venerdì 30 ottobre 2020

Alberta chiede a Ottawa di ‘accelerare’ l’approvazione della mega miniera di petrolieri Frontier di Teck

CALGARY – Il ministro dell’ambiente Alberta, Jason Nixon, sta chiedendo al suo omologo federale di “accelerare” le approvazioni per la mega miniera di petroliera Frontier di Teck Resources Ltd., per dimostrare che Ottawa comprende le esigenze di Alberta.

In una lettera inviata al ministro federale dell’ambiente e dei cambiamenti climatici Jonathan Wilkinson il 6 dicembre, vista dal Financial Post, Nixon fa riferimento a difficoltà economiche in Alberta e osserva che il progetto creerà 7, 000 lavori durante la costruzione e contributo $ 70 miliardi di imposte federali, provinciali e comunali oltre 41 anni di produzione. La lettera tocca anche questioni di alienazione occidentale e chiede a Ottawa di considerare le esigenze economiche dell’Alberta.

“Molti albertani stanno cercando segnali positivi dal governo federale che l’interesse nazionale includa l’Alberta”, ha scritto Nixon in la sua lettera a Wilkinson.

La lettera di Nixon arriva quando il Primo Ministro Justin Trudeau ha rilasciato venerdì la lettera del mandato di Wilkinson, che ha chiesto al ministro dell’ambiente coniato di recente di introdurre nuove “misure di riduzione dei gas serra per superare le misure canadesi 2030 obiettivo di riduzione delle emissioni e iniziare i lavori in modo che il Canada possa raggiungere emissioni nette zero di 2050. “

La lettera del mandato indica anche a Wilkinson di far avanzare l’obiettivo del governo di 30 percento del veicolo a zero emissioni vendite di 2030 e 100 percento delle vendite di veicoli a emissioni zero di 2040.

Mentre l’ufficio di Wilkinson non ha commentato il contenuto della lettera di Nixon, la portavoce Sabrina Kim ha detto in un’e-mail “I canadesi si aspettano che noi sorvegliare valutazioni ambientali corrette e approfondite. ”

Le due lettere, di Nixon e Trudeau, mostrano la gamma di pressioni che affrontano Wilkinson, che stava tornando a Ottawa dal COP 25 conferenza sul clima a Madrid venerdì, mentre Ottawa tenta attuare ulteriori politiche di riduzione delle emissioni e anche alleviare i timori per il malessere economico in Occidente.

Ministro dell’ambiente e dei cambiamenti climatici Jonathan Wilkinson. Blair Gable / Reuters

“Gli elementi per procedere con questo progetto sembrano essere tutti al loro posto. Vi esorto ad andare avanti con le approvazioni e dimostrare che i progetti possono essere portati avanti in modo responsabile in Canada, a beneficio di tutti i canadesi “, ha scritto Nixon.

La lettera di Nixon indica otto passi dell’Alberta il governo ha preso in considerazione le raccomandazioni del Joint Review Panel, che ha raccomandato l’approvazione del governo federale la mega-miniera di petrolio di luglio 26, 2019.

Ad esempio, il governo provinciale ha dichiarato di aver implementato piani per la gestione della mandria di bisonti del lago Ronald nell’area di fronte a varie sfide, tra cui le malattie di un altro branco di bisonti nel Parco nazionale di Wood Buffalo, nell’Alberta nord-orientale.

Teck’s $ 000 – il progetto miliardario Frontier oilands ha vinto il sostegno dei gruppi First Nations nell’area, tra cui la prima nazione Athabasca Chipewyan, che ha Si sono opposti all’espansione delle petroliere ma hanno firmato un accordo di benefici-impatto con la compagnia per Frontier.

Tuttavia, il capo di Athabasca Chipewyan Allan Adam ha anche criticato questa settimana il governo provinciale per non aver negoziato con le Prime Nazioni sugli impatti da lo sviluppo della frontiera.

Molti albanesi sono alla ricerca di segnali positivi da parte del governo federale secondo cui l’interesse nazionale include Alberta

Jason Nixon, ministro dell’ambiente Alberta

“Il governo dell’Alberta sta uccidendo il suo progetto di sabbie bituminose non negoziando con l’ACFN”, ha detto Allan a CBC News.

Se costruita, Frontier sarebbe la più grande miniera di petrolio di Alberta. La limatura dell’azienda mostra che il progetto è progettato per produrre 62, 000 barili di petrolio al giorno da 2026 prima che fasi aggiuntive portassero il progetto a 260, 000 bpd di 2037. Teck si è impegnata a costruire un impianto di cogenerazione e garantire che il petrolio prodotto a Frontier avrebbe un’intensità delle emissioni pari alla metà della canna media prodotta negli Stati Uniti

Più in generale, la società si è impegnata a ridurre le proprie emissioni di 450, 000 toni di CO2 all’anno di 2030.

A luglio, il comitato congiunto di revisione – informato dalle raccomandazioni di la Canadian Environmental Assessment Agency e l’Alberta Energy Regulator – hanno raccomandato che il progetto fosse approvato in base a 62 condizioni diverse. Le due agenzie hanno trattenuto le approvazioni per parti del progetto nei pressi di una via navigabile locale chiamata Big Creek.

Al momento della pubblicazione della raccomandazione, l’ufficio del ministro dell’Ambiente e dei cambiamenti climatici, Catherine McKenna, ha dichiarato che se il ministro determinato che vi erano significativi impatti ambientali negativi, la decisione sarebbe stata deferita al più ampio gabinetto liberale.

Il rapporto del gruppo di revisione congiunta CEAA e AER ha rilevato che “ci saranno progetti avversi significativi e effetti cumulativi su alcune componenti ambientali e comunità indigene “, quindi un rinvio da Wilkinson al più ampio gabinetto liberale è un probabile risultato.

Secondo le tempistiche legislative, Wilkinson ha tempo fino a febbraio per prendere una decisione sul progetto Frontier.

Posta finanziaria

• E-mail: gmorgan@nationalpost.com | Twitter: geoffreymorgan

Come riportato da Financial Inviare