sabato 18 settembre 2021

Colonscopia: un cartone animato a cura di Alfasigma per spiegarla

Si chiama Ludovico ed è  il protagonista di un cartone animato innovativo che ha come scopo quello di spiegare come si effettua una colonscopia. Un figlio che parla con il padre per aiutarlo a  prepararsi all’esame. L’idea è promossa da Alfasigma con la consulenza scientifica di due gastroenterologi bolognesi opinion leader di settore ovvero Lorenzo Fuccio e Carlo Fabbri.

“Questo cartoon nasce dal desiderio di riavvicinare le persone all’ospedale inteso come luogo di promozione della salute e del benessere – sottolinea Fuccio in un’intervista rilasciata a Adnkronos -. Per questo si è concretizzata l’idea di un bambino che porta per mano il proprio papà spiegandogli con un sorriso come è facile volersi bene, facendo prevenzione con la colonscopia”.

La colonscopia consente al medico di esaminare le pareti interne del colon e vedere eventuali lesioni o tumori attraverso un tubo. Si tratta di un importante strumento preventivo perché consente non solo di diagnosticare, ma anche, se necessario, di rimuovere istantaneamente qualsiasi polipo che, sebbene benigno, è considerato precanceroso perché può trasformarsi in una neoplasia maligna. Oggi la prevenzione e controlli periodici  sono armi davvero intelligence per prevenire il rischio di malattie che possono rovinare la qualità della nostra vita.

L’iniziativa di Alfasigma è semplice, schematica ed intuitiva.  In soli 2 minuti e mezzo si possono ben comprendere i passaggi che occorrono per effettuare questo esame. Alla base di un buon esame c’è una corretta preparazione che, sebbene possa apparire scomoda,  contente di effettuare una diagnosi accurate e tempestiva e di scorgere anche tutte le possibili lesioni.

Il viaggio che ci condurrà ad effettuare bene questo esame, la colonscopia, si suddivide così in tre step  dieta, preparazione e follow-up. Innanzitutto la necessità di seguire una dieta povera di fibre, accompagnata dal consumo  di soli liquidi chiari, non gassati e analcolici. Per la  preparazione intestinale, invece,  si sciolgono le bustine di preparazione in acqua, e poi la soluzione va assunta bevendone 2 bicchieri ogni 15-20 minuti con momenti di riposo in caso di nausea. Questo passaggio deve concludersi 2 ore e mezza prima dell’esame e tra la preparazione e l’esame si deve osservare il digiuno completo. Per quanto riguarda la terza fase, è consigliabile essere accompagnati all’esame, poiché al vostro ritorno non potrete guidare l’auto a causa dei sedativi.