giovedì 04 marzo 2021

Un condizionatore d’aria è pericoloso per il Coronavirus?

Se volessimo trovare una risposta breve sarebbe affermativa. Secondo una nuova ricerca, i condizionatori d’aria potrebbero effettivamente essere in grado di diffondere il coronavirus in spazi chiusi e piccoli. Sono in atto misure di allontanamento sociale per prevenire contatti prolungati tra le persone al fine di limitare la diffusione. Le linee guida si basano sulla teoria secondo cui le goccioline trasportate dall’aria raramente si muovono più lontano di sei piedi dalla bocca di qualcuno quando parlano o tossiscono. Tuttavia, sedersi davanti o accanto a uno sfiato alimentato può consentire alle goccioline di diffondersi più facilmente.

Più grande è la goccia, minore è il tempo che trascorre in aria. Tuttavia, goccioline molto piccole possono rimanere nell’aria per un tempo sorprendentemente lungo. Secondo lo studio, goccioline di dimensioni inferiori a 5 nanometri rimangono nell’aria e possono percorrere distanze più lunghe, soprattutto se spinte da una forza esterna, come una presa d’aria condizionata.

È improbabile che il tuo condizionatore d’aria trasferisca il virus da una stanza all’altra
I sistemi di condizionamento dell’aria hanno filtri interni che catturano piccole particelle e le estraggono dall’aria. Mentre gli studi hanno dimostrato che molti di questi filtri sono inefficaci nel fermare la diffusione del coronavirus, un altro fattore gioca un ruolo nel modo in cui il virus si diffonde. La forma dell’unità stessa.

I condotti dell’aria presentano numerose curve che possono inibire le goccioline d’acqua, anche quelle più piccole di 5 nanometri. Sebbene non sia del tutto impossibile, la possibilità che un’unità di condizionamento d’aria tiri aria contaminata da una stanza e la diffonda ad un’altra è bassa.

Tuttavia, il condizionatore d’aria può influire sulla salute in altri modi. Secondo Mike Mayer, co-fondatore della società di climatizzazione Windmill, “La temperatura ambiente ottimale e uno standard elevato per la qualità dell’aria sono essenziali per mantenere un sistema immunitario sano. Quando stavamo sviluppando il nostro prodotto, abbiamo esaminato centinaia di newyorkesi e abbiamo scoperto che 75% non sapeva nemmeno come pulire i propri condizionatori d’aria. ”

I filtri interni devono essere cambiati e sostituiti su base regolare. Secondo l’American College of Allergy, Ashma and Immunology, la qualità dell’aria interna svolge un ruolo importante nelle reazioni allergiche e nelle difficoltà respiratorie. Anche se è improbabile che il condizionatore d’aria diffonda il coronavirus, può esacerbare i sintomi respiratori della malattia o renderti più vulnerabile a contrarlo.

L’ACAAI raccomanda di mantenere il livello di umidità nella casa sottostante 50%, aree di sfregamento in cui può crescere la muffa e aspirazione periodica per ridurre la quantità di peli di animali domestici e altri allergeni nell’aria. È inoltre necessario sostituire regolarmente il filtro del climatizzatore.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno emesso avvertimenti che le persone con asma da moderato a grave devono prendere ulteriori precauzioni di sicurezza perché sono a maggior rischio di contrarre COVID-19. L’organizzazione avverte che le persone con asma dovrebbero continuare a prendere le loro medicine e avere un “piano d’azione per l’asma” per controllare la condizione, nonché disinfettare le superfici con cui vengono frequentemente a contatto.

Un condizionatore d’aria è un rischio?

Sebbene un condizionatore d’aria possa avere un impatto negativo sulla salute respiratoria, può vivere in una casa troppo calda. Nessuno suggerisce di rimuovere l’unità di climatizzazione. Invece, prendi provvedimenti per mantenerlo pulito e ridurre il numero di allergeni prodotti in altre parti della casa.

Puoi prendere in considerazione l’investimento in un depuratore d’aria per rimuovere particelle nocive dall’aria o un aspirapolvere robot per aiutare a eliminare il peli di animali domestici dal pavimento. I condizionatori d’aria fanno parte della vita quotidiana. Finché prendi precauzioni e pulisci il sistema, non c’è nulla di cui preoccuparsi, ma se senti la necessità di starnutire o tossire, fallo lontano dalla parte anteriore di una presa d’aria condizionata.