sabato 28 novembre 2020

Gli educatori si affrettano a portare le classi nel cloud mentre il coronavirus chiude le scuole

Gli edifici potrebbero essere vuoti, ma la lezione è in corso per studenti e insegnanti del Northshore School District.

Situato nella periferia di Seattle, non lontano dall’epicentro dello scoppio del coronavirus dello stato di Washington, o COVID – 19, il distretto è stato costretto a chiudere due scuole per la sanificazione dopo che due dipendenti hanno riferito di essere stati esposti a qualcuno che aveva potenzialmente contratto la malattia.

In una lettera ai genitori la scorsa settimana, Northshore ha annunciato di aver deciso di chiudere tutte le sue strutture per un massimo di due settimane e istruzioni di movimento per il suo più di 23, 000 studenti online.

Si prevede che accedano utilizzando un distretto Account Gmail per accedere agli incarichi e ricevere informazioni sull’orario degli insegnanti. I genitori sono incoraggiati a creare un programma giornaliero e a guardare video utilizzando Zoom che sono stati pubblicati sul sito di apprendimento online del distretto per supporto. Il passaggio dall’aula all’apprendimento basato sul cloud è quello che Northshore si stava preparando da molto prima che il coronavirus colpisse la regione.

Altro da Finanza personale
Cosa tu Informazioni sul coronavirus e sull’assicurazione sanitaria
Come costruire una riserva in contanti se coronavirus ti fa perdere il lavoro
Ecco come ridurre le imposte sulle prestazioni di sicurezza sociale

Finora, sembra essere l’eccezione, non la regola.

“Il numero di distretti che hanno la capacità di farlo è circa 20% per 30%,” ha dichiarato Dan Domenech, direttore esecutivo dell’American Association of School Administrators, aggiungendo che la stima è nel migliore dei casi ottimistica.

Come COVID – 19 si diffonde in nuovi nelle aree del paese, gli educatori si trovano ad affrontare una corsa contro il tempo per elaborare piani di emergenza che consentano l’apprendimento per continuare se le scuole chiudessero. C’è anche il problema dei servizi agli studenti, in particolare per quanto riguarda l’alimentazione. Trenta milioni di bambini ricevono pranzi gratuiti o ridotti su base giornaliera nelle scuole di tutto il paese, secondo i dati del governo.

Northshore afferma che sta fornendo i pasti per il ritiro a 22 siti scolastici mentre è attivo il suo programma di apprendimento online.

Un addetto alla mensa della Northshore School District prepara un pasto per la consegna. Il distretto è andato all’apprendimento remoto e offre pasti per il ritiro presso 19 siti scolastici attualmente chiusi a causa di problemi di epidemia di coronavirus.

Fonte: Northshore School District

L’apprendimento virtuale è emerso come una prima risposta, tuttavia a molti distretti manca il tecnologia, formazione degli insegnanti e, in alcuni casi, accesso a Internet a banda larga per impartire tali lezioni.

Alcuni vengono interrotti preventivamente per un giorno o più per consentire agli insegnanti di preparare i pacchetti fisici da inviare casa con gli studenti, ha affermato Domenech, la cui organizzazione si sta coordinando con il CDC e i distretti di tutto il paese sulla loro risposta al coronavirus.

Scuola chiusa a Bothell, Washington.

Karen Ducey | Getty Images

Altri sono alla ricerca di servizi chiavi in ​​mano come quelli forniti dalla società di formazione online, K 12 , che contenuto delle licenze per le scuole pubbliche.

L’azienda, che serve già diverse centinaia di migliaia di studenti, sta assistendo a un picco di richieste da parte di distretti e genitori su come creare un curriculum online.

“In realtà è abbastanza facile da creare se un distretto vuole farlo”, ha dichiarato Nate Davis, K 12 amministratore delegato. A seconda di quante materie e del numero di studenti, il programma potrebbe essere pronto in pochi giorni, ha detto.

Sia che siano amministrati dalla scuola o da una società privata, le lezioni online sono efficaci solo se puoi accedervi. Secondo i dati governativi più recenti solo 61% dei bambini dai 3 ai 09 aveva accesso a Internet da casa.

Noi dispongono di numerosi strumenti digitali per l’apprendimento, la collaborazione e la comunicazione, ma se insegnanti e studenti non hanno accesso, il loro valore è inutile.

Jessica Brogley

insegna tecnologia dell’educazione all’Università del Wisconsin-Platteville

“Nelle nostre comunità rurali, Internet decente non è sempre un’opzione”, ha affermato Jessica Brogley, che insegna tecnologia dell’istruzione all’Università del Wisconsin-Platteville. “Abbiamo una vasta gamma di strumenti digitali per l’apprendimento, la collaborazione e la comunicazione, ma se insegnanti e studenti non hanno accesso, il loro valore è inutile.”

Mentre telefoni cellulari, tablet e i sistemi di gioco hanno creato una generazione di ragazzi esperti di tecnologia abituati a utilizzare piattaforme online per l’apprendimento all’interno delle loro classi, non è chiaro quanto possa essere efficace l’apprendimento basato sul cloud per gli studenti più giovani e quelli con esigenze speciali, che spesso interagiscono con la tecnologia con l’aiuto di un aiutante o insegnante.

“L’indipendenza, è dura”, ha detto Brogley. Una semplice modifica del programma da un’ambientazione strutturata può essere difficile per i bambini che non hanno la maturità o che desiderano imparare principalmente da soli, ha aggiunto.

“È molto chiedere ai bambini, onestamente.”

Articolo originale di CNBC