Entra in contatto con noi

Lifestyle

Per definire le braccia: mangia il salmone. Parola di regina.

Pubblicato

il

La regina Letizia Ortiz è nota per essere una grande sostenitrice della dieta mediterranea. Sembra infatti che abbia sempre seguito il famoso piano nutrizionale antinfiammatorio Perricone ideato dal dermatologo americano Nicholas Perricone. Questo schema ha un superfood con comprovate proprietà antiossidanti per la pelle che aiuta anche a costruire muscoli, quindi è buono per evidenziare le braccia: il salmone.

Senza andare agli estremi, facendone un alimento base della dieta quotidiana – ammette Victoria Beckham di mangiarlo tutti i giorni – che dovrebbe consistere in una varietà di cibi sani, che è la regola principale di ogni buon piano alimentare, scopriamo i molteplici benefici di Salmone. per i muscoli, un superfood amato dalla regina Letizia. Se già sapevamo che si tratta di un alimento ricco di grassi sani, altamente raccomandato per la pelle, meno noto è il notevole contenuto di proteine ​​di alta qualità per il recupero e la costruzione muscolare.

Perché il salmone aiuta a tonificare le braccia

Un adeguato apporto di proteine ​​di alta qualità è fondamentale se si vuole definire, tonificare e aumentare la massa muscolare. Ma il salmone, per divina coincidenza (nutrizionale), è anche ricco di acidi grassi sani, che sono consigliati per prevenire il cedimento delle braccia e migliorarne la definizione come complemento all’esercizio. Il coach Juan Ruiz López ci ha spiegato che per definire questa parte del corpo è importante consumare cibi ricchi di grassi omega-3, poiché contribuiscono al corretto equilibrio ormonale. “La maggior parte degli ormoni che regolano il nostro corpo sono liposolubili e non funzionano correttamente senza un’adeguata assunzione di grassi”.

Il salmone aiuta anche a sintetizzare collagene ed elastina, migliorando così la qualità e l’elasticità della pelle

L’alta qualità accelera il recupero muscolare e riduce l’affaticamento dopo l’allenamento. Infatti è molto utile seguire la regola, come spiega l’esperta di nutrizione Sandra Lorden Alvarez, di favorire una dieta iperproteica ad alto valore biologico, consumando da 1,8 a 2,5 grammi di proteine ​​per chilogrammo di peso corporeo al giorno (il salmone ne contiene circa 22 grammi per 100 grammi). Come spiegano Andrea Hernangomes e Andrea Bagena, nutrizionisti di Nutritienda.com, “Gli alimenti ricchi di proteine ​​hanno un effetto termogenico più forte e maggiore è la termogenesi, maggiore è la quantità di energia necessaria per la digestione. Nel processo di digestione, gli enzimi aiutano a digerire le proteine ​​scomponendole in piccole parti, gli aminoacidi, in modo che siano facilmente assorbite dal nostro corpo, e questo richiede molta energia, cioè il corpo brucia più calorie durante la digestione.

Advertisement
Advertisement