lunedì 23 novembre 2020

Perché questo potrebbe essere l’unico libro di pensione di cui avrai mai bisogno

Jane Bryant Quinn, esperta di finanza personale e autrice.

Jane Bryant Quinn

In un’epoca in cui tutti con un libretto degli assegni si immagina un guru dei soldi e un blogger, è bello vedere “Come far guadagnare i tuoi soldi “di Jane Bryant Quinn aggiornata e ristampata .

Jane evita i bromuri tipici e insipidi, come “mangia ramen” e “risparmia di più”, che in questi giorni passa spesso per una consulenza finanziaria per praticità, praticabilità le informazioni organizzate dagli argomenti dei pensionati e delle persone vicine alla pensione devono confrontarsi e comprendere, come Medicare, previdenza sociale, pensioni e altro.

Ad esempio, in il libro che fornisce una grande rimozione dell’assicurazione sulla vita in valore in caso di vendita come reddito pensionistico “gratuito”, quando il la realtà è che si tratta di un prodotto complesso, carico di tasse, rivolto ai consumatori ignari che potrebbe non riconoscere le insidie.

E se questo libro non fosse abbastanza per soddisfare il tuo appetito, aggiungerei quanto segue alla tua libreria: “Medicare for Dummies” dell’allume AARP Patricia Barry, la cui conoscenza approfondita del programma di assistenza sanitaria è sorprendente. C’è anche “Social Security for Dummies” di un altro ex membro dello staff AARP, Jonathan Peterson.

Altro da Finanza personale:
Come migliorare immediatamente il tuo punteggio di credito
Alcune strane agevolazioni fiscali sono diventate più difficili da rivendicare
Come ridurre il tasse sulle prestazioni previdenziali

Ma torniamo a Jane. Per quelli che non conoscono, lei è il vero affare per tutte le cose in denaro, avendo praticamente inventato il genere di Finanza personale prima che diventasse una cosa. Ora, dopo decenni di scrittura per Newsweek, Bloomberg News, CBS MoneyWatch, Woman’s Day, Good Housekeeping e AARP (wow!), Ha deciso di fare un passo indietro ( ok, ritirati ) e trascorri un po ‘di tempo all’estero.

Di recente ho chattato con Jane su come ci si sente a fare il grande salto nel prossimo capitolo della sua vita. Quanto segue è condensato e modificato da una conversazione più lunga.

Rick Levinson: In che modo ci si sente dopo una vita di lavoro a non funzionare?

Jane Bryant Quinn: prende un approccio particolare. Penso che se fossi ancora a New York e smettessi di lavorare, mi sentirei in sospeso. Penso che non sarei del tutto sicuro di cosa fare con me stesso. Penso che probabilmente avrei avuto una transizione difficile. In effetti, avrei potuto iscrivermi per lavorare un altro anno! Non puoi dirlo.

Ma improvvisare una vita diversa per me stesso e venire a vivere a Roma per un anno, questo ha facilitato enormemente la mia transizione perché avevo qualcosa di enormemente nuovo da fare e da fare subito.

Molte persone, ovviamente, quando vanno in pensione, hanno già qualcosa di nuovo che vogliono fare .

Come far durare i tuoi soldi

Fonte: Amazon.com

RL: Cosa hai fatto riguardo all’assistenza sanitaria? (Medicare generalmente non coprirà gli americani oltremare.)

JBQ: Let ti dico cosa abbiamo fatto. Ed è stato un colpo d’occhio! Abbiamo cercato un’assicurazione sanitaria internazionale e puoi ottenere una polizza. Ovviamente non copre le condizioni preesistenti. È come un’assicurazione negli Stati Uniti prima dell’ACA.

Ci sono molte compagnie che vendono assicurazioni internazionali. Abbiamo preso franchigie enormi, abbiamo preso grandi copays e pagato quanto? Bene, siamo persone anziane quindi, per me e mio marito, sarebbe $ 26, 000 per l’anno. E ci siamo guardati l’un l’altro e abbiamo detto: “Sai, scommetto che possiamo comprare molta assicurazione sanitaria in Italia per $ 26, 000. ‘

Quindi quello che è successo è che ho avuto la polmonite. Quindi posso provarlo. Posso dirti che la mia visita a un medico mi è costata 90 euro , che è, sai, un po ‘più, che cosa, $ 100 ? Anch’io avevo bisogno di una scansione CAT … Ho pagato la mia scansione CAT come persona non assicurata in Italia, 152 euro [around $165 U.S.].

