mercoledì 27 gennaio 2021

Gli ETF interessanti post Coronavirus

Alcuni ETF messi a dura prova durante la recessione di marzo dei mercati  hanno fatto passi da gigante nell’ultimo mese, sovraperformando l’S&P 500 del 10%:

  • Small caps, seguito da iShares Russell 2000 ETF (IWM), in rialzo 16%
  • Mercati emergenti, monitorati dell’ETF iShares MSCI Emerging Markets ETF (EEM), in rialzo 14%
  • I finanziari, monitorati dal fondo SPDR (XLF) del settore finanziario selezionato, sono in aumento 12%

Quando si tratta di small cap, il calo dei ricavi e l’aumento dei pagamenti del servizio del debito rendono un ” ricetta pericolosa “per il gruppo già limitato in termini di costi, ha detto Tepper. I finanziari sono anche su un terreno instabile poiché gli assicuratori affrontano il danno arrecato alle imprese durante le recenti proteste e le banche regionali rischiano di vedere un calo degli immobili commerciali, ha affermato.

Mark Newton, presidente e fondatore di Newton Advisors, ha visto alcuni più spazio per due dei gruppi non amati.

“Il dollaro che ha iniziato a rotolare ha influenzato positivamente EEM”, ha detto nella stessa intervista “Trading Nation”, facendo riferimento a un grafico di l’ETF.

“Abbiamo visto i prezzi tornare indietro ai minimi precedenti che abbiamo riportato in 2018 – 2019, quindi, questo è un segnale rialzista a medio termine che dovrebbe effettivamente portare i mercati emergenti a sovraperformare ulteriormente “, ha detto Newton. “Mi aspetto che il dollaro possa indebolirsi ancora di più, e questo è un buon segno per i mercati emergenti.”

EEM ha chiuso più del 2% in più mercoledì

L’indice small cap Russell 2000 “sta anche iniziando a mostrare segni di rimbalzo”, ha detto Newton. L’IWM ha chiuso in rialzo di quasi il 2,5% mercoledì .

“Sia il settore Russell che quello a media capitalizzazione sono passati a nuovi minimi rispetto agli ultimi 10 anni contro lo S&P “, ha detto Newton.” È stato un enorme periodo di sottoperformance nell’ultimo anno. E quindi questo piccolo rimbalzo è sicuramente molto richiesto dal mercato. ”

” Sicuramente aiuta a creare un rally più salutare i prossimi due mesi “, ha detto Newton del recente rimbalzo.” Ma direi che fanno parte di tendenze al ribasso a più lungo termine sia in small cap che in mid cap, e probabilmente sarà giusto venderle vieni alla fine dell’estate, all’inizio dell’autunno. ”

In altre parole, mentre il rimbalzo potrebbe sembrare che sia qui per restare, probabilmente non durerà a lungo, secondo l’analisi di Newton.

“A breve termine, penso che sia possibile finanziari, mercati emergenti, small cap, mid cap possono continuare a crescere e, in realtà, dovrebbero essere acquistati cali minori, ma in una prospettiva più ampia, sospetto che questo è un rimbalzo ipervenduto in questi gruppi, e sarà giusto venderli in autunno “, ha detto Newton.

Il XLF ha chiuso mercoledì di quasi il 4% in più.