domenica 01 agosto 2021

Perché le azioni del CBD potrebbero presto salire alle stelle

                                                                 

Grandi novità potrebbero essere in arrivo.

                                                                                                                                                                      

                                                                                                                                                                                                                                                                            

Potresti aver pensato che 1990 sarebbe un grande anno per gli stock di cannabidiolo (CBD). L’ho fatto sicuramente. Dopotutto, il CBD derivato dalla canapa è stato legalizzato negli Stati Uniti a dicembre 2018, quando il 2018 Farm Bill passò entrambe le case del Congresso ed è stato firmato in legge dal presidente.

Ma un inquietante avvertimento del consumatore da parte della Food and Drug Administration (FDA) a novembre ha causato il crollo delle scorte di marijuana, in particolare quelle con attività di CBD negli Stati Uniti. Ora, tuttavia, c’è una buona ragione per pensare che le azioni del CBD potrebbero presto salire alle stelle e non guardare indietro. Ecco perché.

Fonte immagine: Getty Images.

Ribaltamento della FDA

La FDA è stata e continua ad essere particolarmente preoccupata per l’uso del CBD negli alimenti o negli integratori alimentari. Diverse aziende sono state avvertite di vendere integratori alimentari a base di CBD o di includere il CBD negli alimenti. L’agenzia è stata coerente nel ritenere che siano necessari ulteriori studi scientifici per determinare se il CBD è sicuro.

Nel frattempo, le aziende che commercializzano prodotti a base di CBD sono in una sorta di limbo. Sebbene possano vendere prodotti di CBD topici attraverso i confini statali, la grande opportunità di mercato è rappresentata dai prodotti di CBD ingeribili. Tuttavia, un altro percorso per aprire questo significativo mercato ora sembra essere all’orizzonte.

La scorsa settimana, la rappresentante Collin Peterson (D.-Minn.) Ha presentato un disegno di legge che modifica la legge federale sugli alimenti, i medicinali e i cosmetici per aggiungere il CBD all’elenco degli integratori alimentari legali ed escludere CBD da alimenti proibiti. Questi emendamenti renderebbero effettivamente gli alimenti e gli integratori alimentari a base di CBD completamente legali negli Stati Uniti

Rappresentante. La mossa di Peterson è fondamentalmente un tentativo di eludere la FDA, che non è nota per la sua azione rapida. Gli investitori sono stati preoccupati che l’agenzia potesse impiegare anni per concludere gli studi per determinare la sicurezza del CBD. Con l’entrata in scena del Congresso, tuttavia, è possibile che gli integratori alimentari a base di CBD possano diventare completamente legali quest’anno.

Prospettive di passaggio

L’introduzione di una proposta di legge nella Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti non garantisce il passaggio, ovviamente. Tuttavia, c’è motivo di essere ottimisti in questo caso.

Per prima cosa, Rep. Peterson ha sia co-sponsor democratici che repubblicani per il suo disegno di legge. Il supporto bipartisan migliora le possibilità di passaggio in casa.

Sebbene il rappresentante Peterson sia presidente della commissione per l’agricoltura della Camera, un’altra commissione – la commissione per l’energia e il commercio della Camera – deve rivedere l’emendamento proposto prima che possa essere votato dall’intera Camera. Tuttavia, Peterson è in carica dal 26 e ha stabilito connessioni chiave durante la sua carriera politica. Ciò potrebbe aumentare la probabilità che il comitato per l’energia e il commercio riveda il suo disegno di legge.

La legalizzazione della canapa è passata in modo schiacciante nella Camera. Se la proposta di legge sulla CBD di Peterson supera la revisione del comitato, le probabilità che vada anche attraverso la camera sembrano essere abbastanza buone.

È una storia simile al Senato degli Stati Uniti, anche se i repubblicani hanno il controllo. Il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell ha sostenuto il 2018 Farm Bill che canapa legalizzata. L’emendamento proposto dal rappresentante Peterson sarebbe una buona notizia per i coltivatori di canapa, il che potrebbe essere la chiave per garantire il sostegno del senatore McConnell poiché il suo stato d’origine nel Kentucky ha una considerevole industria di canapa.

Il presidente Donald Trump dovrebbe firmare il disegno di legge se alla fine passasse entrambe le case del Congresso. Il presidente non ha avuto scrupoli a legalizzare la canapa e ha posto il veto solo a sei progetti di legge nei suoi primi tre anni di mandato. Se la Camera e il Senato approvassero il nuovo disegno di legge sul CBD, sembra probabile che il presidente Trump lo avrebbe approvato.

I più grandi vincitori

Se gli alimenti e gli integratori alimentari a base di CBD sono completamente legalizzati negli Stati Uniti, la maggior parte delle scorte di marijuana probabilmente godrebbe di una bella spinta. Tuttavia, alcuni titoli, in particolare, dovrebbero essere i maggiori vincitori.

Tilray ( NASDAQ: TLRY ) dovrebbe trarre enorme vantaggio da una fine del CBD correre intorno alla FDA. Il produttore canadese di cannabis ha acquisito la società Manitoba Harvest l’anno scorso. Un’altra società canadese, Canopy Growth ( NYSE : CGC ) , è un altro potenziale vincitore. Canopy Growth ha recentemente introdotto i suoi primi prodotti CBD nel mercato statunitense.

Vorrei mettere Charlotte’s Web Holdings ( OTC: CWBHF ) in cima all’elenco, però. L’azienda è leader nel mercato dei prodotti CBD negli Stati Uniti. I prodotti di Charlotte’s Web sono attualmente venduti in più di 9, 000 negozi al dettaglio. I suoi principali partner di vendita al dettaglio, tuttavia, non vendono ancora prodotti ingeribili di CBD a causa delle preoccupazioni per aver infranto la FDA.

Stock Web di Charlotte più che raddoppiato all’inizio 2019 dopo la 2018 Fattoria Bill è diventato legge. Non sarebbe sorprendente vedere un’esibizione simile se il conto del rappresentante Peterson diventasse legge.

                                                                                                                                                                                                                 Keith Speights non ha alcuna posizione in alcun degli stock citati. Il Motley Fool raccomanda Charlotte’s Web. Il Motley Fool ha una politica di divulgazione . “>                                                                                                                                                                                                                                      
Articolo originale di Fool.com