E quindi cosa fai quando non sei assicurato? Dici “Grazie a Dio sono in un paese che crede che l’assicurazione sanitaria sia un diritto, non un privilegio”. Quindi, anche come persona non assicurata in Italia, i miei costi per una malattia grave erano molto bassi.

RL: Qualche consiglio nel libro che non hai seguito o che avresti voluto seguire?

JBQ: seguo il mio consiglio. Direi che quando ero più giovane, ho imparato le cose che ho imparato a mettere nel mio libro, che non avevo risparmiato abbastanza denaro e che avevo un agente di borsa che era ridicolo.

Ma una volta ho capito di più sulla finanza personale, sugli investimenti indicizzati e su cosa significhi un fiduciario, e dove puoi trovare buoni consigli, e ho assorbito il fatto che il mercato sale anche dopo che va giù. Risale di nuovo. Quindi non ho dovuto vendere.

E una volta che hai imparato queste cose, ho praticamente messo le mie finanze personali sul pilota automatico, proprio come suggerisco nel libro.

A volte sono difficili da fare per le persone perché non puoi credere che sia così facile, ma le cose semplici quando si tratta di investimenti, le cose semplici sono in realtà sofisticate.

Quindi un’allocazione patrimoniale adeguata tra azioni e obbligazioni, e dare contributi regolari mentre lavori, ed essere in fondi indicizzati che seguono il mercato, non cercare di acquistare singoli titoli, tutte queste cose funzionano e non solo funzionano, sono facili.

A volte sono difficili da fare per le persone perché non puoi credere che siano cose così facili, ma semplici, quando si tratta di investire, le cose semplici sono in realtà sofisticate.

E acquistando questo titolo qui, e quel titolo lì, o gestendo società in accomandita semplice o qualsiasi altra cosa continua, suona sofisticato, ma non lo è, è un gioco da polloni.

RL: Molte persone sono preoccupate che la previdenza sociale non sia lì per loro. Condividi questa vista ?

JBQ: Non condivido quello Visualizza. Semplicemente non credo che qualsiasi Congresso che vuole essere rieletto lascerà andare in rovina la sicurezza sociale. La sicurezza sociale esiste anche se non si fa nulla. Ora, 2035 non è poi così lontano [when promised benefits could be cut by 20% if Congress doesn’t act.] Riesci a immaginare di dire a tua nonna che i suoi benefici saranno ridotti 01 %? Non c’è modo. Ora, certamente abbiamo bisogno di tasse più elevate o di adeguamenti dei benefici per far funzionare il sistema per altre cinque generazioni. Ma sarà fatto.

I benefici potrebbero essere modificati se lo si è 20 oggi? Forse.

Quindi l’idea che la sicurezza sociale andrà in rovina è un’idea promulgata da persone che vogliono privatizzarla, persone che vogliono tagliare i benefici per gli anziani. Non sono persone che hanno in mente il tuo interesse quando ti dicono che la previdenza sociale sta andando in rovina. Non andrà in pezzi. Ci sarà. Sarà certamente presente alle tariffe attuali per le persone anziane e le persone vicine alla pensione.

RL: hai usato un pianificatore? Come esperto, presumo che tu l’abbia probabilmente fatto da solo?

JBQ: Non l’ho fatto da solo.

Ho chiesto a un pianificatore quando mio marito è andato in pensione e poi anche quando sono andato in pensione: senza soldi in arrivo, a parte i nostri risparmi e quello che abbiamo, quanto possiamo permetterci in coppia di spendere? E se morissi e il mio controllo della previdenza sociale fosse sparito, per esempio, quanto avrebbe dovuto vivere mio marito? Se muore, … quanto dovrei vivere? E questo è piuttosto tecnico.

In realtà ho chiesto al mio commercialista di farlo, e poi ho chiesto alla persona che gestisce il mio fondo pensione. A proposito, lo gestisco attraverso fondi indicizzati.

Credo in un gestore che lo fa. Perché anche loro fanno una pianificazione finanziaria, quindi ho avuto due opinioni. E questo è il numero che ti serve, ok? Questo è quanto posso spendere in un anno, e se andiamo a Roma, sai, spenderò di più? Sai, se lo farò, non posso andare a Roma. E se no, allora posso andare a Roma. Voglio dire, così letteralmente sai, emotivamente o mentalmente, è in realtà una cosa molto semplice. Quanto devo vivere?

Rendo il mio budget fissato da quanto devo vivere. Periodo.

(Divulgazione: ho lavorato con Jane Bryant Quinn a Bloomberg News e AARP, il gruppo di difesa degli anziani americani.)

Articolo originale di CNBC