domenica 28 novembre 2021

Bruxelles ha chiarito i tempi di erogazione dei primi fondi Recovery

AGI – I primi Piani nazionali di ripresa e resilienza potrebbero essere approvati dalla Commissione nella seconda metà di giugno. Il Consiglio avrà un ulteriore mese per il via libera definitivo ma, con la giusta accelerazione, si potrebbe distribuire il primo finanziamento – del 13% – a luglio e, se gli Stati rispetteranno gli obiettivi tracciati, la seconda tranche di fondi potrebbe arrivare entro fine anno.

Tutto però resta appeso alla ratifica delle risorse proprie. Otto Paesi la devono ancora completare, e tre di questi dovrebbero farlo questa settimana. Gli altri sono esortati a provvedere entro fine mese. Intanto sono otto i Paesi che hanno già chiesto – o chiederanno – anche i prestiti oltre ai sussidi.

Il quadro di Dombrovskis

È il quadro di aggiornamento sul Recovery fund presentato dal vice presidente esecutivo della Commissione europea, Valdis Dombrovskis, e dal commissario all’Economia, Paolo Gentiloni, in audizione alle commissioni congiunte Affari economici e Bilanci del Parlamento europeo. “Finora abbiamo ricevuto 14 piani nazional

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO SU AGI

Questo contenuto è di proprietà di AGI
Finanza News 24 non detiene alcun diritto su tale contenuto, ma si limita soltanto a diffonderlo