sabato 28 novembre 2020

È tempo di scommettere su titoli ciclici rischiosi, afferma il principale stratega di JPMorgan

I commercianti lavorano sul pavimento alla Borsa di New York, il 2 marzo, 2020.

Brendan McDermid | Reuters

L’economia mondiale riprenderà rapidamente dallo scoppio del coronavirus, e gli investitori dovrebbero acquistare azioni cicliche per catturare il ritorno, ha affermato uno stratega di punta JPMorgan .

Il colpo all’economia globale durante il primo trimestre sarà ampiamente compensato alla fine dell’anno, lo stratega globale degli asset Marko Kolanovic ha detto in una nota ai clienti mercoledì.

“Abbiamo tagliato il rischio dal nostro portafoglio di modelli negli ultimi due mesi, dato il forte rally di mercato e l’incertezza attorno a questa epidemia, ma ora vediamo il rischio / rendimento come sempre più inclinato al rialzo per le attività rischiose e utilizzare l’attuale pullback da aggiungere alle esposizioni cicliche al margine “, ha detto Kolanovic.

Il portafoglio modello per il team JPMorgan è costituito da titoli sovrappesati a piccola e media capitalizzazione e dalle categorie di valore e cicliche, secondo la nota.

“Prevediamo che l’impatto di COVID – 19 sarà temporaneo e mitigato da un ampio stimolo politico, anche se la diffusione del virus si sta dimostrando più grave di anticipato “, ha detto Kolanovic.

Il mercato azionario statunitense è stato negoziato selvaggiamente nelle ultime due settimane mentre gli investitori cercano di determinare l’impatto dell’epidemia sulle imprese.

Le utili politiche delle banche centrali e dei governi aiuteranno il rimbalzo delle economie e le migliorate fortune politiche dell’ex vicepresidente Joe Biden dovrebbero continuare a rafforzare i mercati, ha affermato Kolanovic.

La Federal Reserve ha attuato un taglio di punto base di emergenza 50 del suo tasso di interesse di riferimento martedì, mentre Biden ha vinto diversi stati chiave sul senatore del Vermont Bernie Sanders, il suo avversario socialista democratico.

Il portafoglio modello è anche sovrappesato in azioni europee e dei mercati emergenti rispetto agli Stati Uniti, secondo la nota, perché i titoli europei sono meglio posizionati per beneficiare di uno stimolo aggressivo in Asia.

Articolo originale di CNBC