sabato 24 ottobre 2020

Se stai facendo acquisti di panico, è probabile che tu possa anche vendere in panico i tuoi titoli

Gli scaffali di carta igienica erano vuoti in un supermercato a Saugus, nel Massachusetts, a marzo 13, 2020.

Joseph Prezioso | AFP | Getty Images

Non è tutto nella tua mente. Il crescente panico sul coronavirus è reale e la paura è una risposta razionale.

Ciò che non è una conclusione scontata è la tua stessa reazione.

Quando i mercati si riempiono, alcune persone vogliono sempre fuggire in contanti. Quando una malattia minaccia di diffondersi praticamente a tutti quelli che conosci, molte persone vogliono fare scorta – e sembra che queste due risposte vadano di pari passo, secondo Rick Kahler, un terapista finanziario certificato e un pianificatore finanziario certificato.

“Esiste assolutamente una correlazione tra accumulo e svendita [of the market]”, ha dichiarato Kahler, fondatore del gruppo finanziario Kahler a Rapid City, nel Dakota del Sud. “Sono risposte emotive.”

Chiunque si senta molto emozionato per un evento, vuole intraprendere un’azione che allevierà l’ansia, dice Kahler. Sia che qualcuno abbia accumulato prodotti alimentari e cartacei o venduto azioni, porterà un senso di sollievo.

L’errore, tuttavia, è nel pensare di aver fatto il decisione assolutamente giusta.

Altro da Invest in You:
Inchioda i tuoi obiettivi finanziari come una Olimpiade medaglia fa
Le donne millenarie stanno imparando che gli investimenti non aspetteranno
I social media stanno dettando come spendi?

Cervelli ancora in beta- testing

Ecco la biologia dietro l’accaparramento. La parte primitiva del nostro cervello vuole che restiamo vivi. Rispondiamo ai segnali nel nostro ambiente – decidiamo se sono rischi o minacce – e agiamo su di essi.

Il cervello umano non ha avuto un aggiornamento in di 150,000 anni, afferma Dan Pallesen, capo del comportamento degli investitori presso Keystone Wealth Partners a Chandler, in Arizona. Tuttavia, dobbiamo far fronte a concetti e mercati finanziari che risalgono a poche centinaia di anni fa. “È un sistema molto vecchio che si impegna in un mondo molto nuovo”, ha detto Pallesen.

Un punto chiave da ricordare è che i nostri cervelli sono contemporaneamente complessi e semplici, con un obiettivo primario di mantenerci in vita. “Ogni giorno che lo facciamo è un giorno di successo”, ha detto Pallesen.

Eventi come la diffusione del coronavirus, noto anche come COVID – 19, ci riporta a quella mentalità di sicurezza, dice Pallesen, e il ciclo di notizie implacabile fa sì che molte persone concludano che devono aggrapparsi tutto e accovacciarsi.

La paura è contagiosa

Gli acquirenti acquistano carta igienica, cibo e acqua in un negozio, poiché le persone iniziano a farsi prendere dal panico e accumulano gli elementi essenziali dalla paura che le forniture siano influenzate dalla diffusione del COVID – 19, scoppio del coronavirus in tutto il paese, a Los Angeles, California, in febbraio 29, 2020.

Mark Ralston | AFP | Getty Images

Le persone prendono nota di ciò che fanno gli altri. “La paura è contagiosa, come la banca corre all’inizio della depressione”, ha detto Pallesen.

Anche se non sei preoccupato di rimanere senza cibo, può cambiare i tuoi sentimenti riguardo al fare scorta quando vedi persone che fanno acquisti di panico. “Non vuoi essere l’unico tirapiedi che non si carica quando vedi tutti gli altri farlo”, ha detto Pallesen.

Fai un inventario di ciò che stai accumulando. “Avere un valore di alcune settimane di alcuni prodotti in scatola per uno scenario peggiore potrebbe essere appropriato”, ha detto Pallesen. Molto di più probabilmente non è necessario. Pallesen non crede che le persone abbiano bisogno di un bunker o di un anno di cibo e denaro.

L’aspetto negativo degli investimenti di panico

Quando si tratta di allontanando le persone da errori finanziari, come uscire dal mercato, Kahler afferma che le stesse tecniche entrano in gioco. “Insegniamo alle persone a separare le emozioni [response] dall’azione”, ha detto.

Le persone potrebbero anche non rendersi conto dell’entità della loro ansia. Fornire troppo e fuggire dal mercato sono entrambi tentativi di calmare le loro paure, dice Kahler, e può portare un sollievo immediato: “Sono uscito! Almeno sto mantenendo i soldi che avevo.”

Quella buca nello stomaco

La paura della gente di perdere, di fare un errore, è intensa, dice Pallesen. “Quando pensiamo alla sensazione di non averne abbastanza, possiamo provare un vero dolore fisico”, ha detto.

Invece di negare i tuoi sentimenti o correre a una soluzione che pensi possa alleviare la paura, riconoscere il dolore come reale.

Successivamente, dice Kahler, esamina i tuoi sentimenti e vedi cosa puoi fare che non trasformerà la tua paura in un’azione offensiva. Vendere i tuoi beni può farti del male. Fare scorta di alcuni oggetti, come le maschere, potrebbe ferire qualcun altro.

Discutilo

“Avere qualcuno con cui confidarsi può aiutarti a sentirti più ricollegato e razionale”, ha detto Pallesen.

“Rivolgiti a qualcuno che non rafforzerà il tuo panico”, ha detto Kahler, come un terapista finanziario o un consulente.

Kahler consiglia di sedersi con i propri sentimenti invece di medicare o cercare di respingerli. “Vedi se hai ancora bisogno di agire dopo aver appena parlato”, ha detto. “Scrivi le cose che ti preoccupano e vedi se esiste una soluzione semplice.”

Articolo originale di CNBC