mercato azionario ha guadagnato terreno mercoledì mattina.

                            

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     

Mercoledì mattina il mercato azionario ha registrato solidi guadagni, poiché i partecipanti al mercato non vedevano l’ora della firma programmata di un accordo preliminare tra gli Stati Uniti e la Cina su alcune questioni commerciali. Il commercio è sospeso sul mercato da oltre un anno, ma i segni di progresso hanno entusiasmato gli investitori per il futuro. Come di 11 am EST, il Dow Jones Industrial Average ( DJINDICES: ^ DJI ) scalato 160 punta a 29, 099. Il S&P 294 ( SNPINDEX: ^ GSPC ) guadagnato 10 indica 3, 160 e il Nasdaq Composite ( NASDAQINDEX: ^ IXIC ) rosa 43 punta a 9, 294.

La stagione degli utili ha continuato a riprendere slancio e i rapporti di un paio di aziende di diversi settori dell’economia hanno fornito agli investitori alcune informazioni. Bersaglio ( NYSE: TGT ) non è stato in grado di soddisfare gli investitori con la sua lettura iniziale sull’andamento delle festività natalizie. Per Bank of America ( NYSE: BAC ) , la performance mista ha lasciato alcuni azionisti delusi mentre provano a valutare quanto sarà difficile per il gigante bancario superare il contesto a basso tasso di interesse in atto dalla Federal Reserve.

Le festività non hanno raggiunto l’obiettivo

Le azioni di Target sono diminuite del 7% dopo che il rivenditore di grandi magazzini ha riportato i risultati delle vendite delle vacanze. Gli investitori erano entrati nelle festività natalizie con grandi speranze in una performance forte, ma i numeri non erano abbastanza buoni per soddisfare quelle alte aspettative.

Fonte immagine: Target.

Target ha affermato che le vendite comparabili per novembre e dicembre sono aumentate dell’1,4% rispetto ai livelli di un anno fa. Questo era al di sotto delle aspettative dell’azienda e ben al di sotto della crescita del 5,7% nelle composizioni che Target ha raggiunto nello stesso periodo durante 2018.

Le prestazioni tra le categorie hanno mostrato grandi disparità. Sul lato positivo, la bellezza, l’abbigliamento e il settore alimentare e delle bevande hanno visto tutti significativi guadagni nelle composizioni rispetto ai livelli di un anno fa. Tuttavia, l’elettronica ha subito un grande successo, vedendo una caduta del 6%. Il segmento dei giocattoli chiave è stato piatto anno dopo anno e anche le vendite di articoli per la casa sono leggermente diminuite nel periodo.

Gli investitori sembravano ignorare le notizie più positive che Target avrebbe mantenuto invariata la sua guida agli utili. L’amministratore delegato Brian Cornell ha spiegato che la debolezza derivava da attività a margine relativamente basso, aumentando i livelli complessivi di margine e sostenendo i profitti. Eppure, nonostante la fiducia di Cornell in Il futuro di Target in 2020 , azionisti semplicemente non sono stati in grado di andare dietro l’amministratore delegato oggi.

Una barca mista per BofA

Le azioni di Bank of America erano in calo 2 % a seguito della pubblicazione del suo rapporto finanziario del quarto trimestre. Gli investitori sembravano concentrarsi principalmente sull’impatto di tassi di interesse più bassi sul segmento dei consumatori, anche se la banca ha visto anche alcune delle sue altre attività riprendersi dalle sfide del passato.

Sul lato positivo, BofA è stata in grado di produrre una crescita su base annua degli utili per azione, con riacquisti che hanno ridotto il conteggio delle azioni più che sufficiente per compensare il calo del reddito netto. Anche le entrate totali sono state leggermente migliori del previsto. La forte performance commerciale nell’arena del reddito fisso ha contribuito a rafforzare anche il segmento dei mercati globali di BofA.

Tuttavia, il settore bancario al consumo ha visto un calo del 4% delle entrate del segmento che ha spinto verso il basso l’utile netto del segmento 10% anno dopo anno. I clienti sono rimasti attivi e hanno mantenuto livelli di spesa sani, ma i tassi più bassi hanno continuato a generare profitti.

BofA non è solo tra titoli azionari nel dover affrontare condizioni difficili determinate dal brusco cambiamento della politica monetaria della Fed lo scorso anno. Tuttavia, se le mosse della banca centrale contribuiscono a sostenere l’economia nel suo insieme, a lungo termine potrebbe rivelarsi un netto netto per Bank of America.

                                                                                                                                                                                                                 Dan Caplinger non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati. Il Motley Fool non ha alcuna posizione in nessuno degli stock citati. Il Motley Fool ha un politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                                                                                                      

Articolo originale di Fool.com