sabato 02 luglio 2022

Prendersi cura dei propri figli quando si lavora: bonus asilo nido 2022

Il bonus asilo 2022  non è stato sostituito dall’Assegno Unico e può essere richiesto tramite l’applicazione online seguendo le istruzioni Messaggio INPS n. 925 del 25 febbraio dello scorso anno. Il beneficio è destinato ai genitori di figli nati, adottati o adottati sotto i tre anni di età (conclusi tra gennaio e agosto 2022) e consiste in un premio a copertura delle spese di un asilo nido o in un contributo per aiuti richiesti nel proprio domicilio per figli con gravi patologie

L’importo del contributo varia a seconda del reddito, il contributo è di 3.000 euro annui per i minori con ISEE fino a 25.000 euro, ridotto a 2.500 con ISEE da 25.000 a 40.000 euro e fino a 1.500 euro (€ 136,37 al mese) al di sopra di tale soglia. Pertanto, senza ISEE, è previsto un importo minimo, non superiore a 1.500 euro annui (136,37 euro al mese). Se successivamente viene presentato un ISEE per minorenni valido, da tale data verrà corrisposto l’importo maggiorato in base ai requisiti di reddito

Come funziona il bonus bambini 2022?
I beneficiari possono accedere a un bonus per il costo degli asili nido pubblici o privati ​​(bonus corrisposto mensilmente) o ad un contributo economico per l’assistenza domiciliare (pagamento unico) per i bambini di età inferiore ai tre anni affetti da gravi malattie. La domanda deve indicare quale dei due benefici è richiesto.
La richiesta di contributo per la scuola dell’infanzia deve essere presentata dal genitore che ne sostiene le spese (sono esclusi gli extra come ludoteche, giochi per bambini o scuola dell’infanzia), che deve indicare la quota mensile di frequenza scolastica tra gennaio e dicembre 2021 per il quale si chiede il contributo. Le ricevute di pagamento devono essere allegate entro la fine del mese di riferimento.

Bonus assistenza domiciliare
La domanda di contributo premio per l’assistenza domiciliare è presentata da un genitore vivente unitamente all’attestazione di un pediatra che attesta l’impossibilità di frequentare gli asili nido tutto l’anno a causa di una grave malattia cronica. L’INPS ha inoltre realizzato un video tutorial con le informazioni e i passaggi necessari per candidarsi.