giovedì 21 gennaio 2021

Aggiornamento del coronavirus: 79.339 casi, 2.169 morti, cluster emergono in Iran e in Italia

L’emergere di COVID – 19 i cluster in Iran e in Italia hanno suscitato preoccupazioni tra gli investitori sul fatto che lo scoppio del nuovo coronavirus sia – o sarà – una pandemia.

“Una simile pandemia avrebbe sconvolto l’economia globale, portando a una recessione profonda come quella in 2008 / 09, ”Peter Berezin di BCA Research ha scritto in una nota . “La domanda per la maggior parte degli articoli diversi dalle necessità crollerebbe. I viaggi d’affari e di piacere svanirebbero. La catena di approvvigionamento globale si impadronirebbe. ”

Ora ci sono 79, 407 casi di COVID – 19 nel 32 paesi e 2, 622 decessi, secondo le ultime cifre dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Il numero di nuovi casi e morti in Cina sembra rallentare, hanno detto i funzionari; tuttavia, un forte aumento di infezioni e decessi in Iran (ora ci sono un totale di 47 custodie e 12 e l’Italia (ora ci sono un totale di 124 casi e due morti) mercati travagliati il ​​lunedì mattina .

      

“COVID – 19 ora soddisfa la definizione di pandemia globale (anche se non è chiaro se l’OMS lo etichetterà come tale) e allarga [the] il potenziale impatto economico “, hanno scritto gli analisti di Cowen lunedì.

             

I funzionari dell’OMS non l’hanno fatto. Lunedì hanno detto che mentre l’epidemia ha il potenziale per diventare una pandemia, indicando che ci sarebbe una trasmissione sostenuta da uomo a uomo del virus in almeno due continenti, non ha ancora raggiunto quel livello . L’ultima volta che l’OMS ha dichiarato una pandemia è stato in 2009 per l’influenza H1N1, chiamata anche influenza suina, che ha causato $ 1,1 miliardi di costi “socioeconomici” annuali. “Non stiamo assistendo alla diffusione globale non contenuta di questo virus”, ha detto ai giornalisti il ​​dottor Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’OMS. “Quello che stiamo vedendo sono epidemie in diverse parti del mondo, che colpiscono i paesi in diversi modi.”

      

Tuttavia, Tedros ha affermato che l’aumento in casi in Iran, Italia e Corea del Sud, che ora ha 833 infezioni e una morte, è “profondamente preoccupante”.

      

L’organizzazione sanitaria ha condiviso nuove scoperte sul virus dalla delegazione che ha inviato in Cina. Il tasso di mortalità a Wuhan, in Cina, considerato l’epicentro dell’epidemia, è tra il 2% e il 4%. Al di fuori di Wuhan, si pensa che sia dello 0,7%. (La sindrome respiratoria acuta grave (SARS) aveva un tasso di mortalità di 10%.) Per i casi lievi, il recupero può richiedere due settimane, mentre i casi gravi possono richiedere fino a sei settimane per il recupero. I funzionari dovrebbero rilasciare ulteriori informazioni sulla visita dell’OMS nella provincia di Hubei martedì.

      

Al di fuori della Cina continentale, i paesi con cluster di infezione sono stati in gran parte in grado di legare la trasmissione a eventi specifici. A Singapore, quella era una conferenza. In Giappone, molti casi sono stati attribuiti ai passeggeri della nave da crociera Diamond Princess, che è stata ormeggiata nel porto di Yokohama, in Giappone. In Iran e Corea del Sud, i funzionari stanno esaminando grandi raduni di persone che partecipano a eventi religiosi. “Ogni paese ha una dinamica diversa”, ha dichiarato il dott. Michael Ryan, direttore esecutivo del Programma per le emergenze sanitarie dell’OMS, durante una conferenza stampa lunedì. “Ciò che non capiamo ancora in COVID – 19 sono le dinamiche di trasmissione assolute. ”

      

Negli Stati Uniti, ci sono 39 custodie, un conteggio che include il 39 persone rimpatriate negli Stati Uniti dalla Diamond Princess e da Wuhan. Fino a poco tempo fa, la maggior parte dei casi confermati al di fuori della Cina riguardava persone che hanno viaggiato di recente nella Cina continentale; per esempio, solo due dei 11 casi diagnosticati negli Stati Uniti si sono verificati dopo una trasmissione locale. In entrambi i casi, era un coniuge di un individuo che aveva recentemente viaggiato in Cina. Questo è simile a quello che i funzionari vedono in Cina. La maggior parte dei cluster ci sono nelle famiglie, ha detto Ryan.

      

Ecco cosa dicono le aziende sul COVID – 19 impatto:

      

• L’Oréal ha detto agli investitori che l’impatto dell’epidemia sarà temporaneo, in base all’esperienza del produttore di cosmetici con lo scoppio della SARS in 2003 e la sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS) in 2015. Ciò che differenzia da questo focolaio, tuttavia, è che le vendite e-commerce di prodotti di bellezza in Cina di L’Oréal sono state finora più forti a febbraio rispetto a questo mese dello scorso anno. “Questa crisi rafforzerà persino la posizione degli attori dell’e-commerce in Cina”, ha dichiarato il CEO Jean-Paul Agon agli investitori lunedì durante una conferenza degli analisti.

      

• PLC ascendente          ASCL,          – 5 . % ,       una società di eventi, ha dichiarato agli investitori che gli investitori cinesi rappresentano meno del 5% delle sue entrate e solo il 2% dei partecipanti al Festival internazionale della creatività Lions di Cannes, un evento pubblicitario annuale che si tiene a giugno nel sud della Francia. La società ha dichiarato di non aver visto un impatto materiale dall’epidemia. “Penso che sia troppo presto per noi dire qualcosa di diverso da quello che non ci aspettiamo da ciò che sappiamo oggi, qualsiasi impatto importante sui nostri eventi più importanti”, ha detto un dirigente nella sua chiamata agli utili.

      

• L’Organizzazione per l’innovazione delle biotecnologie ha annullato l’annuale conferenza BIO Asia a Tokyo, che si sarebbe tenuta a marzo 09 e 11 sopra COVID – 19 preoccupazioni.

      

• Trip.com          TCOM,          – 1 . % ,       una società di servizi di viaggio con sede a Shanghai, ha riprogrammato i guadagni del quarto trimestre e dell’intero anno a marzo 18 “a causa dell’evolversi della situazione provocata dal nuovo scoppio del coronavirus in Cina.”

      

• Azioni di Zoom Video Communications Inc.          ZM,          – 8 . %        sono aumentati di oltre il 6% nella negoziazione del lunedì tra COVID – 19. Zoom commercializza software che consente ai dipendenti di condurre riunioni di videoconferenza e di impegnarsi in altro modo in lavori remoti, e lo stock è aumentato a volte durante l’epidemia di coronavirus nell’aspettativa che un numero maggiore di paesi e aziende sollecitino i dipendenti a lavorare da casa, creando così una nuova domanda per strumenti di lavoro remoto.

      

Rapporti aggiuntivi di Emily Bary

      

Ulteriori informazioni su COVID di MarketWatch – 19 copertura:

      

Le compagnie aeree e gli hotel a corto raggio crollano a Londra per i crescenti timori di virus

      

L’oro, i prezzi del Tesoro salgono mentre il coronavirus teme scatenare il selloff globale del mercato azionario e volare verso la sicurezza

      

Dow i futures scendono quasi 700 punti mentre il coronavirus si diffonde suscita timori di impatto economico globale

              
Articolo originale di Marketwatch.com