sabato 25 settembre 2021

Domani in molte regioni si torna a scuola conte dovute accortezze

Ritorno a scuola con le mascherine contro il Covid-19. Domani, lunedì 13 settembre, riprenderanno le lezioni in molte regioni. Quest’anno ci sarà il Green Pass obbligatorio per il personale scolastico, gli studenti universitari e i genitori degli studenti che vanno a scuola. Non c’è mascherina in aula per gli studenti se sono tutti vaccinati, altrimenti è obbligatoria dai 6 anni in su.

Tutto il personale scolastico e universitario e gli studenti universitari devono avere un Green Pass. Il mancato rispetto del requisito è considerato assenza ingiustificata e dopo cinque giorni è prevista la sospensione della retribuzione. Inoltre, per chi ne è sprovvisto, sono previste multe che vanno dai 400 ai 1000 euro. Le università possono rinunciare a queste misure solo per eventi a cui partecipano solo studenti vaccinati o guariti dal covid-19.

La mascherina potrà essere rimossa in aula solo se sono vaccinati tutti gli studenti. Lo hanno confermato il ministro della Salute, Roberto Speranza, e il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi:“Abbiamo sin dall’inizio detto, come Governo, che questa è la priorità assoluta: far rientrare tutti in sicurezza in presenza a scuola. E io spero che presto avremo un numero molto alto di classi in cui tutti i ragazzi, oltre che gli insegnanti, saranno vaccinati. E questo consentirà di alleggerire ulteriormente le misure. A partire dalle mascherine, che possono essere abbassate nelle classi dove sono tutti vaccinati”.

Il decreto del 6 agosto chiarisce infatti molto chiaramente che in aula si deve indossare la mascherina come ribadito dal ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi sereno che c’è un’altra importante digressione: in una classe dove tutti sono vaccinati, c’è l’opportunità di eliminarla. Il decreto prevede quindi un forte incentivo alla vaccinazione ma vi sono linee guida che proteggeremo la privacy di tutti. IN Italia si può ricevere il vaccino dai 12 anni in su.

Bianchi afferma anche che: “La scuola è vivere assieme. Il 91,5% del personale è vaccinato e i ragazzi giorno dopo giorni si stanno vaccinando, soprattutto tra i 16 e i 19 anni. Abbiamo lavorato moltissimo  per iniziare la scuola in presenza, su mandato del Presidente, mettendo al centro le persone. Le regole sono quelle dettate dal Cts: mascherina, distanziamento, ma laddove sono tutti vaccinati in una classe si potrà levare la mascherina”.