venerdì 27 novembre 2020

Cuban dice che si aspetta che la stagione della NBA tornerà senza i fan per “dare alla gente qualcosa da festeggiare”

Il proprietario di Dallas Mavericks Mark Cuban ha detto mercoledì che si aspetta che la NBA riprenderà il gioco prima che i fan possano tornare nelle arene a causa di COVID- 19 preoccupazioni.

“Dobbiamo essere molto cauti, soprattutto quando proviamo a tornare”, ha detto Cuban sullo speciale “Mercati in tumulto” della CNBC. “All’inizio penso che giocheremo molti giochi senza fan e poi scopriremo come alcuni dei farmaci disponibili … diventeranno disponibili, andremo da lì.”

Cubano ha anche affermato di ritenere “fattibile” prendere la temperatura di ogni fan che ha cercato di entrare in un locale. La febbre, insieme a tosse e mancanza di respiro, sono tra i sintomi più comuni di COVID – 19.

Ma il cubano ha sottolineato l’importanza di garantire la sicurezza di giocatori, lavoratori e spettatori prima che i grandi incontri inizino di nuovo a svolgersi. Mercoledì ha anche messo in guardia gli imprenditori dal rimandando i dipendenti al lavoro troppo presto .

Anche così, cubano ha sostenuto che il ritorno dello sport sarebbe positivo per gli Stati Uniti, dove la vita quotidiana è stata sconvolta nel tentativo di fermare la diffusione del coronavirus.

“Le persone hanno bisogno di qualcosa per radunarsi in questo momento. Le persone hanno bisogno di sport”, ha detto l’imprenditore miliardario. “Abbiamo bisogno di qualcosa per cui tifare, qualcosa per cui entusiasmarci e non c’è niente di meglio delle nostre squadre sportive per farlo.”

Cubano ha detto che stava solo “indovinando”, ma ha creduto che “l’NBA proverà a tornare il più presto possibile senza spettatori, solo in TV e in streaming, e solo dare alla gente qualcosa da festeggiare “.

L’NBA ha sospeso la sua stagione a marzo 11 dopo che un giocatore dello Utah Jazz è risultato positivo per COVID – 19, e il resto del mondo dello sport alla fine ha seguito le sue orme.

Tutti i principali campionati sportivi statunitensi sono in pausa, il torneo NCAA è stato annullato e martedì il Comitato Olimpico Internazionale ha rinviato i 2020 Giochi Olimpici e Paralimpici .

Articolo originale di CNBC