domenica 13 giugno 2021

7 scorte petrolifere nella posizione migliore per sopravvivere alla lotta contro i cambiamenti climatici

Le scorte petrolifere hanno registrato un rally dall’inizio dell’anno in previsione di una ripresa dell’attività economica globale. Di conseguenza, l’indice Dow Jones US Oil & Gas è in rialzo 35%, mentre l’S&P 500 è attivo su 12%. Pertanto, le azioni petrolifere rimangono uno dei giochi di ripresa pandemici più robusti con molto spazio rimasto per funzionare. Tuttavia, non tutti gli stock petroliferi hanno lo stesso potenziale e il settore deve affrontare venti contrari a lungo termine, che molti considerano essere stati aggravati dalla pandemia.

Covid – 19 ha portato il commercio, i viaggi e la spesa per consumi a un punto morto lo scorso anno. Con le restrizioni di blocco in vigore, la domanda di petrolio è crollata in tutto il mondo. Di conseguenza, gli esperti hanno iniziato a credere che la crisi abbia aperto i nostri occhi all’idea di un mondo senza combustibili fossili.

Tuttavia, la realtà è che l’offerta di petrolio rimane in abbondanza, e la tecnologia necessaria per estrarlo continua a migliorare. Inoltre, continua ad essere notevolmente economico da utilizzare e produrre rispetto alle energie rinnovabili. Pertanto, le scorte di petrolio non vanno da nessuna parte e l’elenco seguente rappresenta la crema del raccolto.

  • Devon Energy (NYSE: DVN )
  • Enbridge (NYSE: ENB )
  • DHT Holdings (NYSE : DHT )
  • ConocoPhillips (NYSE: COP )
  • Diamondback Energy (NASDAQ: FANG )
  • Phillips 66 (NYSE: PSX )
  • Frontline Ltd (NYSE: FRO )

Stock di petrolio: Devon Energy (DVN)

Devon Energy è una taglia media Pure-play energy company coinvolta nella produzione, sviluppo e produzione di gas naturale e petrolio negli Stati Uniti L’azienda è stata fondata a 1971 con 3, 942 g Ross Wells in tutto il paese. Ha un incredibile portafoglio di attività in questo momento, con operazioni efficienti, un solido bilancio e una valutazione interessante, che lo rendono un investimento fantastico in questo momento.

L’azienda ha un buon rapporto qualità-prezzo. portafoglio distribuito di attività con continua espansione e crescita dei margini. In particolare nel Delaware Basin e Anadarko Basin, possiede 400 migliaia di acri netti e 300 rispettivamente migliaia di acri netti. Inoltre, prevede di generare rendimenti FCF più elevati con i prezzi del petrolio greggio più alti, da qualche parte tra 13. 5% e 22. 5%. Inoltre, dispone di 1,9 miliardi di dollari in contanti e quest’anno si concentra su un programma di riduzione del debito di 1,5 miliardi di dollari. Pertanto, il titolo DVN è in una posizione forte per continuare il suo rally quest’anno e fornire solidi rendimenti per gli azionisti.

Oil Stocks: Enbridge ( ENB)

Enbridge è una società canadese di infrastrutture energetiche con asset di alta qualità e uno dei portafogli di dividendi più forti del settore. Attualmente ha un rendimento da dividendo a termine del 7,2% con un pagamento di oltre $ 2. 70 con un rapporto di pagamento di 125%. Inoltre, è anche una delle società mid-stream più redditizie del settore, con una crescita dell’EBITDA in avanti di circa l’8%. Inoltre, lo stock di ENB ha accumulato una grande quantità di vapore che si genera 25% negli ultimi sei mesi.

Uno dei problemi chiave che Enbridge deve affrontare è la sua lotta con lo Stato del Michigan sul gasdotto della linea 5. Tuttavia, dato il lungo processo contenzioso negli Stati Uniti, potrebbero volerci anni prima che un risultato definitivo. Fino ad allora, la pipeline continuerà a generare entrate sostanziali per l’azienda e ad espandere i suoi margini. Con l’aumento dei prezzi del petrolio, del PIL e degli impegni a termine, mi aspetto che Enbridge rimanga un attore chiave nel settore del petrolio e del gas per gli anni a venire.

Azioni petrolifere: DHT Holdings (DHT)

DHT Holdings è una società con sede a Bermuda con una flotta internazionale composta da 27 olio crudo petroliere. La sua flotta ha un’età media di 9,4 anni e gestisce le sue petroliere principalmente a Monaco, Singapore e Norvegia. Inoltre, vanta uno dei fondamentali più solidi del settore, caratterizzato da robusti flussi di cassa liberi, margini EBITDA e crescita delle attività. Quindi il titolo DHT è uno dei titoli con le migliori performance nel settore.

I ricavi di DHT sono stati volatili nell’ultimo anno a causa del contesto di negoziazione sfavorevole. Tuttavia, è probabile che le cose cambino quest’anno con l’aumento dei prezzi del petrolio greggio. Inoltre, la società ha fatto incredibilmente bene a ridurre le spese per interessi e il debito nell’ultimo anno, il che aumenterà la sua redditività man mano che avanza. Inoltre, ha anche un superbo profilo dei dividendi, con un finale 12. 42% rendimento annuo.

