giovedì 02 dicembre 2021

Guida per realizzare un fantastico orto sul balcone di casa

Non hai una casa in campagna e neanche un appezzamento di terreno? Non vuoi però neanche rinunciare al tuo orto da balcone. Quindi procurati vasi abbastanza grandi, argilla per il fondo, terriccio, palette ed acqua per innaffiare.

Il segreto per il successo anche in questo caso  è il progetto. Occorre dare ad ogni ortaggio il suo spazio o si rischia di creare una jungla.
Se si piantano pomodori, cetrioli, fagioli rampicanti, occorre ricordare che crescono in altezza. Posizioniamoli vicino alle pareti in modo da poter essere raggiunte dai raggi solari.
Lattughe, spinaci, ravanelli, rucola, cavoli a cuore, cavoli rapa, prezzemolo crescono abbastanza in fretta e possono stare ad una distanza che va dai 25 ai 40 cm. Ogni pianta ha i suoi tempi, concediamo loro 50-70 centimetri se si tratta di zucchine, 40 invece s si tratta di zucchine, pomodori, peperoni, melanzane.

Le 5 piante più semplici da coltivare:

Esistono anche varietà oggettivamente più facili da coltivare e ideali anche per i meno esperti o per chi può dedicare solo un breve periodo di crescita al proprio orto. Abbiamo selezionato 5 piante facili da coltivare sul tuo terrazzo:

  • Lattuga: è importante che il contenitore sia alto almeno 20-30 cm e largo 40 cm, dopo un mese sarà pronto per il primo raccolto e continuerà a produrre fino a metà novembre.
    Basilico: il contenitore in questo caso deve essere profondo almeno 20 cm e largo almeno 10 cm. La produzione delle foglie pronte al consumo inizia circa 25 giorni dopo il trapianto. Ottima idea per una ricetta al pesto genovese!
  • Fragole: per le fragole è preferibile utilizzare contenitori singoli profondi 40-50 cm e larghi almeno 20-30 cm. La pianta della fragola inizia a produrre 50-80 giorni dopo il trapianto, da giugno a ottobre. I suoi bellissimi fiori bianchi lo rendono perfetto per arredare balconi e verande, magari con cesti di vimini appesi.
  • Prezzemolo: la profondità minima della pentola dovrebbe essere di 30-40 cm e larga 20. Le foglie sono pronte per il consumo tra i 40 ei 60 giorni dopo il trapianto.
  • Pomodoro: Richiede contenitori profondi 30-40 cm e larghi 30 cm, i primi frutti appariranno 80-90 giorni dopo il trapianto.