Stock Oil: ConocoPhillips (COP)

ConocoPhillips è Produttore di petrolio greggio con sede negli Stati Uniti con operazioni in oltre 15 paesi. Oltre al petrolio greggio, è anche produttore di bitume, gas naturale, gas naturale liquido e gas naturale liquefatto. L’anno scorso, la società ha effettuato alcune importanti acquisizioni, che amplieranno la sua base di ricavi e i valori delle attività man mano che avanziamo. Inoltre, i rendimenti semestrali delle azioni COP sono impeccabili 28%.

I risultati del primo trimestre per la società sono stati stellare, con ricavi a $ 9. 83 miliardi, in crescita di circa 60% su base annua. Inoltre, il suo EPS GAAP di 75 centesimi battono comodamente le stime di 32 centesimi. Inoltre, la sua acquisizione di Concho Resources porterà 319, 000 BOEPD di produzione nei prossimi trimestri. Conoco prevede di vendere la propria partecipazione in Cenovus Energy alla fine del 2022 per finanziare i suoi riacquisti incrementali di azioni.

Quindi, con un impressionante portafoglio di attività, il titolo COP ha una grande crescita in vista di esso.

Diamondback Energy (FANG)

Diamondback Energy è una società impegnata nella produzione ed esplorazione di petrolio greggio e gas naturale, in particolare nel bacino del Permiano nel Texas occidentale. A dicembre dello scorso anno, aveva una superficie in acri approssimativamente 449, 642 acri lordi nel bacino del Permiano. Negli ultimi mesi è stata molto attiva nella costruzione della sua base patrimoniale nel Bacino Permiano. Questi sviluppi hanno pagato dividendi per il titolo FANG, poiché ha generato uno straordinario 74. 62% di ritorno per i suoi azionisti negli ultimi sei mesi.

Diamondback ha recentemente annunciato la chiusura del suo accordo per l’acquisizione di risorse QEP e Guidon Operating LLC. Entrambi gli accordi porteranno al consolidamento delle attività di Diamondback nel Midland Basin, insieme a massicci risparmi in contanti e G&A. Inoltre, è probabile che la produzione di petrolio aumenti in linea con l’aumento dei prezzi quest’anno. Pertanto, l’azienda ha un eccezionale tasso di crescita dei ricavi in ​​avanti di oltre 10. 8%, che è molto più avanti rispetto ai suoi pari .

Phillips 66 (PSX)

Phillips 66 è una società di produzione e logistica di energia con sede negli Stati Uniti. Ha quattro segmenti chiave: midstream, chimica, raffinazione e marketing e specialità. Quindi, naturalmente, le sue attività hanno sofferto molto a causa della pandemia, ma è probabile che aumentino il ritmo man mano che ci avviciniamo alla normalità post-pandemica.

I risultati del primo trimestre hanno già mostrato segni di miglioramento, aiutato da margini di raffinazione più forti. L’aumento della domanda di viaggi ha portato a un aumento sostanziale dei prezzi del carburante durante il trimestre. Man mano che progrediamo, l’aumento dei prezzi del carburante continuerà a giocare un fattore importante nel migliorare i numeri del flusso di cassa libero.

L’azienda prevede di generare $ 4,1 miliardi di flussi di cassa gratuiti quest’anno, con $ 1,7 miliardi di riduzione delle spese in conto capitale. Quindi, quest’anno avrà una copertura dei dividendi sufficiente, con un rendimento molto più elevato.

Frontline Ltd (FRO)

Frontline è una compagnia di navigazione di petrolio greggio che ha operato 68 navi a partire da dicembre dello scorso anno. È leader nel suo settore e gestisce la flotta più moderna del settore, con una capacità aggregata di circa 12. 5 milioni di portata lorda tonnellaggio. L’azienda è stata resiliente sulla scia della pandemia, a differenza del resto dell’industria dei combustibili fossili, ma ha perso la sua strada nel trimestre più recente. Tuttavia, con più venti favorevoli in atto, è probabile che le azioni FRO tornino alla ribalta.

È probabile che la domanda di petrolio aumenti quest’anno, motivo per cui le stime di crescita dei ricavi per la società sono a un impeccabile 7,3%. Inoltre, anche la crescita dell’EBITDA a termine è stimata in un buon 5,7%. Inoltre, l’azienda sta espandendo la sua base di attivi. Ad esempio, ha recentemente acquistato sei grandi navi petrolifere del valore di $ 565 milioni in fase di sviluppo in Corea del Sud. Inoltre, la sua posizione di liquidità è relativamente forte, consentendole di attraversare il mare mosso in questo momento.

Linee guida per la pubblicazione

Il faroocco musulmano è un appassionato investitore e un ottimista in fondo. Un giocatore di lunga data e un appassionato di tecnologia, ha una particolare affinità per analizzare i titoli tecnologici. Muslim ha conseguito una laurea in contabilità applicata presso la Oxford Brookes University.

(Articolo proveniente da Fonte Americana)